12°

calcio

Baraye: «Felice per il debutto, ma posso fare meglio»

Baraye: «Sono felice per questo bel debutto  ma posso fare meglio»
Ricevi gratis le news
0

 

 

 

jfasdlkfòl

fòlkasdf

faòskld

fasdkl

fasdòkl

 

Yves Baraye ride poco. Anche a fine gara, dopo aver segnato due gol. Belli per fattura, importanti per la squadra ed anche per lui. Perché Baraye, dopo aver dovuto saltare i primi due turni di campionato a causa prima di problemi di tesseramento e poi per una vecchia squalifica da scontare, ieri debuttava nel Parma in una gara di campionato. Dal primo minuto. E gli son bastati 180 secondi per festeggiare il suo primo gol in maglia crociata. «Sono contento per il debutto – spiega subito l’attaccante senegalese -, devo migliorare fisicamente. Questa è la prima gara giocata visto che avevo dovuto saltare le altre due. Devo farmi trovare pronto. Io ho fatto una doppietta ma tutta la squadra credo che abbia giocato veramente bene. Per questo sono contento per i compagni e per tutto lo staff».

Come si sente dopo i primi novanta minuti completi?
«Ho fatto fatica ma solo giocando troverò la condizione migliore. Sono contento di questa gara, mi sembra un primo passo importante».

Lei ha giocato la prima parte di gara come trequartista dietro la punta, mentre nel secondo tempo ha agito da centravanti centrale. Dove si è trovato meglio?
«Di solito faccio la seconda punta. Ma sono pronto a fare tutto quello che mi chiede l’allenatore. Sono pronto a fare la punta, l’esterno. E se il tecnico mi fa fare la prima punta io non gioco da fermo, in area. Mi piace giocare da falso nove, sempre a disposizione del tecnico. Dove mi fa giocare, gioco».

Quanto vi ha agevolato segnare subito?
«Ho visto le prime due partite ed abbiamo sofferto un po’. Ma poi abbiamo vinto. Certo, se si entra subito in campo cercando di fare gol, allora tutto è più facile. Se fai gol subito si può stare calmi e giocare tranquilli, anche perché poi possiamo gestire meglio la gara».

In effetti la Fortis è stata costretta a giocare. E l’avete punita severamente.
«Per me è così. Se non fai gol subito, gli dai fiducia. Gli dai coraggio. Se fai gol subito invece gli avversari devono giocare, devono scoprirsi. Così noi, dopo il gol iniziale, abbiamo trovato molti spazi».

E dicevano che lei non segnava.
«Certe volte giocavo per divertirmi. Per fare un paio di dribbling, per provare a saltare l’uomo. Se devo dribblare però dribblo. Se gioco esterno faccio più fatica ad arrivare in porta. Se gioco punta sono più vicino alla porta. Sono critiche che non mi interessano: lascio che sia il campo a parlare».

Per la prima volta il Parma ha giocato in campionato con attaccanti cosiddetti leggeri.
«Forse i difensori fanno più fatica ad avere riferimenti. Poi è anche l’allenatore che sceglie i momenti più giusti».

Il Parma, soprattutto in avanti, ha giocatori di qualità. Difficile scegliere i titolari.
«Così deve essere. Ognuno deve lottare per il posto. E quando uno entra deve dare il massimo. Chi è in campo deve giocare anche per quelli che sono fuori. Devi dare sempre il massimo».

C’era tanta gente di Parma. Ed anche il pubblico di casa vi ha applaudito. E’ stata un bel mercoledì di sport.
«Deve essere così. Il calcio è divertimento, dobbiamo essere tutti uguali. E’ giusto che ognuno tifi la sua squadra ma se in campo si vede qualcosa di bello, è giusto applaudire gli avversari. Noi giochiamo per i tifosi, che ci sono stati sempre vicini. E dovremo dare loro risposte già domenica, al Tardini nella sfida contro l'Altovicentino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

'Chi' annuncia: tra Belen e Iannone è finita

Gossip Sportivo

Lui la vuole sposare, lei no: Belen e Iannone si lasciano

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Furto presso la concessionaria Boselli Moto di via La Spezia, 189/C

Foto dal video del TgParma

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

2commenti

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

1commento

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

2commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

4commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

PESCARA

La tragedia dell'Hotel Rigopiano: la Procura emette 23 avvisi di garanzia

SPORT

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

CHAMPIONS

Finisce senza reti la sfida fra Juve e Barcellona

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Vercelli

Maltrattamenti in un asilo, arrestate tre maestre Video

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery