17°

31°

PROGETTO EDUC

«Io lo so che non sono solo»: l'inno all'amicizia di 270 ragazzi

Balli, canti e performance all'insegna del valore della tolleranza

Progetto Educ nella palestra dell'istituto Bodoni, spettacolo dell'istituto comprensivo Micheli

Progetto Educ nella palestra dell'istituto Bodoni, spettacolo dell'istituto comprensivo Micheli

Ricevi gratis le news
0

 

Federica De Masi

«L'educazione è l’arma più potente che si può usare per cambiare il mondo». Con le parole di Nelson Mandela, pronunciate in sua memoria, si è aperto, nei giorni scorsi, lo spettacolo contro la discriminazione «Io lo so che non sono solo», esito finale del progetto Educ, promosso e finanziato dalla Regione e dalla Provincia di Parma.
Sul campo della palestra del Bodoni, circa 270 tra bambini e ragazzi, appartenenti alle 7 classi delle scuole primarie Adorni, Micheli, San Leonardo e alle 8 classi della scuola secondaria Vicini, si sono esibiti in canti e balli etnici, indossando abiti della tradizione, lanciando un chiaro messaggio: imparare dall’altro è fonte di arricchimento. Alla base dell’iniziativa vi è l’idea di appartenere ad una comunità in cui nessuno è solo, dove il pregiudizio è superato dalla conoscenza della cultura straniera di chi proviene da un altro luogo geografico. Il filo conduttore del progetto, come spiega l’insegnante Mara Montagna, responsabile dell’iniziativa didattica insieme alla docente Angela Allodi, è stata la tutela dei diritti fondamentali: alcune classi hanno approfondito il tema del diritto al cibo e all’acqua, prestando un occhio di riguardo ad argomenti attualissimi quali la raccolta differenziata e le economie sostenibili, mentre altre si sono dedicate alla conoscenza di un paese specifico studiandone la tradizione culturale.
Sono stati 30 i docenti che hanno condotto i ragazzi in questa avventura educativa nell’arco di due mesi circa, sostenuti dall’importante apporto degli enti e delle associazioni del territorio che hanno collaborato in modo volontario: Iren, Arpa, Forum Solidarietà, Kwa Dunìa, Mappamondo e Kuminda. Un percorso in cui lo scambio culturale è stata la base per avvicinarsi, non in modo unilaterale: alcune classi, infatti, hanno approfondito aspetti della tradizione italiana, in direzione di uno scambio reciproco. Ha presenziato allo spettacolo il preside dell’istituto Micheli, Massimo Parmigiani, che ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dello spettacolo e ha aggiunto: «Aprirsi al mondo e al proprio territorio è fondamentale soprattutto a scuola, perché è qui che viene assolta la funzione di centro di aggregazione del proprio quartiere. Questa è stata un’occasione per incontrarsi tutti e aprirsi alla città». A suggellare la riuscita dell’evento sono giunte le parole della rappresentante della Regione Emilia Romagna Mirella Orlandi che si è dichiarata entusiasta per il lavoro svolto da docenti, ragazzi e volontari.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Operaio ustionato da soda caustica a Busseto

busseto

Operaio 46enne ustionato con la soda caustica Video

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E domani la seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

anteprima gazzetta

Iscrizione all'Università, posti esauriti in pochi minuti. E' Polemica

incidente

Tamponamento a catena a Baccanelli: lunga coda in via Spezia

il caso cassano

Fantantonio e il contrordine del contrordine

1commento

via san leonardo

Sopralluogo nell'appartamento in cui sono state uccise Patience e Maddy Video

incidenti

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito, tanta paura

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

2017

36.707 ettari coltivati a pomodoro da industria nel Nord

Calo del 7,5% rispetto al 2016, -2,5% rispetto al contrattato di inizio campagna. Cresce il bio che rappresenta il 6,6% della coltivazione totale

governo

Contrasto alla violenza sulle donne, Maestri (Pd): "Stanziati 10 milioni"

1commento

gazzareporter

"Spreco d'acqua al parco dell'Eurosia"

gazzareporter

Largo Coen: risveglio dopo la notte di raccolta rifiuti... Foto

4commenti

politica

Calvano: "Il Pd di Parma martoriato da vecchie logiche”

bocconi killer?

Via La Grola, sospetto avvelenamento di un cane

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

rifiuti

Agevolazioni per il compostaggio domestico: arrivano i controlli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

maltempo

La spiaggia di San Benedetto imbiancata dalla grandine Foto Video

almalaurea

Laureati, dopo 5 anni l'84% ha un lavoro

SPORT

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

scherma

Stupendo oro per l'Italia nella sciabola donne ai mondiali

SOCIETA'

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

disavventura

Veltroni morso da un cane alla Festa dell' Unità di Brescia

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video