-4°

solidarietà

Due volontarie nei sobborghi di Nairobi

Hanno trascorso il Natale nella missione di Kibiko. Stefania De Scisciolo e Antonietta Malandri al lavoro con le Ancelle dell'Immacolata

Volontariato

Stefania De Scisciolo e Antonietta Malandri a Nairobi

0

 

Stefania De Scisciolo e Antonietta Malandri hanno trascorso le festività natalizie in Kenya, mettendosi al servizio degli ultimi. Ospitate nella nuova missione di Kibiko (periferia di Nairobi), guidata dalle Ancelle dell’Immacolata - le suore parmigiane della beata Madre Adorni – le due volontarie hanno aiutato le religiose nei numerosi servizi che offrono alla popolazione del posto.
Un’esperienza unica, come racconta Stefania – trentaduenne lavoratrice - ripercorrendo le giornate vissute in missione. «Da tempo - dice - avevo in mente l’idea di raggiungere per qualche giorno la missione delle Ancelle in Kenya e appena ho potuto sono andata. Non avevo un’idea precisa di cosa avrei fatto, ma volevo rendermi disponibile a fare quello di cui c'era bisogno».
Antonietta, dipendente comunale che da ormai diversi anni si occupa dell’animazione dei giovani della parrocchia di San Paolo, era stata a Kibiko l’anno scorso, ma «il mio cuore è rimasto lì e avevo in testa un chiodo fisso: tornare». Come spesso accade a chi compie questo tipo di esperienze, si parte con l’idea di andare ad aiutare chi vive in povertà, ma «una volta che ci si trova sul posto - prosegue Stefania - si realizza che quello che facciamo non solo è una goccia nel mare, ma che si riceve molto di più di quanto si offre».
Le suore di Madre Adorni hanno fatto sentire da subito a casa le due volontarie parmigiane, coinvolgendole nelle loro attività quotidiane. Tra queste, accogliere i bambini del villaggio - quelli più poveri, senza genitori e che non vuole nessuno - farli giocare e dargli da mangiare una volta al giorno, così come visitare le famiglie e provvedere alle loro necessità.
«La sveglia nella missione suona molto presto - racconta Antonietta - alle 5.30 le suore recitano le lodi nella loro cappella e alle 7 raggiungono la chiesa per la messa. Verso le 9.30 cominciano ad arrivare i bambini che trascorreranno la giornata nella missione. Le suore sono per loro un punto di riferimento in cui trovare amore, attenzione e cura».
Suor Daniela, suor Dana e suor Teresa seguono la pastorale giovanile, le famiglie e visitano settimanalmente il carcere. Si occupano anche delle ragazze dello slam di Ngong avviate alla prostituzione. «Abbiamo respirato la vita comunitaria - sottolineano le volontarie - e l’entusiasmo di queste tre suore che sono in missione per portare il Vangelo nella vita di quelle persone». «Dal loro esempio - prosegue Stefania - ho capito che la vera missione non è dare un pezzo di pane, ma aiutare a riscoprire la propria dignità, ad avere una speranza. Insegnare a guardare avanti, anche in mezzo alla miseria e le malattie, è un compito molto più arduo e complesso che richiede una grande forza d’animo e pazienza».
Proprio in quei giorni cadeva il secondo anniversario della nascita della missione. «Ci ha colpito - dichiarano le volontarie - vedere come in così poco tempo, con tutti i limiti della lingua e di una cultura molto diversa dalla nostra, le suore si siano inserite così bene nella comunità locale. Le persone considerano le Ancelle un riferimento importante e cercano di ricambiare il loro aiuto come possono».
Indimenticabile anche la celebrazione della messa in lingua swahili. «Nei giorni festivi può durare oltre due ore, una cosa impensabile da noi - osserva Stefania - Eppure lì i fedeli seguono con molta partecipazione, è una vera festa con grandi e bambini che cantano e danzano e rituali solenni che dimostrano chiaramente quanto tengano a questo momento».
La vita a Kibiko «mi ha ricordato che sono una privilegiata - aggiunge Antonietta - che quello che vivo è un'eccezione e non la regola, che quello che sono e che ho è un dono. Ho ritrovato quello che i miei genitori mi hanno sempre insegnato: essere riconoscente tutti i giorni nei confronti della vita e degli altri». «La voglia di riscatto che vedi negli occhi dei bambini e delle donne - conclude - ci obbligano a prenderci cura di loro».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

musica

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

7commenti

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Il Soccorso Alpino di Parma opera sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

6commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

PGN

Tutti i concerti del 2017

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

4commenti

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta