-5°

Volontariato

Telefono Amico compie 25 anni

Telefono Amico compie 25 anni
0

Comunicato stampa 

Oggi il Telefono amico, il servizio di volontariato dell’Assistenza Pubblica – Parma (Onlus), compie 25 anni di ascolto. “Gli dei hanno dato agli uomini due orecchie e una bocca sola perché ascoltino il doppio e parlino la metà”, diceva Talete. Ecco, il Telefono amico lo fa da sempre, proponendo uno scambio il più possibile empatico, che privilegia chi telefona affinché trovi in se stesso le risposte alle proprie difficoltà, attraverso la costruzione di un processo di autoconsapevolezza. Una relazione alla pari, basata sull’anonimato, l’accoglienza, la fiducia, il rispetto reciproco, l’assenza di pregiudizi e, soprattutto, il riconoscere la dignità dell’altro. 

Il Telefono amico di Parma entrò in funzione alle quattro del pomeriggio del 19 giugno 1989, ma già dall’anno precedente un gruppo di volontari dei Servizi Sociali dell’Assistenza Pubblica aveva pensato di attivare un’iniziativa di ascolto telefonico qualificato, per offrire uno spazio di dialogo a tutti coloro che desideravano parlare, esprimersi e confrontarsi sulle tematiche più disparate. «La nostra associazione – racconta Maurizio De Vitis, presidente dell’Assistenza Pubblica – sostenne fin dall’inizio il progetto, trovandolo del tutto attinente ai propri ideali di solidarietà che, con questo nuovo servizio, si ampliavano a un “disagio” meno visibile, ma forse più profondo e diffuso».

All’inizio, fu una scommessa tutta da giocare. «Era un servizio completamente nuovo per la città: di ascolto e non di intervento», ricorda una delle due operatrici che risposero al primo squillo. «Fu una grande avventura mettersi a disposizione dell’altro in una maniera mai sperimentata prima. Eravamo un gruppo di ragazzi giovani, pieni di entusiasmo e di energia, desiderosi di dare il nostro tempo a chi aveva bisogno o semplicemente voglia di essere ascoltato, e ci formammo a lungo per poter stare accanto all’altro in un modo così innovativo per quei tempi».

Oggi, il Telefono amico, che risponde tutti i giorni dell’anno, feste comprese, allo 0521284344 (orari: lunedì 17-20; martedì 20-23; da mercoledì a domenica 17-23), conta circa cinquanta operatori e due linee telefoniche.

In questi 25 anni, quasi 250 volontari, uomini e donne, di diverse età, estrazione sociale, cultura, formazione, attività lavorativa, hanno creduto nel valore fondamentale dell’ascolto, assicurandolo ininterrottamente.

Solo nel corso del 2013, il Telefono amico ha ricevuto 5.857 chiamate, per un totale di 1.301 ore e 23 minuti circa e una media di 21.55 minuti a telefonata. Tra le problematiche prevalenti, vi sono stati il bisogno di compagnia, le tematiche esistenziali, i problemi di coppia o famigliari, la depressione e la solitudine. A chiedere aiuto sono stati soprattutto uomini, di un’età compresa tra i 46 e i 55 anni.

«La nostra utilità – afferma un operatore attualmente in servizio – sta soprattutto nell’accompagnare le persone nella difficoltà che si ripete quotidianamente: poter essere vicini a qualcuno che non ha nessun altro con cui comunicare e che ha bisogno di essere ascoltato, non ogni tanto, ma giorno dopo giorno. E questa continua vicinanza ci spinge a non dare mai nulla per scontato: fa bene anche a noi».

Per diventare volontari di Telefono amico, è richiesta la partecipazione a un corso formativo della durata di circa 12 incontri, gestito da un formatore professionista. L’inizio del prossimo corso è previsto per settembre 2014. Per informazioni, è possibile chiamare lo 0521224922 o scrivere a segreteria@apparma.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto