Maratoneta in carrozzina

Francesco Canali dona 4 auto all'Ausl

Valore 40mila euro: saranno utilizzate per l'assistenza domiciliare. «Un regalo alla mia città, che mi è sempre stata vicina». E il 2 giugno sarà nominato Cavaliere della Repubblica

Francesco Canali dona 4 auto all'Ausl

L'arrivo alla Maratona di West Palm Beach (2010)

Ricevi gratis le news
0

Francesco Canali, il «maratoneta in carrozzina» – e, tra pochi giorni, Cavaliere della Repubblica – dona quattro auto all'Ausl: saranno utilizzate per l'assistenza a domicilio dei malati di Parma e provincia. Uno splendido regalo del valore di 40mila euro, che sono una parte dei fondi raccolti grazie al grande progetto «Vinci la Sla» che nel dicembre 2010 ha portato Francesco a «correre» in carrozzina, spinto da quattro amici, la maratona di West Palm Beach, in Florida.
Un'impresa indimenticabile: per Francesco e per tutta la città, che ha seguito con passione la gara di Francesco e le tantissime iniziative promosse per sensibilizzare l'opinione pubblica su una malattia terribile come la Sla e per raccogliere fondi. Già nel 2011 Francesco aveva effettuato una donazione di 40mila euro all'Arisla, Fondazione italiana di ricerca per la Sla, per finanziare un'importante ricerca. E, adesso, questa donazione di 40mila euro all'Ausl, che serviranno per acquistare quattro auto per gli infermieri del servizio di assistenza domiciliare ai malati della città e della provincia.

L'Ausl: «Un doppio grazie»
«La generosità di Francesco Canali merita un doppio ringraziamento – dice il direttore generale dell'Ausl, Elena Saccenti – perché ci permette di vedere meglio due aspetti ugualmente importanti legati alla cura di questa grave malattia: il primo e più evidente è che grazie alla donazione avremo a disposizione risorse utilissime a migliorare l'assistenza quotidiana ai malati a casa propria; in secondo luogo questa occasione dimostra come la sanità pubblica sia un patrimonio di tutta la comunità al quale tutti, dai singoli cittadini, ai malati, alle associazioni, possono contribuire in modo determinante. Quest'ultimo aspetto è dimostrato anche dalle intese siglate in questi anni dalle Aziende sanitarie parmensi con Aisla fino all'ultima convenzione di qualche settimana fa, grazie alla quale prosegue e si rafforza ancor di più il rapporto di fiducia e collaborazione reciproca».

«Un regalo alla mia città»
47 anni, ex giocatore di basket ed ex podista, Francesco Canali è malato di Sla dal 2004. Per il suo impegno nel sociale, il 2 giugno dal prefetto di Parma l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica, nel corso della celebrazione del 69° anniversario della Fondazione della Repubblica, all'Auditorium del Carmine. «Nel 2011 - spiega Francesco - ho donato 40 mila euro all’Arisla, per finanziare un importante progetto di ricerca della dottoressa Silvia Barabino, che è stato portato avanti dall’aprile 2011 al marzo 2012. E adesso sono molto contento di questa donazione di 40mila euro per gli ammalati della mia città, e non solo ammalati di Sla. Parma mi è sempre stata molto vicina, ha fatto il tifo per me e per i miei amici dell’Aisla Running Team in occasione dell’avventura di West Palm Beach e mi ha sostenuto e incoraggiato per tutte le mie iniziative».

I progetti in corso
Per migliorare ulteriormente l’assistenza delle persone con Sla, l'Aisla e l'Ausl di Parma hanno organizzato inoltre un progetto di formazione sulle cure palliative destinato ai medici palliativisti impegnati a Parma e provincia. Il progetto, attualmente in corso e della durata di 2 anni, prevede incontri periodici di confronto e aggiornamento tra il medico palliativista dell'Aisla e i colleghi che seguono le persone con Sla. L'obiettivo è apportare nuovi elementi di buona pratica clinica sulle cure palliative, attraverso la diffusione della cultura della medicina palliativa anche tra operatori sanitari e famigliari.
Lina Fochi, presidente provinciale dell'Aisla, osserva: «Grazie anche all’esempio di persone come Francesco e alla collaborazione con l'Ausl possiamo dare una risposta sempre più efficace ai bisogni delle persone con Sla. Oggi a Parma, grazie al lavoro di 6 volontari, siamo a disposizione gratuitamente e siamo il punto di riferimento per i 50 malati di Sla del nostro territorio e i loro famigliari, ad esempio con aiuti concreti alle famiglie momentaneamente in difficoltà, con gli incontri mensili di mutuo aiuto, a domicilio con i nostri volontari, per fare compagnia, con trasporti gratuiti per il tempo libero con mezzi attrezzati, in convenzione con l’Assistenza pubblica e con il sostegno psicologico per gli ammalati e i loro famigliari. Cerchiamo di raggiungere sempre nuovi obiettivi per migliorare la qualità di vita delle persone con Sla e delle loro famiglie”. r. c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat