-5°

Buone Notizie

Visto da Parma - Un miracolo chiamato Ospedale dei Bambini

Visto da Parma - Un miracolo chiamato Ospedale dei Bambini
1

Pino Agnetti 

Quando i cannoni dei criminali di guerra Mladic e Karadzic martellavano senza tregua Sarajevo e i suoi atterriti abitanti costretti a rintanarsi come topi per sfuggire alla carneficina, c’era solo un luogo in cui la vita non si arrestava mai. Né di giorno, né di notte. E quel luogo era l’ospedale pediatrico Kosevo: l’ultima trincea a protezione della quale i difensori della capitale bosniaca si sarebbero immolati, uno per uno, fino all’ultimo. Molti furono i medici e gli infermieri che sacrificarono la propria vita in quella impresa straordinariamente eroica. Li guidava una donna meravigliosa che, durante una evacuazione medica notturna, si prese una pallottola di cecchino in pieno petto. Il proiettile le si fermò a un centimetro dal cuore, ma non la uccise. La ricordo ancora perfettamente, alta e sottile con i capelli bianchi annodati con cura, mentre mi conduceva a visitare i suoi piccoli assistiti, per lo più affetti da malattie gravissime. E quando loro la vedevano entrare, chi poteva le andava incontro con le braccine protese. Chi invece non ce la faceva, aspettava che lei andasse a sedersi sul suo misero lettino per intavolare un dialogo appena sussurrato, punteggiato di sospiri e di carezze, che riempiva la stanza gelida come la musica di un carillon. Mentre, là fuori, Sarajevo era solo macerie e disperazione. Forse, non ce siamo resi conto. Oppure, non ne abbiamo colto ancora il significato reale. Ma qualcosa del genere, in questi frangenti di così grande incertezza anche se infinitamente meno gravi della immane tragedia bosniaca, è nato o comunque è prossimo a nascere anche a Parma. Si chiama “Ospedale dei Bambini”. E l’annuncio che siamo entrati sulla dirittura finale della sua realizzazione, è di gran lunga “la” notizia (escludendo quelle brutte s’intende, che come è noto non sono certo mancate) di queste festività così avare di note davvero liete e confortanti anche per la nostra città.

Certo è che si è trattato di un lungo percorso. Iniziato nel 2001, allorchè l’Azienda Ospedaliero-Universitaria decise di raccogliere l’idea lanciata qualche tempo prima dai fratelli Barilla. E poi cresciuto, via via, intorno a un concetto chiave: non limitarsi a una semplice operazione di “maquillage” di qualche padiglione obsoleto. Ma dare vita a una struttura completamente rinnovata e di assoluta eccellenza, in grado di coniugare un livello di prestazioni elevatissimo con il rispetto pieno della personalità del bambino. Una sfida, anche progettuale e culturale, per sostenere la quale sono scesi in campo altri promotori – l’impresa Pizzarotti e la Fondazione Cariparma – che insieme alla Barilla hanno poi costituito la “Fondazione Ospedale dei Bambini di Parma onlus” per la gestione dei finanziamenti: in tutto 34,3 milioni di euro, di cui 18 provenienti dai donatori privati e 16,3 dall’Azienda ospedaliera. Più un altro milione e mezzo di contributi comunali per interventi di natura viabilistica.  Sono le cifre, già di per sé eloquenti, di un sogno che sta per avverarsi. E che, entro il Natale prossimo, sarà diventato a tutti gli effetti realtà grazie a un connubio fra pubblico e privato da applaudire, stavolta, a scena aperta. Perché i miracoli, volendolo, possono ancora accadere. Non solo a Sarajevo. Ma, ed è una di quelle sorprese che ci indicano la strada, anche a Parma. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    17 Dicembre @ 13.55

    In tempi così bui, cose come questa rappresentano lampi di luce, motivi di speranza per tutti. E, se ci guardiamo attorno con attenzione, ci possiamo accorgere che non sono rare: purtroppo. spesso passano inosservate. Diceva Gandhi, il Mahatma "Fa più rumore un albero che cade, di una foresta che cresce".

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Ecoincentivi per auto metano o gplmetanogp

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

5commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

24commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

9commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

WASHINGTON

Trump ha giurato: è il nuovo presidente

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta