-5°

Buone Notizie

Pozzo di Sicar: dal 1993 una casa per 350 donne

Pozzo di Sicar: dal 1993 una casa per 350 donne
0

 Margherita Portelli

Dal 1993 ad oggi 350 donne hanno trovato accoglienza al Pozzo di Sicar. Cinque continenti hanno arricchito la casa di incontro interculturale e di accoglienza per donne e mamme migranti in difficoltà di via Budellungo che ieri ha festeggiato il ventesimo compleanno.
 Colorata dall’affetto di ospiti, ex ospiti, amici e volontari, la giornata di festa si è divisa fra danze etniche, gusti e profumi di paesi lontani, giochi e ricordi. Memorie semplici e incancellabili che hanno segnato la vita di donne che, grazie e quel posto, hanno cominciato a «camminare con le proprie gambe», ricostruendosi una vita lontano dal loro Paese. Come Aminata, originaria della Costa d’Avorio, la prima ospite africana del Pozzo di Sicar: «Qui sono stata accolta, non appena arrivata in Italia –ricorda -. Qui ho imparato la lingua, mi hanno insegnato ad andare in bicicletta, ho trovato amici che mi sono stati vicini: il problema più grande per un migrante è proprio la solitudine. Dopo sei mesi ho trovato un lavoro, ed ora, dopo vent’anni, mi sento perfettamente integrata nella città. Le mie radici rimarranno per sempre qui».
Il Pozzo di Sicar fu una delle prime strutture di accoglienza per donne straniere di Parma: l’immigrazione, agli albori degli anni Novanta, era una tema nuovo. «La nostra realtà funziona grazie a una famiglia che vive nella casa e ad una rete di volontari – spiega Nicola Falde, presidente dell’associazione Pozzo di Sicar -. Quello di oggi non vuole essere un momento autocelebrativo, ma l’occasione per restituire alla città la sensazione di arricchimento che ci ha accompagnati durante questo pezzo di strada fatta insieme. Oltre all’accoglienza, un altro grande obiettivo di questo luogo è la promozione dell’interculturalità. Ogni nostra ospite contribuisce, condividendo con noi i costumi e le abitudini del suo Paese, ad arricchirci. Attualmente la struttura accoglie sei donne, tre delle quali con i loro bambini».
 Non esiste un tempo di permanenza prestabilito, con ogni ospite i volontari programmano un percorso di autonomia specifico, che comprende l’apprendimento della lingua, la ricerca di un lavoro e l’integrazione nel territorio. «Recentemente abbiamo accompagnato una mamma nel completamento del suo percorso di studio ed è riuscita a laurearsi» aggiunge il presidente. Il momento di incontro di ieri è stata perciò l’occasione per ritrovare le tante persone che in vent’anni hanno contribuito a fare del Pozzo una casa.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

3commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e "aggancia" il Venezia Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è momentaneamente in vetta, a 42 punti, in attesa di Reggiana-Venezia

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

25commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

5commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

La Grandi rischi: "Diga su una faglia riattivata: se il suolo cade nel lago, c'è effetto Vajont"

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party abusivo in un capannone in disuso: identificati 200 giovani

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

TARDINI

Vittoria un po' sofferta ma 3 punti importanti: il commento di Paolo Grossi Video

sky

Caressa ricorda Filippo Ricotti prima di Milan-Napoli

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto