12°

Buone Notizie

Duecento "angeli" in aiuto agli sfollati dell'Emilia

Duecento "angeli" in aiuto agli sfollati dell'Emilia
Ricevi gratis le news
0

Damiano Ferretti
Hanno dovuto rivivere una tragica esperienza, così difficile da raccontare: le macerie, il silenzio irreale - e assordante - dei centri storici e il terrore di tante persone che, in pochi secondi, hanno visto crollare le loro certezze al pari delle tante case sgretolate.
L'emergenza
Dal terremoto  del Molise a quello dell’Aquila fino all’ultimo, in ordine di tempo, che ha devastato l’Emilia.
 Quando c’è un’emergenza - e soprattutto la necessità di prendersi cura in particolare di malati e anziani - i volontari della Pubblica assistenza di Parma sono sempre in prima linea.
I volontari
I numeri dimostrano l’impegno messo in campo dallo storica associazione parmense, nata nel 1902, nei confronti di tutte le popolazioni terremotate.
 Nell’ultimo mese sono partiti, infatti, da tutte le 19 sedi presenti nella nostra provincia, oltre 200 volontari (di cui 80 provenienti soltanto dalla sede cittadina di via Gorizia) e quasi 40 mezzi operativi tra i quali troviamo ambulanze, autovetture, camper allestiti, fuoristrada, furgoni e pulmini per trasporto disabili.
A tavola in 450
E ancora: il prezioso contributo di questi «angeli» parmigiani consente, ogni giorno, di «mettere a tavola» circa quattrocentocinquanta persone nel campo sfollati di Mirandola che, nei primi quindici giorni di emergenza, ha toccato anche punte di ben ottocento pasti serviti.
Il presidente Mordacci
Oltre  al campo di Mirandola, gli oltre 200 militi parmensi sono stati impegnati anche a Crevalcore, Finale Emilia e Rolo 1.
«Il nostro intervento - spiega Filippo Mordacci, presidente della Pubblica assistenza di Parma - si è concretizzato sin dalle ore seguenti la prima forte scossa del 29 maggio: il primo luogo di intervento che ci è stato indicato è stato l’ospedale da campo di Mirandola perché la necessità più impellente era quella di dare la possibilità ai reparti più importanti (come il Pronto soccorso) di tornare operativi. Nella sola serata di martedì 29 maggio abbiamo, inoltre, dovuto gestire il trasporto di circa 80 sfollati dalle case protette alle strutture mediche della nostra provincia».
I ringraziamenti
«E’ doveroso -  sottolinea Mordacci - ringraziare, in egual misura, sia volontari che hanno deciso di partire senza indugi per le zone terremotate sia tutti coloro che sono rimasti in città aumentando i propri turni di servizio per sopperire alle assenze dei loro compagni impegnati nel Modenese».
La Protezione civile
«I terremotati  - fa notare Alberto Panizzi, coordinatore Protezione civile della Pubblica assistenza di Parma - hanno imparato a convivere con un disagio che comporta un forte stress: si rendono conto che in un attimo la loro vita è cambiata radicalmente».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica, sorrisi e divertimento al Primo Piano

FESTE

Serata di festa al Primo Piano: ecco chi c'era Foto

X-Factor - Lite Fedez-Agnelli

televisione

Lite mai vista a X-Factor: Fedez insulta Agnelli e se ne va

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Procura

Foto sexy della Leotta in rete: coinvolto un minorenne

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Ascanio Celestini al Parco e Otello a Noceto

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

IL CASO

Pontetaro, protestano i parrocchiani: campane spente all'alba

DROGA E UBRIACHI

Parco Ducale, la rabbia dei parmigiani

6commenti

Weekend

Il sabato in provincia? Tutti gli eventi in agenda

CALCIO

Il Parma a Carpi vuole rimanere in testa alla classifica Diretta dalle 15

Fidenza

Ladro di biciclette colto sul fatto

APPENNINO

Schia, lo skilift Prato Grosso riaperto a breve

Fidenza

Defabiani, il tenore che aveva esordito con il liscio

Imprese

Gea Niro Soavi «Factory of the year»

Palanzano

E' morto Ugolotti: durante la guerra venne graziato da un tedesco

Sorbolo

Domenica ponte sull'Enza chiuso, i percorsi alternativi

GAZZAREPORTER

Impressioni di novembre: Parma nella nebbia Fotogallery

Foto del lettore Ruggero Maggi - Scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video

METEO

Nel weekend arrivano piogge in Emilia e neve in Appennino

Allerta gialla per l'Emilia occidentale

via Bixio

Imbrattato il linguistico del Marconi Gallery

5commenti

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

1commento

CARABINIERI

Furto con esplosione a Piacenza: i banditi fuggono verso Parma 

Presa d’assalto cassa continua uffici, autori fuggiti con denaro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'autonomia regionale e quel ponte chiuso

di Stefano Pileri

AUTOSTRADA

A1: caselli chiusi per lavori a Parma e Fidenza

ITALIA/MONDO

CRIMINALITA'

Ecco come i ladri entrano nei nostri appartamenti Video

TORINO

Incinta a 11 anni dopo lo stupro: arrestato vicino di casa

SPORT

Moto

Biaggi non torna indietro: "La mia carriera è finita"

SERIE B

Empoli-Frosinone 3-3 rocambolesco. Il Parma sempre primo

SOCIETA'

IL DISCO

Seconds Out, la leggenda dei Genesis dal vivo

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

5commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A 2018, svelati gli interni

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R