10°

Buone Notizie

Assistenza pubblica: volontari cercansi

Assistenza pubblica: volontari cercansi
0

Disponibile, paziente, altruista, generoso, forte. È l’identikit del volontario dell’Assistenza pubblica. Se qualche lettore ritiene di potersi riconoscere in questa descrizione, allora si faccia sotto: l’Assistenza pubblica di Parma sta cercando volontari. Il corso per aspiranti comincerà domani nella storica sede dell’associazione di via Gorizia 2/A, alle 20.45. I volontari esperti accoglieranno gli aspiranti nella sala intitolata a Luigi Anedda e li introdurranno al mondo della Pubblica, un’organizzazione che compie quest’anno 110 primavere. Il corso si terrà con cadenza bisettimanale: le lezioni sono fissate nelle serate di lunedì e giovedì. Al termine del ciclo di 17 lezioni, il volontario potrà cominciare a operare insieme ai veterani. Molte le materie d’insegnamento: dall’organizzazione del soccorso nel nostro territorio al supporto psicologico dell’infermo, dalla rianimazione cardio-polmonare alle patologie traumatiche e non. E ancora: tecniche di trasporto in barella, utilizzo delle attrezzature di soccorso, senza tralasciare gli aspetti legali di un’attività interessante e formativa. Naturalmente gli istruttori si incaricheranno di fornire lezioni pratiche oltre che teoriche. La pratica è fondamentale, perché consentirà agli aspiranti di poter raggiungere le competenze necessarie a poter svolgere in piena autonomia il proprio compito di soccorritore. Ovviamente dopo un periodo di affiancamento a operatori esperti. Appare chiaro che i compiti di un volontario della Pubblica non sono faccenda da prendere sotto gamba. È questo uno dei motivi per cui l’impegno del volontario è tanto stimolante e affascinante. I volontari esperti dell’associazione cercheranno di trasmettere agli aspiranti il senso più autentico di una scelta che riassume in sé la solidarietà, il civismo indirizzato allo sviluppo della comunità cittadina. Essere volontari significa, insomma, diventare cittadini ancora più consapevoli. Ma l’Assistenza pubblica di Parma non ha bisogno soltanto di militi soccorritori. Tante possono essere le possibilità per chi vuole dare una mano ai più deboli, ma non ha a propria disposizione il tempo per seguire l’iter, affascinante ma impegnativo, del corso di 17 lezioni. E allora la Pubblica offre a tutti coloro che vogliono rendersi utili la possibilità di diventare volontari non soccorritori. Gli aspiranti potranno essere impegnati nel servizio di trasporto degli infermi, dei disabili, nel servizio di telecontrollo e telesoccorso, al centralino del «Telefono amico» e nelle attività del pulmino di Padre Lino che opera tra i senzatetto offrendo pasti e assistenza. Al volontario è richiesto un impegno di almeno sei ore settimanali. Non è un gioco, quindi. In Pubblica operano già 800 volontari, ma i settori in cui l’associazione è impegnata aumentano e c'è sempre bisogno di nuove leve. Chiunque volesse avere altre informazioni o presentare la propria disponibilità in Pubblica può chiamare il numero 0521-224982, oppure collegarsi al sito internet www.apparma.org, o, ancora, può rivolgersi all’ufficio comando di via Gorizia 2/A. A.O.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

5commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

2commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti