-5°

langhirano

Avis, Langhirano si candida a "capitale"

Dopo i lavori per migliorare la sede si vuole riorganizzare la raccolta. Frati: pronti ad accogliere anche i volontari della montagna

Avis, Langhirano si candida a "capitale"

Avis a Langhirano

0

Il sistema della raccolta del sangue Avis, a tutti i livelli, dal nazionale fino al comunale, sta vivendo un periodo particolare in cui molte delle procedure e delle abitudini che i donatori avevano consolidato nel tempo hanno subito trasformazioni.
Severi criteri di accreditamento strutturale hanno imposto alle sedi di modificare gli spazi e gli impianti con la creazione di nuovi ambienti di ristoro e adeguamento degli impianti elettrici e di condizionamento. Altre regole sanitarie hanno previsto l’obbligo di corsi e aggiornamenti, mentre il lavoro dei soci collaboratori è stato rivisto secondo parametri vincolanti e precisi.
«Un percorso di riorganizzazione della raccolta ci impone di avere un bacino di raccolta molto ampio in modo da potere effettuare, nel futuro prossimo, la chiamata per gruppo sanguigno: questa ultima disposizione ci invita a creare un accorpamento tra sedi Avis comunali vicine – spiega il presidente Avis Langhirano Andrea Frati -. Non dimentichiamo i problemi economici legati al particolare contesto nazionale. All’avvicinarsi del nostro 50esimo anniversario ci troviamo a dovere pensare ad una Avis diversa da quella che è stata fino ad ora. In questo contesto Avis Langhirano potrà e dovrà avere una forte connotazione territoriale e capacità aggregativa; questo potrà essere solo con la partecipazione e la coesione del maggior numero di persone possibile».
Purtroppo il momento non è favorevole: i problemi legati alla chiusura delle sedi montane, i problemi economici, di impegno giovanile e di comunicazione hanno prodotto un deficit delle unità donate. La raccolta di sangue in provincia di Parma è in forte flessione e mette a rischio l’autosufficienza delle unità.
«Questo comporterebbe serie difficoltà sanitarie, precarietà nella programmazione dei trapianti, incertezza nella cura di malattie gravi – continua Frati -. Il nostro impegno forte e primario è di invertire questo trend». La collaborazione con le sedi di montagna si sta facendo serrata: i volontari di Monchio, Palanzano, Lagrimone e Tizzano possono recarsi a donare a Langhirano in giornate appositamente dedicate a loro. «Teniamo a garantire ai donatori la piacevolezza del donare insieme» spiega il vicepresidente Giampaolo Vecchi.
Perché Avis significa anche gioia ed è per questo che l’anno prossimo, anno dedicato alle celebrazioni dei 50 anni dell’Avis Langhirano, sarà ricco di manifestazioni e occasioni di festa. La settimana clou sarà la prima di giugno, in cui sono previsti appuntamenti culturali, gare sportive, serate mediche, approfondimenti e momenti di intrattenimento. Il sabato in particolare offrirà spunti: una mostra fotografica sulle realtà del volontariato locali sarà ospitata in Comune, mentre premiazioni dei donatori saranno accompagnate dai cori provenienti dalla Val D’Aosta e parentesi conviviali.
«Chiediamo a tutti i concittadini un rinnovato impegno per la loro Avis – continuano dalla sede -. Primariamente attraverso il dono del sangue, attraverso il sostegno all’associazione come socio collaboratore oppure economicamente attraverso offerte o la destinazione del 5 per mille durante la dichiarazione dei redditi. Con il 5 per mille siamo riusciti ad affrontare i lavoro di adeguamento per l’accreditamento della sede. Un semplice gesto può permetterci di assolvere al meglio i nostri compiti e riaffermare la forte identità, credibilità e competenza che la nostra sezione si è costruita in tutti questi anni».
In dicembre e fino a Pasqua, come ogni anno, l’Avis sarà in piazza a Langhirano con un ufficio temporaneo in cui sarà possibile ricevere informazioni ed effettuare il tesseramento. Ma, in realtà, l’ufficio temporaneo ancora non c’è: «Chiediamo a chiunque abbia uno spazio in centro non utilizzato se può metterlo a disposizione dell’associazione – aggiunge Frati -. La collaborazione è per noi sempre più preziosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery