-2°

busseto

Razzia di grondaie in una ditta scomparsi 16 quintali di rame

Colpo in piena notte in un'azienda. Il titolare: "Basta, non se ne può più". I ladri hanno portato via lattoneria, attrezzature e un furgone. Il valore della merce rubata si aggira sui ventimila euro

Razzia di grondaie in una ditta scomparsi 16 quintali di rame

Razzia in una ditta di Busseto

0

Razzia di rame a Busseto. I soliti ignoti hanno colpito nella terra di Verdi, prendendo di mira, in piena notte, due ditte, una a fianco dell’altra, a due passi dal centro storico. I ladri hanno portato via circa 16 quintali di lattoneria in rame, un furgone e numerose attrezzature.
Un colpo decisamente pesante per una storica realtà, da tempo specializzata nell’installazione di grondaie e pluviali. I ladri, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sono entrati in azione attorno alle 4 del mattino. Forzando una delle porte d’ingresso (probabilmente usando un piede di porco) sono riusciti a farsi largo, asportando tutto il materiale in rame, ma anche trapani ed altre attrezzature presenti nell’azienda, per un valore complessivo di circa 20mila euro (ma le stime sono ancora in corso).
L’ingente bottino è stato quindi caricato su un furgone, che i malviventi hanno rubato nella ditta posta a fianco, per poi sparire nel nulla.
Ad accorgersi per primi del furto sono stati proprio il personale dell’azienda posta a fianco, in mattinata: notata la scomparsa del veicolo hanno avvertito i carabinieri di Busseto, che sono subito arrivati sul posto e hanno avviato le indagini. Subito dopo è quindi emerso che i malviventi avevano colpito all’interno della lattoneria, dove per altro avevano lasciato la porta aperta. Un colpo pesante per l’azienda e per il suo proprietario, che non ha potuto fare altro che presentare denuncia e fare la stima di tutto il materiale asportato. Preso dallo sconforto (dato anche dal fatto che in passato l’attività della figlia ha subito due pesanti furti), nonostante la sua tempra di uomo deciso e determinato, sta ora valutando la possibilità di chiudere i battenti.
«Non se ne può più – ha detto – e non si resiste di fronte a queste situazioni». Da una parte la crisi economica che colpisce, pesantemente, tutte le attività, comprese quelle più piccole. Dall’altra i furti, sempre più frequenti, che «mettono in ginocchio – ha detto – chi lavora onestamente e paga le tasse».
«Ora – ha ammesso l’artigiano – sono a terra, completamente». Poche parole, piene di amarezza, di rabbia ma anche di rassegnazione. Nel frattempo proseguono, a ritmo serrato, le indagini da parte degli inquirenti. E’ del tutto evidente che a colpire è stata una banda specializzata in furti di rame. Lo dimostra in modo lampante il fatto che, come evidenziato dallo stesso proprietario, i ladri hanno asportato solo il materiale in rame, ignorando tutte le altre lattonerie. Quella dei furti del cosiddetto «oro rosso», del resto, è una piaga che da anni interessa indistintamente tutto il Paese, al punto che il Dipartimento di pubblica sicurezza (direzione centrale della polizia criminale) del Ministero dell’Interno ha costituito l’Osservatorio nazionale dei furti di rame.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017