-0°

12°

Lettera al direttore

Ceresini dimenticato? No, è stata scelta la foto del figlio Fulvio

Piovani e Squarcia rispondono ai tifosi

Ceresini dimenticato? No, è stata scelta la foto del figlio Fulvio
Ricevi gratis le news
0

 

Signor direttore,
la mia da tifoso storico del Parma Calcio, deluso amareggiato e soprattutto arrabbiato.
Di questi tempi le celebrazioni del centenario del Parma, fatte di eventi e di libri. Partendo dall'ultimo con enorme tristezza si nota l'inspiegabile e tristissima assenza di colui il quale per la squadra e per la città ha fatto tanto fino all'ultimo, ma probabilmente chi oggi celebra i cento anni non ha nemmeno idea di cosa o di chi si parli, dato che non è di Parma né tanto meno ha memoria storica. 
Il signor Ernesto Ceresini non compare nel libro appena pubblicato, il signor Ernesto Ceresini il 4 febbraio del 1990 ci ha lasciati e chi era allo stadio e dello stadio, quel giorno non potrà dimenticarselo, come i giocatori che fecero una mesta uscita dal campo con tutta una città. Era il periodo delle partite con il Fano, il Prato, la Sanremese, le Rondinelle, della monetina a Cascione, e di gente a veder le partite ce ne era poca, ma buona, poi con la serie A sono arrivati tutti, ma era fin troppo facile!Per chi ha buona memoria Pastorello minacciò il ritiro della squadra in serie B con il Pescara perchè pochissima gente andava a vedere la squadra. Beh caro Pastorello stia tranquillo, non è cambiato nulla, se nota il Parma gioca regolarmente in trasferta per le partite casalinghe contro la Juventus, il Milan, l'Inter, poi però son gli stessi che tifano i Crociati... magie del Calcio! Poi durante la celebrazione allo stadio, ancor di più mi ha fatto impressione vedere con quale tenacia si sia cercato di minimizzare la figura di Calisto Tanzi, quasi a vergognarsene, ma nell'ambito sportivo secondo me da vantarsene, il quale ha fatto la storia più importante a livello calcistico della nostra città. Tanto per ricordare, Ceresini ha preso il Parma nel 1970 e lui e solo lui lo ha portato in serie A, Tanzi ha fatto vincere 2 Coppa Italia, 1 Uefa, 1 Coppa delle Coppe, più un secondo posto. Ghiradi una retrocessione e una promozione... Se il buon presidente attuale si lamenta della scarsa partecipazione imprenditoriale e sociale nei confronti del Fc Parma, forse si dovrebbe fare un paio di domande in autocritica, come mai? Dove sbaglio?
Stefano Mora
Parma, 15 novembre
-------------------------------
 
Gli autori del libro del Centenario rispondono con una lettera aperta.
A Fulvio e Matteo Ceresini.
Manca la foto di Ernesto nel libro del Centenario. Perché? Dopo molte discussioni tra di noi, abbiamo individuato nella rabbia e nel dolore di Fulvio, in quei pugni rivolti alla curva della Reggiana nel giorno della promozione in A tutta l'essenza della gestione del Parma da parte della famiglia Ceresini. Scelta dissennata? Almeno una foto di Ernesto doveva esserci? Evidentemente sì, visti gli attacchi ricevuti e le riflessioni postume. Per questo innanzitutto vi chiediamo scusa col cuore, lo stesso che ci ha guidato nella scelta. Quel cuore di tifosi crociati nato proprio sotto la gestione di vostro padre e nonno. E ci auguriamo vivamente che queste scuse ufficiali (scritte con lo stesso cuore) siano soprattutto comprese. Sono rivolte a voi e a tutti i veri tifosi del Parma. Abbiamo ritenuto, in buona fede, che le parole potessero descrivere, più di una foto, quel periodo e soprattutto la figura e l'impegno di vostro padre e nonno.  Questa critica non sarà l'unica, ne siamo certi. Anche perché sarebbero serviti 5 volumi per dare il giusto spazio, scritto e iconografico, a chi, a vario titolo, ha fatto la storia del club.   Rigettiamo invece le accuse di informazione deviata o di condizionamenti da parte dell'attuale società o di chiunque altro. Leggiamo accuse di disinformazione, di servilismo e quant'altro. Chi scrive queste cose, oltre a non aver letto il libro, è sicuramente il braccio armato di chi odia il Parma di oggi. Noi, sin dai tempi di Ernesto, abbiamo imparato che si «tifa per la maglia» e per chi ha l'onore di indossarla. E così faremo, nel rispetto della nostra professione. Di certo non riusciremo ad ovviare al nostro errore. Per il resto lasciamo a chi non ama la maglia crociata il gusto della polemica «sempre e comunque».  
Sandro Piovani
Giuseppe Squarcia
 
Signor direttore,
la mia da tifoso storico del Parma Calcio, deluso amareggiato e soprattutto arrabbiato.Di questi tempi le celebrazioni del centenario del Parma, fatte di eventi e di libri. Partendo dall'ultimo con enorme tristezza si nota l'inspiegabile e tristissima assenza di colui il quale per la squadra e per la città ha fatto tanto fino all'ultimo, ma probabilmente chi oggi celebra i cento anni non ha nemmeno idea di cosa o di chi si parli, dato che non è di Parma né tanto meno ha memoria storica. Il signor Ernesto Ceresini non compare nel libro appena pubblicato, il signor Ernesto Ceresini il 4 febbraio del 1990 ci ha lasciati e chi era allo stadio e dello stadio, quel giorno non potrà dimenticarselo, come i giocatori che fecero una mesta uscita dal campo con tutta una città. Era il periodo delle partite con il Fano, il Prato, la Sanremese, le Rondinelle, della monetina a Cascione, e di gente a veder le partite ce ne era poca, ma buona, poi con la serie A sono arrivati tutti, ma era fin troppo facile!Per chi ha buona memoria Pastorello minacciò il ritiro della squadra in serie B con il Pescara perchè pochissima gente andava a vedere la squadra. Beh caro Pastorello stia tranquillo, non è cambiato nulla, se nota il Parma gioca regolarmente in trasferta per le partite casalinghe contro la Juventus, il Milan, l'Inter, poi però son gli stessi che tifano i Crociati... magie del Calcio! Poi durante la celebrazione allo stadio, ancor di più mi ha fatto impressione vedere con quale tenacia si sia cercato di minimizzare la figura di Calisto Tanzi, quasi a vergognarsene, ma nell'ambito sportivo secondo me da vantarsene, il quale ha fatto la storia più importante a livello calcistico della nostra città. Tanto per ricordare, Ceresini ha preso il Parma nel 1970 e lui e solo lui lo ha portato in serie A, Tanzi ha fatto vincere 2 Coppa Italia, 1 Uefa, 1 Coppa delle Coppe, più un secondo posto. Ghiradi una retrocessione e una promozione... Se il buon presidente attuale si lamenta della scarsa partecipazione imprenditoriale e sociale nei confronti del Fc Parma, forse si dovrebbe fare un paio di domande in autocritica, come mai? Dove sbaglio?
Stefano Mora
Parma, 15 novembre

 

 

Gli autori del libro del Centenario rispondono con una lettera aperta.
A Fulvio e Matteo Ceresini.Manca la foto di Ernesto nel libro del Centenario. Perché? Dopo molte discussioni tra di noi, abbiamo individuato nella rabbia e nel dolore di Fulvio, in quei pugni rivolti alla curva della Reggiana nel giorno della promozione in A tutta l'essenza della gestione del Parma da parte della famiglia Ceresini. Scelta dissennata? Almeno una foto di Ernesto doveva esserci? Evidentemente sì, visti gli attacchi ricevuti e le riflessioni postume. Per questo innanzitutto vi chiediamo scusa col cuore, lo stesso che ci ha guidato nella scelta. Quel cuore di tifosi crociati nato proprio sotto la gestione di vostro padre e nonno. E ci auguriamo vivamente che queste scuse ufficiali (scritte con lo stesso cuore) siano soprattutto comprese. Sono rivolte a voi e a tutti i veri tifosi del Parma. Abbiamo ritenuto, in buona fede, che le parole potessero descrivere, più di una foto, quel periodo e soprattutto la figura e l'impegno di vostro padre e nonno.  Questa critica non sarà l'unica, ne siamo certi. Anche perché sarebbero serviti 5 volumi per dare il giusto spazio, scritto e iconografico, a chi, a vario titolo, ha fatto la storia del club.   Rigettiamo invece le accuse di informazione deviata o di condizionamenti da parte dell'attuale società o di chiunque altro. Leggiamo accuse di disinformazione, di servilismo e quant'altro. Chi scrive queste cose, oltre a non aver letto il libro, è sicuramente il braccio armato di chi odia il Parma di oggi. Noi, sin dai tempi di Ernesto, abbiamo imparato che si «tifa per la maglia» e per chi ha l'onore di indossarla. E così faremo, nel rispetto della nostra professione. Di certo non riusciremo ad ovviare al nostro errore. Per il resto lasciamo a chi non ama la maglia crociata il gusto della polemica «sempre e comunque».  
Sandro Piovani
Giuseppe Squarcia 







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Enza verso i livelli storici: il ponte resterà chiuso diverse ore

Preoccupa il Baganza nel Bercetese

2commenti

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

1commento

maltempo

Vetroghiaccio, disagi in Appennino. Berceto, tante case senza luce Le foto

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

20commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

1commento

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

legambiente

Ecco le 10 linee ferroviarie peggiori d'Italia. C'è anche la Brescia-Parma

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: scuole chiuse Video - Foto

1commento

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

SPORT

calcio

Ottavi di Champions: Juventus con il Tottenham e Roma con lo Shakhtar

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SOCIETA'

salute

Raddoppia il supplemento per l'acquisto farmaci di notte

NOVITA'?

Fiori d’arancio per Justin e Selena?

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS