21°

31°

Buone Notizie

Norberto De Angelis è partito per la traversata della Tanzania in handbike

Norberto De Angelis è partito per la traversata della Tanzania in handbike
0

Comunicato stampa

Ovunque si arrivi c’è sempre una grande folla gioiosa, entusiasta al passaggio di Norberto in handbike e curiosa di capire il motivo di una sfida del genere, mai avvenuta prima, attraverso la Tanzania, per 750 km.
La disabilità da queste parti è un tabù, frutto del malocchio, un fardello per chi la vive e per la famiglia.
Norberto vuole dimostrare che si può e si deve reagire, si può e si deve dire no al pregiudizio e all’ignoranza. Per questo è in Tanzania, per la seconda volta, dopo 20 anni, quando era partito volontario con Cefa Onlus per un progetto di cooperazione. “Era la mia prima vita”, dice lui stesso. Ora invece, nella sua seconda esistenza, è qui per sostenere il progetto "Less is more" sempre creato da Cefa, che rischia, per mancanza di fondi, di sospendere le attività di formazione e l’inserimento lavorativo di molti disabili, persone che in Africa, più che altrove, hanno bisogno di credere in loro stesse e di capire che, se si vuole, tutto è possibile.
La squadra organizzativa al completo è arrivata qualche giorno fa a Dar Es Salaam, da subito in fermento per quest’iniziativa: tutti i media tanzaniani erano presenti alla conferenza stampa, lo scorso giovedì 17 ottobre, all’Ambasciata Italiana, che si è prodigata per il suo successo.
È da circa un anno che dall’Italia quest’impresa è stata organizzata nei minimi dettagli. Poi l’Africa trasforma tutto: da progettazione, logistica, itinerario, ora è incontro, volti, luoghi e storie. Come quella di Andrew, il ragazzo sordo che ha frequentato i corsi organizzati dal progetto "Less is more" ed è appena stato promosso chef. O come quella di David e Barack sempre in giro col loro bajaj (ape-car) e la carrozzina per ottenere diritti per i disabili e l’abbattimento delle barriere architettoniche. “In questi giorni, visitando il progetto – che coinvolge anche le madri di bambini disabili in attività di artigianato, generatrici di reddito – sto prendendo lezioni di vita”, ha detto commosso il recordman.

La partenza della traversata è avvenuta da Matembwe, dove la comunità locale e la diocesi gestiscono un mangimificio, un allevamento di polli e una piccola centrale idroelettrica, realizzate sempre da Cefa, tutte attività che danno lavoro e reddito alla comunità locale, oltre che dotare ogni casa di elettricità.
Dopo parecchie ore su strada sterrata e spesso sconnessa, e tanto sudore, Norberto ha raggiunto la prima tappa, Njombe, dove Cefa ha creato una latteria sociale che fornisce latte di qualità alle scuole locali e formaggi ai ristoranti e alberghi di Dar Es Salaam e Zanzibar, dando un mercato alla produzione di latte e garantendo agli allevatori locali prezzi stabili ed equi. E sempre a Njombe, Norberto ha avuto la visita più intensa: ha incontrato 105 bambini non udenti della scuola primaria e secondaria fondata dalla Chiesa luterana. “Con coraggio e determinazione, e con il vostro talento, voi potete diventare una risorsa per la vostra comunità”, ha spiegato emozionato Norberto raccontando la sua storia. “Io ce l’ho fatta attraverso lo sport e credendo in me stesso”. Tutta la conversazione è stata tradotta, nella lingua dei segni in kiswahili, e molti ragazzi, incuriositi, gli hanno rivolto domande. Uno di loro lo ha ringraziato in modo entusiastico, per avergli dimostrato che anche un bimbo sordo può vivere come gli altri se seguito e stimolato. E Norberto è ancora più determinato nel raggiungere il traguardo, proprio per dare voce a questi ragazzi, ai loro bisogni e anche ai loro sogni.

Quest’impresa è appoggiata con forza dal Cip (Comitato Paraolimpico Italiano), che l’ha definita “un ponte di solidarietà che tutti devono sposare e promuovere”. Chi l’ha sposata in pieno sono John e Francesca, che da Bologna sono partiti con il loro tandem per stare accanto a Norberto lungo tutto il tragitto, oltre a un’altra volontaria, Sara, anche lei in bici. E non mancano neppure tre automobili di supporto e un camion. 
Tutti lì a sostenere Norberto per non far mai dimenticare il motivo di quest’avventura unica: essere solidali con chi è più debole e dire a tutte le persone disabili, si può fare!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ancora risse davanti alla stazione

Piazza Dalla Chiesa

Ancora risse davanti alla stazione

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

L'AGENDA

Una domenica da vivere nella nostra provincia

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

Presentazione

Croce rossa, un secolo e mezzo in un libro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

Bedonia

Fontane chiuse, scoppia la polemica

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

DRAMMA DI TORINO

Panico collettivo: parla la psicologa

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse