17°

30°

Buone Notizie

La corsa del cuore dal Campus all'Emilia sfregiata

La corsa del cuore dal Campus all'Emilia sfregiata
0

 Nicole Fouquè

E’ di circa diecimila euro l’importo raccolto durante la camminata benefica «Corriamo insieme per ripartire», evento organizzato dal Cus Parma per le popolazioni colpite dal terremoto. Il cuore dei runner professionisti ma non solo non poteva non battere i tempi eccellenti della solidarietà e così, nei campi del Cus al Campus universitario erano un migliaio i parmigiani giunti per dare il proprio contributo a chi ha bisogno di speranza e di un futuro
«Noi del Cus siamo abituati a vivere di corsa e anche nell’organizzare questa manifestazione abbiamo tenuto le scarpette ai piedi - ha spiegato Michele Ventura, presidente del Cus  -. Vedendo le immagini di quei luoghi così vicini a noi colpiti dal sisma, è venuto spontaneo pensare a come aiutarli. Abbiamo così individuato nei bambini il beneficiario ideale nonché il modo migliore per ripartire: ricostruire le scuole distrutte». L’iniziativa ha trovato subito il sostegno di numerose realtà cittadine come la Gazzetta di Parma, Rpr, Tv Parma e Publiedi, Giocampus Estate, l’Associazione Seirs ( che nella giornata ha prestato servizio gratuitamente) e tutte le società del podismo parmigiano. Tra coloro che non sono voluti mancare,   anche monsignor Enrico Solmi. «Un’iniziativa importante – ha spiegato il vescovo - a favore di persone così duramente provate e che aiuta a mantenere alta l’attenzione su questo tragico evento».
Alla gara non competitiva erano presenti non solo sportivi di professione ma anche tantissimi parmigiani che, indossati pantaloncini e scarpette, alcuni anche per la prima volta, hanno voluto dimostrare l’importanza di partecipare a eventi simili; tra loro c’era anche Salvatore Longo. «Sono uno sportivo ma non un corridore - ha sorriso il questore  - ma insieme ai miei colleghi dimostreremo che per la solidarietà sappiamo scendere in campo a tutto tondo». «Io approfitto del Parco Ducale per allenarmi e smaltire le prelibatezze di questa città - ha aggiunto Carlo Cerrina, comandante dei carabinieri - ma oggi si correrà solo per i nostri vicini modenesi e Parma ha risposto a questa chiamata». « Io invece sono un corridore occasionale - ha commentato Guido Maria Geremia, comandante della Guardia di finanza - ma questa è una gara, e a vincere dev'essere la solidarietà».
Alla conclusione dei 5 chilometri di camminata sono intervenuti, in rappresentanza dell’Associazione genitori della scuola elementare di Mirandola, Marco Bergamini e Tiziano Pinotti: «I nostri ragazzi dal 20 maggio non sono mai più potuti entrare nelle scuole perché distrutte dal sisma. La paura è ancora tanta, ma c’è voglia di speranza e la scuola è il futuro». La solidarietà però non si ferma con la corsa di ieri: è possibile effettuare ancora delle donazioni alla segreteria del Cus per tutta la settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Parma, non far lo stupido stasera

PLAY off

Parma, non far lo stupido stasera: c'è Baraye (La formazione crociata). Traffico in tilt attorno allo stadio (la viabilità)

Il programma dei quarti: tutte giocano alle 20.30

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

Traversetolo

E sotto il futuro Conad spunta un villaggio neolitico

Lo scavo sotto il Torrazzo porta alla luce 32 strutture e 4 tombe risalenti al V millennio avanti Cristo

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

1commento

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

1commento

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

CICLISMO

Giro, vince Rolland. Dumoulin sempre in rosa

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare