21°

33°

Buone Notizie

I 10 anni di Casa Azzurra

I 10 anni di Casa Azzurra
Ricevi gratis le news
0

Enrico Gotti
10 anni di storia, per il centro che accoglie, come una seconda famiglia, chi ha avuto un trauma cranico.
Casa Azzurra compie gli anni, ma il futuro è a rischio. «Oggi festeggiamo una storia quasi utopica, bellissima. Non abbiamo però certezze di poter continuare a lungo. Ci sono difficoltà economiche di gestione. Stiamo cercando mille strade per tenere viva questa presenza» - ha detto la presidente Isabella Tagliavini.
Ieri pomeriggio nella sala civica di via Bizzozero, per l’incontro dedicato al decennale del centro, sono intervenuti professionisti e medici. Casa Azzurra è l’unica realtà, in tutta la provincia di Parma, che segue per anni, non solo per i mesi successivi all’incidente, uomini e donne che hanno avuto una lesione cerebrale.
A Corcagnano, nell’edificio sotto la torre dell’acquedotto, sono ospitate una decina di persone, che seguono percorsi educativi, di fisioterapia e logopedia.
Le donazioni sono una parte consistente del bilancio, e negli ultimi tempi, con la crisi, sono calate.
Resta invece intatto il legame con i volontari, che, gratuitamente prestano servizio: «È come se il paese di Corcagnano avesse adottato la Casa Azzurra» - ha detto Isabella Tagliavini, che ha ricordato il lavoro svolto dalle due presidenti che l’hanno preceduta: «Anna Veneri e Giuliana Contini, due madri straordinarie che hanno insistito nel creare questa realtà».
L’obiettivo dell’Associazione trauma onlus-Casa Azzurra è ora di trasformare il centro diurno in una struttura residenziale.
«Vorremmo prenderci cura dei nostri utenti in modo diverso, alla luce dei cambiamenti che ci sono stati in dieci anni - ha detto Michela Cavatorta, coordinatrice della Casa azzurra -. Ce la faremo, abbiamo il dovere verso tutti i pazienti e le loro famiglie». 
Ieri pomeriggio, la sala civica Bizzozero è stata tappezzata dalle foto dei ragazzi e della ragazze del centro, con i viaggi, i laboratori, le esperienze di questi anni.
L’incontro è stato aperto da Paolo Fogar, presidente della Federazione nazionale associazioni trauma cranico. «Il primo coordinamento nazionale è nato a Parma, nel 1998, dal notaio Borri» - ha detto Fogar. Franco Servadei, direttore della struttura di Neurochirurgia del dipartimento Emergenza-urgenza dell’azienda Usl ha invece posto l’attenzione sul futuro della cura: «Il trauma cranico è la maggiore causa di morte dai 5 ai 44 anni. Ma in Italia, l’85% della ricerca scientifica è su cardiologia e oncologia. Tutto il resto rappresenta il 15%. Il trauma cranico lo 0,3%».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima breve telefonata con mamma (Diana)"

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox: i controlli della settimana

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

2commenti

Lealtrenotizie

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, ho perso la testa e l'ho ammazzata»

Fraore

Black out programmato. Ma nessuno lo sapeva

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

QUI PINZOLO

Bongiovanni: «Alleno il Parma a tavola»

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti. Forse con lui bisognava dialogare prima"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sullìimmigrazione: "Lo Stato faccia di più"

1commento

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Giorno, debutto con gol: "Pronto a dare tutto" Video - Le prossime amichevoli (guarda) 

meteo

Il caldo intenso sta per finire, arriva aria fresca

Piogge e temporali al Nord.Centro-sud,calo termico di 8-10 gradi

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

varano

Incidente a Scarampi: ferito un motociclista

incidenti

Auto contromano in via Capelluti, frontale: ferita una donna

1commento

via Mantova

Ignoti danno fuoco alla rete della casa cantoniera

1commento

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

1commento

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

venezia

Donna accoltellata dall'ex marito che poi chiama i carabinieri e confessa

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

SPORT

ATLETICA

Under 20, Scotti d'oro nella 4x400

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

SOCIETA'

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

1commento

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori