-3°

don ciotti

"Mafia? Il problema è chi si volta dall'altra parte"

"Mafia? Il problema è chi si volta dall'altra parte"

Don Ciotti

Ricevi gratis le news
5

«Le mafie sono al Nord da 60 anni anche se con accenti diversi ma il problema più grave non sono i mafiosi ma la mafiosità - ha chiarito don Ciotti -: è l’atteggiamento, che trovo da Parma a Palermo, il giudicare dall’alto chiedendo che gli altri facciano. Il problema del nostro Pese non è solo chi fa il male ma chi si volta dall’altra parte e resta in silenzio». E' uno dei messaggi lanciati da don Luigi Ciotti nella chiesa di Santa Cristina, affollatisimi. Don Ciotti, presidente del «Gruppo Abele» e di «Libera», è stato invitato a parlare a Parma da don Luciano Scaccaglia, a poche settimane dalle minacce di morte ricevute da Totò Riina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    01 Ottobre @ 11.42

    A BRESCELLO IL SINDACO HA PUBBLICAMENTE PRESO LE DIFESE DI FRANCESCO GRANDE ARACRI , che risiede in paese da molti anni ed è ritenuto , dalla Direzione Investigativa Antimafia , un "boss" della n'drangheta di Cutro . Il Sindaco ha detto che è una persona educata e gentile . Questa difesa del "boss" ha fatto clamore in tutta Italia , ma, a Brescello , i Cittadini hanno raccolto seicento firme a difesa delle dichiarazioni del Sindaco , ed hanno fatto una manifestazione pubblica a suo sostegno , affermando che "qui la mafia non c' è ! " . Il Sindaco ha offerto le sue dimissioni al Consiglio Comunale , che le ha respinte.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Settembre @ 11.03

    LA "MAFIA" , espressione generica che comprende anche n'drangheta , camorra , sacra corona unita , E' DIFFUSAMENTE INFILTRATA NELLA POLITICA , NELL' ECONOMIA E NELLE ISTITUZIONI . Fin che la si immagina come un "picciotto" con la "coppola storta" e la "lupara" in spalla , Polizia , Carabinieri e Magistratura la possono combattere , ma , quando si arriva ai "Santi in Paradiso" , si ferma tutto , MA E' COSI' FIN DALLA PROCLAMAZIONE DEL REGNO D' ITALIA ! LO STATO ITALIANO HA SEMPRE TRATTATO CON LA MAFIA ! La Mafia fa favori alla Politica e la Politica fa favori alla Mafia . Quando la Monarchia Sabauda ha mandato i "monsù Travet" piemontesi a prendere formalmente possesso degli Uffici Pubblici della Sicilia , questi si sono subito resi conto di contare quanto la quinta zampa dell' asino , perchè il Potere si esercitava altrove ! Il "Prefetto di Ferro" Mori , finchè si trattò di fare , con migliaia di Carabinieri e di Soldati , retate di latitanti analfabeti , restò a Palermo , poi, quando cominciò a "rompere le scatole " , "promoveatur ut amoveatur" , fu richiamato a Roma . Il Generale Dalla Chiesa fu mandato come Prefetto antimafia a Palermo , con la promessa di Leggi Speciali e Forze ingenti . Rilasciò la sua ultima intervista a Giorgio Bocca , dicendogli mestamente : "Passo tutto il giorno seduto a questa scrivania , davanti a un telefono che non suona mai " . Borsellino cercava di combattere i più alti vertici della Mafia , mentre lo Stato , dietro le sue spalle , trattava con Riina tramite Ciancimino . Borsellino sapeva di essere condannato e lo disse. Quello che sta venendo fuori in questi giorni in Corte d' Appello a Palermo fa rabbrividire ! Con Napolitano costretto a testimoniare , ma che dirà che non sa niente , non ha visto niente , non ha sentito niente e non conosce nessuno ! Con un Ministro ai Lavori Pubblici che dice che "con la Mafia bisogna convivere" ! Andate a vedere il film di Sabina Guzzanti "La trattativa" , se lo lasceranno arrivare nelle Sale , e tenetevi ben attaccati alla poltrona ! Dei cortei dei ragazzi di Don Ciotti con le candele in mano la Mafia se ne fa un baffo !

    Rispondi

  • Biffo

    29 Settembre @ 18.20

    I responsabili dell'omertà pubblica si trovano ad ogni livello, ma soprattutto tra i nostri amministratori, da quelli comunali ai parlamentari, collusi con la malavita. E' pur vero che, injuna simile situazione, ribellarsi ai soprusi delle mafie significa solo morire ammazzati, nel giro di breve tempo, dato che lo Stato se ne frega di questi eroi quotidiani; basti ricordare quello che accadde a Palermo al generale Dalla Chiesa; capirai poi se stirata di un povero commerciante, artigiano o di un piccolo imprenditore.

    Rispondi

  • Luciano

    29 Settembre @ 16.15

    i politici e amministratori italiani hanno il torcicollo....

    Rispondi

  • Ilaria

    28 Settembre @ 20.30

    E' proprio così.... concordo pienamente! Quanti negano l'evidenza e vivono nell'omertà........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

REGIONE

Ambiente e problemi idrogeologici: 55 milioni di euro per Parma e Colorno

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento