21°

stranieri

I profughi: «Grazie, Parma»

I profughi: «Grazie, Parma»
1

«Vogliamo ripagare l’altruismo dei parmigiani ripulendo un parco cittadino, o svolgendo altre attività di volontariato». A parlare sono i ventidue profughi ospitati in un dormitorio del Comune e «adottati» dalla comunità San Cristoforo di don Umberto Cocconi, cappellano dell’Università, tramite la comunità Lodesana di Fidenza.
A Parma da circa un mese, queste persone arrivano dal Mali, dal Gambia, dal Ghana, dal Senegal e dalla Guinea. Molti sono fuggiti dalle loro terre, martoriate da conflitti e carestie, impiegando anche anni prima di raggiungere il nostro Paese. Dopo aver sofferto soprusi e maltrattamenti, una volta giunti in Italia per la prima volta hanno ricevuto un’ottima accoglienza che ora vogliono ripagare. «L’Italia è l’unico Paese che ci ha trattato come essere umani - spiega Lamin -. Qui a Parma abbiamo ricevuto cibo, un luogo in cui dormire e un’accoglienza calorosa. In tanti ci stanno aiutando e, non avendo soldi per sdebitarci, vogliamo ringraziare le persone mettendoci a servizio della città».
I ventidue giovani africani desiderano offrire volontariamente la propria opera «per ripulire le zone sporche della città e rendere ancora più belli questi luoghi ospitali». Ovviamente il sogno di queste persone è quello di lavorare e integrarsi nel nostro Paese. «Ci piacerebbe svolgere i lavori che gli italiani non svolgono più - proseguono -: sarebbe bello recuperare delle terre abbandonate come quelle delle montagne».
Don Cocconi invita la città a domandarsi in che modo possa aiutare queste persone «che desiderano mettersi a nostra disposizione per dar vita ad attività di volontariato e sottolineare così che non vogliono approfittare della nostra bontà, ma aiutarci a migliorare il nostro Paese». Importante, inoltre, tutelare i diritti di questi profughi. «Queste persone - prosegue il sacerdote - vanno aiutate anche nella fase successiva a quella di emergenza facendo in modo che diventino completamente autonomi e integrati nella nostra società». I ventidue profughi in questo periodo sono seguiti da alcuni volontari, e in particolare da Luca Campana. «Poco dopo il loro arrivo - racconta - hanno telefonato a casa, per tranquillizzare i propri parenti. Alcuni hanno alle spalle viaggi durati anche un paio di anni, e non sentivano i familiari da mesi. E’ stato un bel momento, al pari della loro visita alla moschea, per ringraziare Dio di essere arrivati qui sani e salvi. Non si tratta di estremisti, ma di persone che desiderano dare un nuovo volto all’immigrazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fabio

    02 Settembre @ 15.25

    Che tristezza! .....appena la Gazzetta posta un'articolo che racconta di un mozzicone di sigaretta per terra, subito una schiera di lamentose persone corre al pc per scrivere inutili e poco costruttivi commenti poi, davanti ad un bellissimo articolo come questo, nessuno scrive niente!!!! Grazie ragazzi, il vostro ringraziamento è molto apprezzato da parte mia!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

David, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film

DAVID

La pazza gioia, Bruni Tedeschi: molta gratitudine per questo film Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cose buone e belle di Parma

SONDAGGIO

Le cose buone e belle di Parma: da oggi si vota per O, P e Q. Fate le proposte per le ultime 6 lettere

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap e dehor

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio - Segui la diretta della seduta

5commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

Il “maratoneta in carrozzina”, ha scritto un articolo per la Gazzetta, per la “sua” Gazzetta

5commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

1commento

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

DOMANI

Il pane: uno speciale di otto pagine

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

Femminicidio

La madre di Alessia: «Oggi compirebbe 40 anni»

sondaggio

Le cose buone e belle di Parma? Boom di voti online

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

terrorismo

Terzo ergastolo per Carlos, lo Sciacallo

SOCIETA'

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

Inghilterra

L'auto che non entra nel cancello fa sorridere Video

SPORT

argentina

Pesanti insulti al guardalinee(Video): 4 turni di squalifica a Messi

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara