10°

Buone Notizie

Un caffè ben fatto per superare la disabilità

Un caffè ben fatto per superare la disabilità
1

 Vittorio Rotolo

C’è il nome stesso del progetto a rivelarne le finalità: «L’antiBARriera» mette in evidenza, infatti, un luogo simbolo di socializzazione, dove ci si ferma volentieri per sorseggiare un buon caffè staccando per qualche minuto la spina rispetto al resto del mondo. Ma «L’antiBARriera» esalta soprattutto la capacità di integrare giovani alle prese con forme di disabilità, insegnando loro un mestiere: quello di barista.
È un percorso innovativo quello ideato dalla cooperativa sociale «La bula», in collaborazione con il Sild (Servizio inserimento lavorativo disabili) della Provincia e il Consorzio solidarietà sociale, che ha deciso di affidare sei ragazzi a uno fra i barman più conosciuti e apprezzati della nostra città: Vito Schiavo. Sarà proprio lui, da qui ai prossimi due mesi, a spiegare a questi allievi i segreti della miscela e della tostatura, raccontando la storia del caffè a partire dalle sue origini e qualche particolare aneddoto. Le lezioni si terranno ogni lunedì pomeriggio, negli spazi messi a disposizione da ArtCafè, partner del progetto insieme ad Armeno Caffè.
«In commercio non esiste alcun libro di testo che illustra i segreti della caffetteria: quelli li si apprende solo dai grandi maestri - esordisce Schiavo -. E in Italia, dove pure questa bevanda è arrivata relativamente tardi, abbiamo un’eccellente tradizione: qui possiamo vantare il classico espresso con le sue regole d’oro. Per non parlare del cappuccino, dal gusto inconfondibile e che tutto il mondo cerca di imitare. Quando ci si mette dietro il bancone di un bar, insomma, non si può improvvisare - avverte il barman -: avere una formazione adeguata è fondamentale e per questo, durante il corso, faremo davvero molta pratica. Ognuno di questi giovani dovrà acquisire un’assoluta padronanza della macchina da caffè».
«Il bar non è un luogo nuovo per i nostri ragazzi, che in passato hanno già avuto modo di mettersi all’opera grazie alla disponibilità del circolo Arci San Lazzaro», spiega Laura Stanghellini, coordinatrice del progetto per la cooperativa «La bula», al fianco del responsabile del Sild della Provincia di Parma Marco Melegari. «Attraverso i consigli di Vito, però, potranno ora acquisire specifiche competenze professionali - aggiunge - e al termine del corso avranno anche la possibilità di svolgere tirocini all’interno di alcuni bar cittadini, collegati ad ArtCafè». 
Il sogno, tuttavia, è ben più grande. «Costruire insieme, in un futuro non troppo lontano, un locale gestito direttamente da persone con disabilità - sottolinea ancora Schiavo -: non un bar tradizionale, ma un coffee shop con tanti libri e quadri. Un sogno che da oggi comincia a prendere forma. E alla fine di questa esperienza, vi assicuro, sarò io ad aver imparato molto più di loro...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Shunkakan

    18 Ottobre @ 00.58

    Quando passerò da Parma mi fermerò senz'altro a prendere il caffè da questi meravigliosi ragazzi! La disabilità non esiste: esistono persone con capacità diverse dagli altri. I ragazzi come quelli della Bula hanno l'abilità di essere simpaticissimi e sorridenti e ti conquistano al primo sguardo. Non è mica da tutti!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

8commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

polfer

Teneva 17 dosi di cocaina nel reggiseno: arrestata

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

3commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

calendario

Scorci, tradizioni e personaggi. Dodici mesi di Parma illustrata

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti