18°

solidarietà

Il pulmino di Padre Lino non va in ferie

Il servizio dell'Assistenza Pubblica di Parma è attivo anche durante l'estate

Il pulmino di Padre Lino non va in ferie
1

L’emarginazione non guarda in faccia le stagioni. Vivere ai margini della società può essere doloroso anche in piena estate, non solo nel cuore dell’inverno. Per questo il Pulmino di Padre Lino dell’Assistenza Pubblica di Parma non va in ferie. Funziona nei mesi estivi esattamente come in quelli invernali. Senza alcuna diminuzione negli orari o nell’impegno dei volontari.

Varato dall’Assistenza Pubblica in via sperimentale nel novembre 2006, per far fronte all’emergenza freddo delle persone maggiormente a rischio di grave emarginazione, e attivato in convenzione con il Comune di Parma e in collaborazione con l’Associazione Amici di Padre Lino, il Pulmino è entrato ufficialmente a far parte dei Servizi Sociali dello storico ente di volontariato dell’Oltretorrente dall’aprile 2007.

L’intento dell’associazione era di attivare un’Unità di Strada in grado di creare un primo contatto con le persone senza fissa dimora, nello spirito che animava la solidarietà di Padre Lino da Parma. Tre sere la settimana il Pulmino, il cui equipaggio veniva adeguatamente formato da Forum Solidarietà, doveva percorrere le strade della città, soffermandosi nei luoghi solitamente più frequentati dagli homeless, per consegnare un pacchetto con i generi alimentari di prima necessità, ma anche, nei mesi invernali, bevande calde, coperte, scarpe e abbigliamento pesante e, nelle giornate di domenica, quando le mense erano chiuse, dei veri e propri pasti. Obiettivo del Pulmino era, già allora, pure quello di distribuire dei dépliant informativi multilingue con le informazioni più utili per chi viveva in stato di urgente necessità, così da orientare le persone ai servizi che la città offriva, e in alcuni casi di accompagnare i più bisognosi, in collaborazione con il Comune di Parma e la Caritas, ai dormitori cittadini.

Oggi, il Pulmino, attivato in collaborazione con l’Unità Operativa adulti e minori dell’Assessorato al Welfare del Comune di Parma, compie 156 uscite serali annuali (mercoledì, venerdì e domenica) dalle ore 19.45 alle 21.30, più quelle di emergenza nelle giornate di freddo intenso o quando richiesto dalle istituzioni. Sosta in zona Stazione, con una media di 120 persone raggiunte a ogni uscita.

Nel corso del 2013, hanno prestato servizio sull’Unità di Strada dell’Assistenza Pubblica – Parma Onlus 12-15 militi (per ogni uscita, 3-4 si sono occupati della preparazione delle derrate alimentari e 6-7 sono usciti con il Pulmino). Il servizio assorbe, in parte, anche le persone inviate dal Tribunale di Parma per lo svolgimento dei lavori socialmente utili e collabora con i vari gruppi Scout della città e della provincia. Le ore complessive di impegno sono state 1.248, cui vanno sommate 936 ore per l’acquisto e la preparazione delle derrate alimentari distribuite a ogni uscita (la distribuzione domenicale dei pasti avviene ora presso la mensa di Via Turchi, gestita dalla Caritas, che ha aperto nel 2011 grazie alla perseveranza e all’esempio dei volontari dell’Assistenza Pubblica e del Gruppo Protezione Civile Caritas).

«Alla fine degli anni Ottanta, il Pulmino di Padre Lino ha rappresentato l’anello mancante tra i senza fissa dimora e i servizi istituzionali presenti in città, dando risposta a un bisogno che allora era ancora scoperto, perché non esisteva un sistema per informare e orientare gli homeless verso i servizi, come le strutture dormitorio», afferma Maurizio De Vitis, presidente dell’Assistenza Pubblica - Parma Onlus. «Nel tempo, l’interessamento dei nostri volontari ha anche contribuito, attraverso utili segnalazioni, a migliorare i servizi stessi. Ancora oggi, purtroppo, la nostra Unità di Strada possiede una sua funzione, perché i senza fissa dimora sono in aumento e noi della Pubblica vogliamo ribadire che non sono soli e che desideriamo continuare a occuparci di loro, sia sotto l’aspetto pratico sia sotto quello emotivo, ascoltando le loro storie di vita. Il nostro obiettivo non è quello di sostituirci alle mense – anche perché non offriamo un pasto completo - e, tanto meno, di diventare una distribuzione di generi alimentari: vogliamo star vicino a queste persone in difficoltà, favorendo in loro un clima di amicizia e comportamenti che siano sempre meno antisociali, ma di rispetto e fiducia. Un clima in cui la rassegnazione lasci il campo alla voglia di farcela».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Labandieraitaliana

    15 Agosto @ 13.57

    La gioia dei nostri "nuovi arrivi" a Parma

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò

lega pro

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò Diretta

Dopo 10 minuti infortunio per Giorgino: entra Corapi

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Collecchio

Ladri incappucciati messi in fuga dai residenti  

1commento

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017