15°

29°

langhirano

Avis, Langhirano si candida a "capitale"

Dopo i lavori per migliorare la sede si vuole riorganizzare la raccolta. Frati: pronti ad accogliere anche i volontari della montagna

Avis, Langhirano si candida a "capitale"

Avis a Langhirano

Ricevi gratis le news
0

Il sistema della raccolta del sangue Avis, a tutti i livelli, dal nazionale fino al comunale, sta vivendo un periodo particolare in cui molte delle procedure e delle abitudini che i donatori avevano consolidato nel tempo hanno subito trasformazioni.
Severi criteri di accreditamento strutturale hanno imposto alle sedi di modificare gli spazi e gli impianti con la creazione di nuovi ambienti di ristoro e adeguamento degli impianti elettrici e di condizionamento. Altre regole sanitarie hanno previsto l’obbligo di corsi e aggiornamenti, mentre il lavoro dei soci collaboratori è stato rivisto secondo parametri vincolanti e precisi.
«Un percorso di riorganizzazione della raccolta ci impone di avere un bacino di raccolta molto ampio in modo da potere effettuare, nel futuro prossimo, la chiamata per gruppo sanguigno: questa ultima disposizione ci invita a creare un accorpamento tra sedi Avis comunali vicine – spiega il presidente Avis Langhirano Andrea Frati -. Non dimentichiamo i problemi economici legati al particolare contesto nazionale. All’avvicinarsi del nostro 50esimo anniversario ci troviamo a dovere pensare ad una Avis diversa da quella che è stata fino ad ora. In questo contesto Avis Langhirano potrà e dovrà avere una forte connotazione territoriale e capacità aggregativa; questo potrà essere solo con la partecipazione e la coesione del maggior numero di persone possibile».
Purtroppo il momento non è favorevole: i problemi legati alla chiusura delle sedi montane, i problemi economici, di impegno giovanile e di comunicazione hanno prodotto un deficit delle unità donate. La raccolta di sangue in provincia di Parma è in forte flessione e mette a rischio l’autosufficienza delle unità.
«Questo comporterebbe serie difficoltà sanitarie, precarietà nella programmazione dei trapianti, incertezza nella cura di malattie gravi – continua Frati -. Il nostro impegno forte e primario è di invertire questo trend». La collaborazione con le sedi di montagna si sta facendo serrata: i volontari di Monchio, Palanzano, Lagrimone e Tizzano possono recarsi a donare a Langhirano in giornate appositamente dedicate a loro. «Teniamo a garantire ai donatori la piacevolezza del donare insieme» spiega il vicepresidente Giampaolo Vecchi.
Perché Avis significa anche gioia ed è per questo che l’anno prossimo, anno dedicato alle celebrazioni dei 50 anni dell’Avis Langhirano, sarà ricco di manifestazioni e occasioni di festa. La settimana clou sarà la prima di giugno, in cui sono previsti appuntamenti culturali, gare sportive, serate mediche, approfondimenti e momenti di intrattenimento. Il sabato in particolare offrirà spunti: una mostra fotografica sulle realtà del volontariato locali sarà ospitata in Comune, mentre premiazioni dei donatori saranno accompagnate dai cori provenienti dalla Val D’Aosta e parentesi conviviali.
«Chiediamo a tutti i concittadini un rinnovato impegno per la loro Avis – continuano dalla sede -. Primariamente attraverso il dono del sangue, attraverso il sostegno all’associazione come socio collaboratore oppure economicamente attraverso offerte o la destinazione del 5 per mille durante la dichiarazione dei redditi. Con il 5 per mille siamo riusciti ad affrontare i lavoro di adeguamento per l’accreditamento della sede. Un semplice gesto può permetterci di assolvere al meglio i nostri compiti e riaffermare la forte identità, credibilità e competenza che la nostra sezione si è costruita in tutti questi anni».
In dicembre e fino a Pasqua, come ogni anno, l’Avis sarà in piazza a Langhirano con un ufficio temporaneo in cui sarà possibile ricevere informazioni ed effettuare il tesseramento. Ma, in realtà, l’ufficio temporaneo ancora non c’è: «Chiediamo a chiunque abbia uno spazio in centro non utilizzato se può metterlo a disposizione dell’associazione – aggiunge Frati -. La collaborazione è per noi sempre più preziosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

2commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

18commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti