-5°

Buone Notizie

Amadei: "Sociale e ambiente: ecco la nostra missione"

Amadei: "Sociale e ambiente: ecco la nostra missione"
0

Benedetta Bragadini

Danilo Amadei è presidente del Consorzio di Solidarietà Sociale di Parma e anche memoria storica di questa realtà perché l’ha vista nascere.
Il Consorzio nel 2014 compirà 30 anni: cosa è cambiato in questi decenni?
È mutata la cultura: sembra incredibile che una volta ci fossero pregiudizi nei confronti del disagio. Ricordo in particolare tre episodi. Gli invalidi, nel corso della prima manifestazione fatta in Italia per avere una pensione, furono presi a bastonate dalle forze dell’ordine davanti al Parlamento. Non dimentichiamo poi la fatica dei fondatori dell’Anffas, che al tempo si chiamava Associazione nazionale famiglie fanciulli subnormali: questa definizione era considerata comunque meglio di quella di anormali. Infine ricordo la raccolta di firme dei residenti della zona quando nacque la cooperativa La Bula: volevano che i ragazzi stessero in luoghi più protetti. Una cultura diversa in questo senso è riuscita ad imporsi perché si è dimostrato che si poteva vivere bene insieme grazie alla conoscenza dell’altro. È nemico chi non si conosce.
Che tipo di attività caratterizza le cooperative del Consorzio?
Ragioniamo nell’interesse generale anche dal punto di vista di ciò che si produce. Le nostre realtà lavorano nei settori dell’ambiente, delle energie rinnovabili, dell’artigianato: tutte attività che non sono inquinanti e che valorizzano ciò che è considerato scarto. Da rifiuto a risorsa, da problema a risorsa: dobbiamo ragionare in campo ambientale come accade in campo sociale. Le nostre cooperative operano in ambiti che sono il futuro: ecologia ambientale ed ecologia della mente sono due facce della stessa medaglia.
Nonostante il periodo di crisi le cooperative sono cresciute. Qual è stata la strategia vincente?
Abbiamo scommesso su attività di produzione di beni o servizi che i sociologi chiamano “ad alto contatto ambientale e relazionale”: vuol dire che quello che facciamo si può fare solo dove siamo. Non si può internazionalizzare la relazione e questo vale anche per l’attività produttiva: tutto quello che è prodotto, consumato e diventa residuo in un luogo deve essere recuperato in quel luogo. Crediamo inoltre nella solidarietà, che significa creare dei legami reciproci. Nelle cooperative ci sono relazioni forti tra soci lavoratori, fruitori, familiari e volontari. 
Su cosa scommetterete maggiormente nei prossimi anni? 
Chiunque abbia problemi di qualsiasi tipo ha il diritto di vivere in un luogo dove si possa riconoscere, con una rete intorno che lo aiuti a seguire il suo progetto di vita. La cooperativa deve partecipare sempre più alla gestione della vita piena di queste persone. Bisogna fare in modo che la risorsa privata della famiglia diventi risorsa comunitaria. È necessario inoltre aiutare quella che è una riconversione ecologica e ad alto impatto lavorativo dell’economia: con la crescita delle nostre cooperative B dimostriamo che è possibile lavorare per avere un mondo diverso, sostenibile e con molta più socialità. Un mondo non inquinato crea anche relazioni meno inquinate. La terza scommessa è fare in modo che ci siano sempre meno deleghe alle agenzie educative e sempre più corresponsabilità in questo senso. La centralità della famiglia e delle persone è il futuro: solo così la democrazia può diventare sempre più reale. Altrimenti la disgregazione è inevitabile.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

1commento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

16commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto