Buone Notizie

Campioni in corsia: l'assist del Parma ai bimbi malati

Campioni in corsia: l'assist del Parma ai bimbi malati
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati

Campioni in corsia: un assist per i bimbi che giocano la partita della vita. Morrone e compagni abbandonano il campo del Tardini per entrare in punta di piedi nel reparto di Oncoematologia pediatrica. Poi, si dividono tra le camerette di Chirurgia e i corridoi di Clinica pediatrica, senza dimenticare ovviamente i lettini di Astanteria pediatrica.
Un «match prenatalizio», quello di ieri, particolarmente caro al Parma calcio che, da quasi 20 anni, non manca mai all’appuntamento coi piccoli pazienti del Maggiore. Ma sono soprattutto loro, circa un centinaio tra bambini e adolescenti ricoverati, i veri protagonisti della giornata. Loro che hanno atteso col fiato sospeso l’arrivo della squadra crociata al completo. E pazienza se il Parma non è proprio il team del cuore: «Juve e Milan se ne faranno una ragione», confida un bimbo di 7 anni.
Atleti, mister e staff tecnico si sono presentati a mo’ di babbi natale: carichi di magliette, palloni, cappellini ma soprattutto con la voglia d’incontrare i piccoli grandi tifosi. «E’ bellissimo poter portare questi doni ai ragazzi - spiega Francesco Valiani -: non ci costa nulla, anzi, ci arricchisce davvero». «Si tratta di un’iniziativa che ci fa riflettere - ammette il centrocampista -. I bimbi ricoverati sono veramente forti, dei campioni capaci d’insegnarci sempre qualcosa». Non a caso, i gialloblù hanno iniziato il loro tour in corsia incontrando un bimbo di 8 anni, che ha ricevuto il pallone autografato un minuto prima di entrare in sala operatoria. «E’ affetto da una forma di leucemia piuttosto pesante, ma è forte – si lascia sfuggire un medico -. Sotto anestesia si è addormentato col sorriso».
Un’iniziativa promossa a pieni voti non solo dai piccoli protagonisti. Soddisfatti infatti i direttori dei dipartimenti. Maria Teresa Tondelli di Astanteria pediatrica parla «di un’occasione indispensabile per i piccoli pazienti e le loro famiglie», mentre Carmine Del Rossi, a capo di Chirurgia pediatrica, la definisce «una possibilità straordinaria per i ragazzi», ribadendo «l’importanza di questa visita che serve a umanizzare la presenza dei bimbi in ospedale».
«L’arrivo dei giocatori ha portato una ventata d’aria fresca nei nostri reparti»: Giancarlo Izzi, al timone di Oncoematologia pediatrica, non ha dubbi. «Sorrisi così luminosi sono rari - chiosa Izzi -, grazie al messaggio di speranza portato dai calciatori i piccoli trovano la forza di andare avanti, di diventare protagonisti e lottare con più energia contro la malattia».
Dello stesso avviso anche Sergio Bernasconi direttore di Clinica Pediatrica, che aggiunge: «Incontrare i loro idoli, significa sentirsi più vicino al mondo reale a quel quotidiano che è passato in secondo piano a causa di una malattia difficile ma non invincibile».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti