Buone Notizie

Due parmigiane con Alberto sul Cammino di Santiago

Due parmigiane con Alberto sul Cammino di Santiago
0

di Matteo Billi

«E' un sogno realizzato, un’esperienza unica che non si può definire a parole, bisogna viverla». Alberto Carenzi, 36enne di Piacenza, affetto da tetraparesi spastica dalla nascita, in passato è stato alle Gmg di Roma, Toronto, Colonia, Sydney, in pellegrinaggio in Terra Santa e in Etiopia a visitare missioni. Ma il Cammino di Santiago fino a due anni fa non aveva nemmeno pensato di poterlo fare. 
«La vita ha un valore alto per me, è un dono da sfruttare al massimo - racconta -. Se desideriamo qualcosa di buono per noi, prima o poi si realizza, magari non con i nostri tempi ma con quelli di Qualcuno che sta lassù e che ci fa incontrare le persone giuste». 
La prima, quella che ha dato il la a tutto, è Ada Anselmi che di ritorno dal secondo Cammino completato dice ad Alberto: «Non so come né quando, ma ti prometto che il prossimo lo farai con me». 
Siamo a luglio 2010, Ada scopre su Internet che esiste un risciò per portare persone con difficoltà motorie nei percorsi più accidentati. Si chiama «Joelette», è prodotta in Francia e per guidarla ci voglio almeno quattro persone. Ma al circolo Anspi di Fossolo di Carrara ne hanno una e volentieri la prestano ad Alberto. 
Così dal 2 al 16 maggio in tredici, nove uomini e quattro donne, partono alla volta della Spagna, per percorrere i 205 chilometri che separano Ponferrada da Santiago. Tra loro anche due parmigiane: Monica Caffarra ed Elisa Cervara, amiche e colleghe nell’azienda che si occupa di gestire il servizio idrico di Fidenza e altri comuni della Bassa. «Conoscevo già Alberto e Ada - racconta Monica, 40 anni - e ho accettato a scatola chiusa anche se non amo camminare. Ho sbagliato a partire solo per una settimana, convinta di non farcela. Rientrata a casa avrei dato tutto per tornare indietro a finire il Cammino. Eppure sono stati giorni difficili, sempre sotto l’acqua con zaini di sei chili sulle spalle, dormendo poco e male. E’ stata un’esperienza unica, l’unione del gruppo ti dà energie che non sono fisiche e che non penseresti mai di avere». 
Di energie e condivisione parla anche Elisa, 38 anni: «Da tempo volevo fare questo cammino per misurare i miei limiti ma non appena partiti mi sono sentita parte di un’entità più grande composta da dodici splendide persone. Nel condividere la fatica si creava e si trasmetteva energia. Abbiamo fatto sette giorni sotto l’acqua ma sono stati tutti bellissimi, quanto abbiamo riso! Alberto mi ha insegnato che non bisogna mollare mai, che bisogna sempre provarci». Non a caso il motto del viaggio era «Vince chi parte». «Ho potuto fare il Cammino alla pari con gli altri, con anche tratti a piedi - conclude Carenzi -. Chi mi ha accompagnato (ma sono stati importanti anche i tanti rimasti in Italia) ha donato per me gambe, braccia, fiato. E’ bello scoprire che nella vita c'è ancora qualcuno che si fa delle domande sui desideri delle altre persone e si mette in gioco per realizzarli. La mia è stata un’opportunità di vita e per la vita. Un’esperienza che porto nel cuore e che mi servirà nei momenti di difficoltà».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Parma 1913: D'Aversa per la panchina, Sensibile-Faggioni ballottaggio ds

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Aemilia

I pm fanno appello contro il proscioglimento di Bernini

Il reato dell'ex assessore parmigiano era stato giudicato prescritto. Appello anche per il consigliere comunale di Reggio Emilia Pagliani.

prato

Sparita l'ultima lettera di Verdi: è giallo

1commento

Tg Parma

Verso il voto: primarie per Dall'Olio, nessuna alleanza per Alfieri

gazzareporter

Rifiuti e cartoni in Galleria Santa Croce Gallery

1commento

polizia

Lite al parco Falcone e Borsellino: recuperate tre bici rubate

5commenti

EMILIA ROMAGNA

Nuovi orari ferroviari sulle linee regionali dall’11 dicembre

tribunale

Botte e insulti alla moglie: due anni ad un 47enne romeno

Mezzani

300 grammi di cocaina scoperti dai carabinieri

Arrestato 32enne albanese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery