Buone Notizie

Dal 1984 a fianco dei più deboli

Dal 1984 a fianco dei più deboli
0

 Sembra impossibile immaginare che un tempo non esistessero diritti che oggi diamo per scontati, che le persone in difficoltà dovessero condurre un’esistenza separata dal resto della società.  Nel corso degli anni si è fatta strada la convinzione che la comunità debba non solo farsi carico ma anche convivere con chi ha dei disagi e valorizzarne i talenti. 

La storia della cooperazione sociale a Parma, una delle 3 province da cui è nato il Consorzio nazionale, si colloca all’interno di questo cammino. Le prime realtà hanno visto la luce nel periodo in cui si chiudevano i manicomi, gli istituti. 
E il loro percorso è in gran parte l’avventura del Consorzio di Solidarietà Sociale, che nasce nel 1984 come cooperativa di secondo grado di tipo misto dall’unione di Insieme, Domus, Molinetto, Oltretorrente e La Bula per rispondere ad una esigenza di coordinamento tra i vari soggetti del settore, di raccordo con le strutture regionali e nazionali, di rappresentanza con le istituzioni. 
Strutturare i servizi, favorire lo sviluppo di nuovi soggetti e promuovere la cooperazione sociale sotto ogni punto di vista: queste le linee guida. In pochi anni nascono altre 12 realtà volute da associazioni, gruppi di genitori o professionisti, comunità parrocchiali e il Consorzio arriva ai tavoli contrattuali e a quelli della programmazione politica. Fino ad unire oggi 37 cooperative che operano negli ambiti più diversi con un’obiettivo comune: la cooperazione sociale ha infatti come fine ultimo l’interesse pubblico, il bene generale della comunità attraverso la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini. 
Nelle realtà del Consorzio i fruitori sono anche responsabili dei servizi visto che fanno parte dei consigli di amministrazione, il luogo dove si prendono le decisioni: un esempio concreto di partecipazione attiva. La scelta vincente sta nell’accompagnare le persone svantaggiate dall’assistenza alla responsabilità sociale, attraverso il lavoro ed altri percorsi di autonomia, valorizzando le risorse individuali e familiari. Lavoro ma non solo, domiciliarità comunitaria, scuola e nuove generazioni, pace, volontariato e servizio civile sono le parole chiave che guidano i progetti del Consorzio. E le cooperative sono vere e proprie imprese sociali: «C’è un’ampia offerta di prodotti e servizi per la famiglia, formule per feste e grandi occasioni e diverse attività per le aziende» sottolinea Federica Montani, responsabile dell’area promozione e sviluppo. Perché quella del Consorzio è anche una storia capace di futuro, un futuro tutto racchiuso in una inedita brochure visibile da ieri sul sito web e che verrà presentata ufficialmente la settimana prossima.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti