il messaggio

Il Papa: "Pace per un mondo sottomesso ai trafficanti di armi"

Il Papa: "Pace per un mondo sottomesso ai trafficanti di armi"
Ricevi gratis le news
0


(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 5 APR - «Il mondo propone di imporsi a tutti i costi, di competere, di farsi valere...Ma i cristiani - ha detto il Papa nel messaggio pasquale Urbi et Orbi - sono il germoglio di un’altra umanità, nella quale cerchiamo di vivere al servizio gli uni degli altri, e non essere arroganti, ma disponibili e rispettosi». «Questa non è debolezza, ma vera forza», viene da Dio, «che non ha bisogno di usare violenza, ma parla e agisce con la forza della verità, della bellezza e dell’amore».

 Papa Bergoglio ha fatto questa considerazione nel messaggio pasquale 'Urbi et Orbì (alla città e al mondo, ndr) che ha rivolto dalla loggia delle benedizioni della basilica di San Pietro, dopo aver celebrato la messa della mattina di Pasqua. Il tempo è inclemente, e per tutta la mattina è piovuto a dirotto, ma diverse migliaia di coraggiosi hanno resistito riparandosi sotto ombrelli e cerate colorate. 

La riflessione di papa Francesco sul fatto che i cristiani non si impongono con la violenza ma sono ugualmente forti, che suscita particolare significato alla luce degli attacchi ai cristiani anche recenti, in varie parti del mondo, dal Kenya al Pakistan, è naturalmente iscritta nella meditazione del Papa sulla Pasqua. «L'amore ha sconfitto l’odio, la vita ha vinto la morte, la luce ha scacciato le tenebre! - ha detto infatti papa Bergoglio riflettendo sulla Pasqua, nel messaggio 'Urbi et Orbì - Gesù Cristo, per amore nostro, si è spogliato della sua gloria divina; ha svuotato sè stesso, ha assunto la forma di servo e si è umiliato fino alla morte, e alla morte di croce. Per questo Dio lo ha esaltato e lo ha fatto Signore dell’universo. Gesù è Signore!. Con la sua morte e risurrezione - ha spiegato il Pontefice - Gesù indica a tutti la via della vita e della felicità: questa via è l’umiltà, che comporta l’umiliazione. Questa è la strada che conduce alla gloria. Solo chi si umilia può andare verso le «cose di lassù», verso Dio. L’orgoglioso guarda 'dall’alto in bassò, l’umile guarda 'dal basso in altò». Il Papa ha quindi accennato all’atteggimaento di Pietro e Giovanni che, al mattino di Pasqua, dopo essere stati avvertiti dalle donne, corsero al sepolcro di Gesù e lo trovarono vuoto. Ha rimarcato in particolare il verbo «si chinarono": «allora si avvicinarono e si 'chinaronò per entrare nel sepolcro. Per entrare nel mistero - ha sottolineato ricollegandosi alla riflessione di ieri notte sul fatto che per entrare nel mistero bisogna ascoltare il silenzio e non avere paura della realtà - bisogna 'chinarsi, abbassarsi. Solo chi si abbassa comprende la glorificazione di Gesù e può seguirlo sulla sua strada».

Il Papa chiede pace "per la Libia, affinchè si fermi l’assurdo spargimento di sangue in corso e ogni barbara violenza, e quanti hanno a cuore la sorte del Paese si adoperino a favorire la riconciliazione e per edificare una società fraterna che rispetti la dignità della persona». E in Yemen «prevalga volontà di pacificazione».

«Con speranza - ha detto il Papa nel messaggio pasquale 'Urbi et Orbì - affidiamo al Signore che è tanto misericordioso l’intesa raggiunta in questi giorni a Losanna, affinchè sia un passo definitivo verso un mondo più sicuro e fraterno».

«La comunità internazionale - ha detto il Papa nel messaggio Urbi et Orbi a proposito della situazione in Siria e Iraq - non rimanga inerte di fronte alla immensa tragedia umanitaria all’interno di questi Paesi e al dramma dei numerosi rifugiati. Pace imploriamo - ha aggiunto - per tutti gli abitanti della Terra Santa. Possa crescere tra Israeliani e Palestinesi la cultura dell’incontro e riprendere il processo di pace così da porre fine ad anni di sofferenze e divisioni».(ANSA

Il Papa implora «il dono della pace per Nigeria, Sud-Sudan e per varie regioni del Sudan e della Repubblica Democratica del Congo. Una preghiera incessante salga da tutti gli uomini di buona volontà per coloro che hanno perso la vita - penso in particolare giovani uccisi giovedì» a Garissa, in Kenya, per i rapiti e i profughi. «E pace chiediamo - ha detto il Papa in un passaggio forte del suo messaggio pasquale 'Urbi et Orbì - per questo mondo sottomesso ai trafficanti di armi, che guadagnano con il sangue degli uomini e delle donne».

«Pace e libertà - ha detto il Papa, subito dopo aver ricordato la situazione dell’Ucraina, - chiediamo per tanti uomini e donne soggetti a nuove e vecchie forme di schiavitù da parte di persone e organizzazioni criminali. Pace e libertà per le vittime dei trafficanti di droga, tante volte alleati con i poteri che dovrebbero difendere la pace e l’armonia nella famiglia umana. E pace chiediamo per questo mondo sottomesso ai trafficanti di armi, che guadagnano con il sangue degli uomini e delle donne». "Agli emarginati, - ha detto subito dopo papa Francesco - ai carcerati, ai poveri e ai migranti che tanto spesso sono rifiutati, maltrattati e scartati; ai malati e ai sofferenti; ai bambini, specialmente a quelli che subiscono violenza; a quanti oggi sono nel lutto; a tutti gli uomini e le donne di buona volontà giunga la consolante voce del Signore Gesù: 'Pace a voi!' (Lc 24,36) 'Non temete, sono risorto e sarò sempre con voi!'».(ANSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: continuano le segnalazioni di black-out

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS