-4°

Buone notizie

"Inseguita" da un giovane che le restituisce il portafogli

L'anziana: "Sei anni fa sono stata derubata. Questo ragazzo mi ha ridato fiducia nelle persone".

"Inseguita" da un giovane che le restituisce il portafogli

Ritrovato portafoglio

3

 

 

Resterà probabilmente anonimo, ma merita un articolo sul giornale il giovane che ieri mattina ha restituito un portamonete smarrito alla proprietaria. Lo pensa l'anziana protagonista della vicenda, colpita dal gesto del ragazzo. «Sono commossa. E' stato così onesto e gentile. Non l'ho ricompensato né ho potuto ringraziarlo come avrei voluto. Per favore, fatelo per me» dice. Sono di quelle notizie che ti fanno iniziare bene la giornata, che ti ricordano - in tempi un po' spietati e bui - che non c'è solo la cronaca nera e l'«homo homini lupus». 
Ieri mattina, poco dopo le 9, un supermercato nella zona di via Gramsci: Mariella, 76 anni, ex operaia, volontaria in un centro anziani, ha appena finito di fare la spesa. Passa dalla cassa, paga, esce trasportando un paio di sacchetti pieni, a tracolla la borsetta probabilmente lasciata aperta, come spesso capita quando si è di fretta e indaffarate. Avanza lentamente, un po' impacciata e rallentata dal peso, ma convinta che sia tutto a posto, verso il suo appartamento in via Renzo Ildebrando Bocchi. Mancano 500 metri dall'ingresso di casa quando si sente chiamare ad alta voce, si volta. Un giovane vestito di scuro, alto circa un metro e sessanta, le sta correndo dietro, la raggiunge: «E' lei la signora Mariella?». La donna lo guarda, non capisce. Poi vede il suo portamonete in mano al ragazzo, che ha estratto la carta d'identità e osserva la foto stampata sopra. «Signora, questo deve essere suo, era lì per terra» dice indicando un punto a pochi metri di distanza.
«Non so dire come mi sono sentita. Avrei voluto abbracciarlo. Non c'era tanto nel portafogli, 80 euro e i documenti. Ma mi sono sentita come se mi avessero restituito un tesoro. Ero imbambolata, l'ho ringraziato, ho proposto di offrirgli un caffè. “Mi dispiace, vado di fretta, come se avessi accettato. Buona giornata” ha risposto sorridendo e scappando via. Non saprei descriverlo, ricordo solo che aveva la fede al dito», dice l'anziana. «Ci terrei che questa storia venisse raccontata - aggiunge -.  Succedono tante cose brutte. Sono stata derubata in piazza Ghiaia sei anni fa: avevo appena ritirato 1.300 euro per le vacanze al mare, fu un brutto colpo. Oggi questo ragazzo mi ha ridato fiducia nelle persone. Vorrei semplicemente dirgli “grazie”».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • corra

    12 Marzo @ 07.41

    ero a Roma una sttimana fa ed una signora anziana aveva perso il contatto con il gruppo in preda al panico ha avuto la fortuna di trovare un giovane che sulla base delle poche indicazioni che è riuscita a fornirgli l'ha riportata a noi,questi sono quei piccoli ma grandi gesti che ci fanno ancora sperare in qualcosa di buono.

    Rispondi

  • marco850

    11 Marzo @ 19.38

    ogni tanto una buona notizia: fa piacere che c'è ancora in giro qualche persona onesta... ricordiamoci comunque sempre che il bene c'è ma non fa notizia.

    Rispondi

  • gherlan

    11 Marzo @ 14.12

    Come, anonimo? E Matteo e Francesco come faranno a chiamarlo al telefono? Scherzi a parte, complimenti all'onesto ragazzo!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta