15°

29°

Buone Notizie

Visto da Parma - Un miracolo chiamato Ospedale dei Bambini

Visto da Parma - Un miracolo chiamato Ospedale dei Bambini
Ricevi gratis le news
1

Pino Agnetti 

Quando i cannoni dei criminali di guerra Mladic e Karadzic martellavano senza tregua Sarajevo e i suoi atterriti abitanti costretti a rintanarsi come topi per sfuggire alla carneficina, c’era solo un luogo in cui la vita non si arrestava mai. Né di giorno, né di notte. E quel luogo era l’ospedale pediatrico Kosevo: l’ultima trincea a protezione della quale i difensori della capitale bosniaca si sarebbero immolati, uno per uno, fino all’ultimo. Molti furono i medici e gli infermieri che sacrificarono la propria vita in quella impresa straordinariamente eroica. Li guidava una donna meravigliosa che, durante una evacuazione medica notturna, si prese una pallottola di cecchino in pieno petto. Il proiettile le si fermò a un centimetro dal cuore, ma non la uccise. La ricordo ancora perfettamente, alta e sottile con i capelli bianchi annodati con cura, mentre mi conduceva a visitare i suoi piccoli assistiti, per lo più affetti da malattie gravissime. E quando loro la vedevano entrare, chi poteva le andava incontro con le braccine protese. Chi invece non ce la faceva, aspettava che lei andasse a sedersi sul suo misero lettino per intavolare un dialogo appena sussurrato, punteggiato di sospiri e di carezze, che riempiva la stanza gelida come la musica di un carillon. Mentre, là fuori, Sarajevo era solo macerie e disperazione. Forse, non ce siamo resi conto. Oppure, non ne abbiamo colto ancora il significato reale. Ma qualcosa del genere, in questi frangenti di così grande incertezza anche se infinitamente meno gravi della immane tragedia bosniaca, è nato o comunque è prossimo a nascere anche a Parma. Si chiama “Ospedale dei Bambini”. E l’annuncio che siamo entrati sulla dirittura finale della sua realizzazione, è di gran lunga “la” notizia (escludendo quelle brutte s’intende, che come è noto non sono certo mancate) di queste festività così avare di note davvero liete e confortanti anche per la nostra città.

Certo è che si è trattato di un lungo percorso. Iniziato nel 2001, allorchè l’Azienda Ospedaliero-Universitaria decise di raccogliere l’idea lanciata qualche tempo prima dai fratelli Barilla. E poi cresciuto, via via, intorno a un concetto chiave: non limitarsi a una semplice operazione di “maquillage” di qualche padiglione obsoleto. Ma dare vita a una struttura completamente rinnovata e di assoluta eccellenza, in grado di coniugare un livello di prestazioni elevatissimo con il rispetto pieno della personalità del bambino. Una sfida, anche progettuale e culturale, per sostenere la quale sono scesi in campo altri promotori – l’impresa Pizzarotti e la Fondazione Cariparma – che insieme alla Barilla hanno poi costituito la “Fondazione Ospedale dei Bambini di Parma onlus” per la gestione dei finanziamenti: in tutto 34,3 milioni di euro, di cui 18 provenienti dai donatori privati e 16,3 dall’Azienda ospedaliera. Più un altro milione e mezzo di contributi comunali per interventi di natura viabilistica.  Sono le cifre, già di per sé eloquenti, di un sogno che sta per avverarsi. E che, entro il Natale prossimo, sarà diventato a tutti gli effetti realtà grazie a un connubio fra pubblico e privato da applaudire, stavolta, a scena aperta. Perché i miracoli, volendolo, possono ancora accadere. Non solo a Sarajevo. Ma, ed è una di quelle sorprese che ci indicano la strada, anche a Parma. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    17 Dicembre @ 13.55

    In tempi così bui, cose come questa rappresentano lampi di luce, motivi di speranza per tutti. E, se ci guardiamo attorno con attenzione, ci possiamo accorgere che non sono rare: purtroppo. spesso passano inosservate. Diceva Gandhi, il Mahatma "Fa più rumore un albero che cade, di una foresta che cresce".

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Magiafuoco/2

monchio

Se in Appennino arriva Mangiafuoco Video

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

6commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

22commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti