-2°

donazione

Hernan Crespo: "Donare è una parola che mi piace"

Bernazzoli: "In questo momento di crisi la solidarietà è fondamentale". Il campione è il nuovo testimonial della campagna di Adas-Intercral

Hernan Crespo: "Donare è una parola che mi piace"

Crespo, testimonial Adas Intercral

0

 

L'unica clausola? «Non fotografatemi vestito da calciatore». Per il resto, Hernan Crespo ha firmato una liberatoria in bianco a favore di «Io dono. E tu?».
In borghese, camicia bianca e jeans ritratto da Luca Monducci, il campione più amato dai parmigiani è il nuovo testimonial della campagna di Adas-Intercral: «Io ho soltanto messo la faccia - dice Crespo alla conferenza di presentazione -. Qui, ho la possibilità di dare e donare è già una parola che mi piace». Con il patrocinio della Provincia, del Comune e dell'Adas provinciale, e con il sostegno dell'Intercral Parma, Cral di Provincia e Banca popolare di Vicenza, la campagna ha un chiaro messaggio e un invito a chi fino a questo momento non aveva mai pensato di indossare la nuova divisa di Crespo, quella del donatore. Lo sappiamo ma è sempre bene ricordarlo che le malattie del sangue ci sono e sono purtroppo diffuse: per combattere leucemie, talassemie, trapianti di fegato e tutte le patologie ematiche c'è bisogno di arruolare persone disposte a donare. L'esercito di volontari non manca, ma il numero non è mai sufficiente. E pensare che basta avere dai 18 ai 65 anni di età, essere in salute e pesare non meno di 50 chilogrammi. Poi, dieci minuti per il prelievo e ci si guadagna il patentino di donatore.
«Un'iniziativa importante e significativa - precisa il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli -. Prima di tutto perchè porta nel nostro territorio una campagna che promuove la cultura del dono. Un territorio pensato come comunità e non come somma di soggetti isolati. E la nostra è una realtà che ha sempre avuto presente il senso di solidarietà». Il presidente aggiunge una riflessione che guarda all'attualità, nella misura di una prevenzione etica che fa bene alla città del futuro: «La crisi economica di questi ultimi anni è diventata anche crisi sociale - continua Bernazzoli - e certi valori sono soggetti a una forte criticità, con la prevalenza dell'individualismo. Ecco perchè è importante l'azione dell'Intercral, che ha sempre mosso una cultura dell'altruismo. Inoltre, vorrei ringraziare Hernan Crespo, il calciatore del secolo della nostra realtà, che ha sostenuto l'iniziativa. Ho sempre trovato in lui una persona seria e generosa, per cui rappresenta bene questo progetto, utile a salvare e a sviluppare la cultura della solidarietà, in un momento così difficile». «Io dono. E tu?» si traduce in «un atto di disponibilità verso la comunità - spiega Mauro Pinardi, presidente di Adas-Intercral -. E sappiamo che di sangue ce ne è bisogno, pertanto aspettiamo che tu decida. Il principio della solidarietà è tutelato e questa campagna è stata portata avanti gratuitamente. Grazie anche a Hernan Crespo, che impersona per noi quello che volevamo di meglio: un campione nello sport e nella vita, che come il buon donatore ha cura della propria persona». Pinardi non dimentica le origini argentine di Crespo e la sua identità da nuovo cittadino: «Molti dei nostri testimonial sono stranieri - prosegue il presidente di Adas- Intercral -. E la donazione diventa anche strumento di integrazione. Oggi il 10 per cento dei nostri donatori sono nuovi cittadini». Stranieri ma anche giovani, al timone del futuro sociale: «I manifesti della campagna "Io dono. E tu?" - ricorda ancora Pinardi - verranno affissi in tutta la città, sui bus, ma anche nelle scuole, perchè i giovani rappresentano il ricambio generazionale. E questa è una campagna sostenuta dai cittadini, proprio per la generosità di tutti coloro che hanno contribuito all'iniziativa, a cominciare da Crespo: lavorando insieme e in squadra si riesce sempre a fare qualcosa di grande. La rete è vincente».
«Soprattutto in questo momento di crisi bisogna cominciare a dare, invece di pretendere e di avere - conclude il grande Crespo -. Non bisogna sempre aspettare di ricevere: il mondo migliore si costruisce senza essere egoisti. E questo è un passo fondamentale. Per cui, quando mi hanno proposto di partecipare a questa campagna, non ci ho pensato due volte ad accettare».
Per non rimanere all'ultimo banco e per saperne di più basta recarsi nella sede Adas Intercral, viale Caprera 13/a telefono 0521-969637, il martedì, il mercoledì e il venerdì, dalle 15,30 alle 17,30 (cral@provincia.parma.it o www.intercralparma.it).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

2commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti