16°

Buone Notizie

Il "Cestén 'd Nadäl" a 200 parmigiani

Il "Cestén 'd Nadäl" a 200 parmigiani
0

 Margherita Portelli

Tanti, giovani, e in anticipo. 
Quando i volontari della Famija Pramzana hanno aperto le porte della sede di viale Vittoria, ieri mattina, erano già numerosi i cittadini che attendevano davanti all’ingresso, in attesa di ritirare il proprio «Cestén 'd Nadäl». 
Gli oltre duecento pacchi ricolmi di delizie erano lì, in fila, pronti ad essere portati a casa. Il gesto di solidarietà destinato alle famiglie indigenti si ripete puntuale da oltre sessant’anni, e ogni Natale, il numero e la tipologia di cittadini che fanno richiesta del cesto, restituisce l’idea dello stato di bisogno della città. «Le richieste sono state tante di più quest’anno, e ci sono giunte fino a pochissimi giorni fa – commenta la presidente della Famija Pramzana, Anna Maria Dall’Argine -. Quello che ci ha colpito, è che il target di persone che si rivolgono a noi per avere in dono il pacco è cambiato. Una volta erano per lo più anziani, oggi, invece, ci sono anche tanti giovani: famiglie con figli piccoli vittime della crisi, che magari hanno dovuto fronteggiare la perdita del lavoro».
Tanti anche i referenti di parrocchie e associazioni di volontariato che hanno ritirato alcuni pacchi da destinare alle famiglie più in difficoltà. «Come sempre dobbiamo esprimere un sincero ringraziamento alle aziende che hanno donato alcuni dei venti prodotti che compongono il cesto natalizio, come la Barilla e la Molino Grassi – ha aggiunto la Dall’Argine -: mettendo insieme la generosità di queste ditte e quella dei tanti volontari e amici della Famija Pramzana siamo riusciti ancora una volta a garantire pacchi ricchi, in grado di aiutare con concretezza le famiglie che faticano persino a fare la spesa. Fondamentale è stato anche l’aiuto dei nostri volontari, che per due giorni interni hanno lavorato alla composizione dei pacchi». 
Pasta, formaggio, olio, farina, caffè: sono solo alcuni dei tanti prodotti che addolciranno il Natale di oltre duecento famiglie. «Per i nostri bambini ogni gesto di questo genere è essenziale: noi viviamo di provvidenza» accenna una sorella della comunità di Santa Maria, che accoglie bambini e ragazzi in difficoltà. «Purtroppo, ci sono sempre più persone che hanno bisogno» aggiunge Salvatore Malta, del Centro sociale ciechi cristiani.
 Ad accogliere e augurare buon Natale ai parmigiani che timidamente mettevano il naso oltre il portone, come sempre, c’era la maschera parmigiana «Al Dsèvod», al secolo Maurizio Trapelli. Una scusa in più per regalare un sorriso, in cambio di un gesto tanto semplice quanto prezioso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Bullismo

«Non voglio più andare a scuola»

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

INTERVISTA

L'8 maggio Nucci al Regio per l'Hospice

LEGA PRO

Parma, pronto a cambiare

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling