14°

CALESTANO

Nero di Fragno: re senza eguali di tutta la fiera

Solo al ristorante della tensostruttura gestito dalla Protezione civile superati i 500 coperti

Nero di Fragno: re senza eguali   di tutta la fiera
0
 

Finalmente una giornata di sole e la Fiera del Tartufo di Calestano decolla: dopo i tentennamenti della prima domenica, la giornata di ieri ha messo d’accordo tutti. I numeri sono stati quelli delle grandi occasioni: oltre 500 coperti al ristorante della tensostruttura gestito dalla Protezione Civile, 140 uova al tartufo cucinate, 15 volontari all’opera per tutto il giorno per far provare l’autentico gusto del «Nero di Fragno» a quanti non hanno voluto (o potuto) prenotare nei ristoranti del paese, che hanno registrato il tutto esaurito. Tra i piatti più graditi le polpette al tartufo che erano esaurite già verso le 14, ma anche i primi: chicche e testaroli, ovviamente al tartufo.

Molto variegato il pubblico presente: famiglie, coppie, gruppi di giovani e di anziani provenienti un po’ da tutta la provincia e soprattutto dalla città compreso un gruppo di ragazze che avevano partecipato in mattinata alla maratona di Parma. La bella giornata ha anche favorito tutte le attività all’aperto a partire dall’escursione sul Monte Croce che si è svolta con una quindicina di partecipanti che hanno potuto ammirare i boschi e i panorami sulla val Baganza dall’alto. Anche i banchi di prodotti tipici e locali erano numerosi nelle vie del paese, e l’esibizione del gruppo folkloristico Pavullese (una trentina di elementi in costumi giovani e colorati contraddistinti soprattutto da un grandissimo cappello che svettava nelle vie del paese) ha ravvivato l’atmosfera della festa per tutto il pomeriggio.

Molto frequentate le mostre nella sala Borri: quella del maestro Arnaldo Dini (prorogata fino al 13 novembre), e anche la mostra micologica allestita dal Gruppo micologico Passerini di Parma che esposto oltre 100 specie di funghi. In miglioramento la situazione tartufi, a detta dei tartufini: quello che manca è la dimensione degli esemplari, ma i tartufi ritrovati stanno aumentando. Per la cronaca il tartufo più grosso (196 grammi) è stato trovato nei boschi di Ramiano da Cristiano Bersellini e Euro Giroldini di San Vitale Baganza (con i loro cani Houit e Balù).

Tra le tante e tradizionali golosità della fiera, una novità è sicuramente quest’anno la cioccolata calda che viene preparata in piazza Bastia dall’associazione «le remiganti» recentemente fondata a Calestano per offrire una rete integrativa di cure, terapie e aiuti per i ragazzi con disabilità, dove non arrivano le strutture sanitarie. Sempre in piazza Bastia ha preso il via il laboratorio «Siamo tutti scalpellini» curato da Paolo Sacchi, che porterà alla realizzazione di una scultura che rappresenterà il tartufo; opera che verrà autofinanziata attraverso l’acquisto (da parte di chiunque vorrà contribuire) dei piccoli blocchetti di pietra che andranno a comporre l’opera. Ad aiutare Sacchi ieri c’erano, Filippo Olari ed Emiliano Bronner. La fiera proseguirà per altre 4 domeniche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia