10°

24°

solidarietà

Il pulmino di Padre Lino non va in ferie

Il servizio dell'Assistenza Pubblica di Parma è attivo anche durante l'estate

Il pulmino di Padre Lino non va in ferie
Ricevi gratis le news
1

L’emarginazione non guarda in faccia le stagioni. Vivere ai margini della società può essere doloroso anche in piena estate, non solo nel cuore dell’inverno. Per questo il Pulmino di Padre Lino dell’Assistenza Pubblica di Parma non va in ferie. Funziona nei mesi estivi esattamente come in quelli invernali. Senza alcuna diminuzione negli orari o nell’impegno dei volontari.

Varato dall’Assistenza Pubblica in via sperimentale nel novembre 2006, per far fronte all’emergenza freddo delle persone maggiormente a rischio di grave emarginazione, e attivato in convenzione con il Comune di Parma e in collaborazione con l’Associazione Amici di Padre Lino, il Pulmino è entrato ufficialmente a far parte dei Servizi Sociali dello storico ente di volontariato dell’Oltretorrente dall’aprile 2007.

L’intento dell’associazione era di attivare un’Unità di Strada in grado di creare un primo contatto con le persone senza fissa dimora, nello spirito che animava la solidarietà di Padre Lino da Parma. Tre sere la settimana il Pulmino, il cui equipaggio veniva adeguatamente formato da Forum Solidarietà, doveva percorrere le strade della città, soffermandosi nei luoghi solitamente più frequentati dagli homeless, per consegnare un pacchetto con i generi alimentari di prima necessità, ma anche, nei mesi invernali, bevande calde, coperte, scarpe e abbigliamento pesante e, nelle giornate di domenica, quando le mense erano chiuse, dei veri e propri pasti. Obiettivo del Pulmino era, già allora, pure quello di distribuire dei dépliant informativi multilingue con le informazioni più utili per chi viveva in stato di urgente necessità, così da orientare le persone ai servizi che la città offriva, e in alcuni casi di accompagnare i più bisognosi, in collaborazione con il Comune di Parma e la Caritas, ai dormitori cittadini.

Oggi, il Pulmino, attivato in collaborazione con l’Unità Operativa adulti e minori dell’Assessorato al Welfare del Comune di Parma, compie 156 uscite serali annuali (mercoledì, venerdì e domenica) dalle ore 19.45 alle 21.30, più quelle di emergenza nelle giornate di freddo intenso o quando richiesto dalle istituzioni. Sosta in zona Stazione, con una media di 120 persone raggiunte a ogni uscita.

Nel corso del 2013, hanno prestato servizio sull’Unità di Strada dell’Assistenza Pubblica – Parma Onlus 12-15 militi (per ogni uscita, 3-4 si sono occupati della preparazione delle derrate alimentari e 6-7 sono usciti con il Pulmino). Il servizio assorbe, in parte, anche le persone inviate dal Tribunale di Parma per lo svolgimento dei lavori socialmente utili e collabora con i vari gruppi Scout della città e della provincia. Le ore complessive di impegno sono state 1.248, cui vanno sommate 936 ore per l’acquisto e la preparazione delle derrate alimentari distribuite a ogni uscita (la distribuzione domenicale dei pasti avviene ora presso la mensa di Via Turchi, gestita dalla Caritas, che ha aperto nel 2011 grazie alla perseveranza e all’esempio dei volontari dell’Assistenza Pubblica e del Gruppo Protezione Civile Caritas).

«Alla fine degli anni Ottanta, il Pulmino di Padre Lino ha rappresentato l’anello mancante tra i senza fissa dimora e i servizi istituzionali presenti in città, dando risposta a un bisogno che allora era ancora scoperto, perché non esisteva un sistema per informare e orientare gli homeless verso i servizi, come le strutture dormitorio», afferma Maurizio De Vitis, presidente dell’Assistenza Pubblica - Parma Onlus. «Nel tempo, l’interessamento dei nostri volontari ha anche contribuito, attraverso utili segnalazioni, a migliorare i servizi stessi. Ancora oggi, purtroppo, la nostra Unità di Strada possiede una sua funzione, perché i senza fissa dimora sono in aumento e noi della Pubblica vogliamo ribadire che non sono soli e che desideriamo continuare a occuparci di loro, sia sotto l’aspetto pratico sia sotto quello emotivo, ascoltando le loro storie di vita. Il nostro obiettivo non è quello di sostituirci alle mense – anche perché non offriamo un pasto completo - e, tanto meno, di diventare una distribuzione di generi alimentari: vogliamo star vicino a queste persone in difficoltà, favorendo in loro un clima di amicizia e comportamenti che siano sempre meno antisociali, ma di rispetto e fiducia. Un clima in cui la rassegnazione lasci il campo alla voglia di farcela».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Labandieraitaliana

    15 Agosto @ 13.57

    La gioia dei nostri "nuovi arrivi" a Parma

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Viadotto sul Po chiuso, Governo vaglia fattibilita' ponte di barche

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

4commenti

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

4commenti

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

Ritratto

I They, la famiglia del volley

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

3commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

omicidio

Cuoco reggiano ucciso in Francia nel 2015: due arresti

gran bretagna

L'agenzia dei trasporti di Londra non rinnova licenza a Uber. Che fa subito ricorso

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte