20°

36°

chiesa

S.Cristina, don Luciano si è dimesso

Arriva don Corrado Mazza

Don Scaccaglia, il ritorno in Santa Cristina
Ricevi gratis le news
20

Avvicendamento in Santa Cristina. Don Luciano Scaccaglia si è dimesso dall'incarico di parroco per motivi di salute. Al suo posto subentra don Corrado Mazza, parroco di San Quintino e San Vitale, che nei mesi scorsi era già stato nominato amministratore temporaneo di Santa Cristina. L'ingresso del nuovo parroco avverà domenica durante la messa delle 11, che per l'occasione sarà celebrata dal vescovo Enrico Solmi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    21 Febbraio @ 16.18

    Quelli che dicono che don scaccaglia gli ha fatto conoscere il vangelo e poi scrivono che da oggi non andranno più a santa Cristina... o don scaccaglia gli ha insegnato il vangelo sbagliato o forse loro hanno capito molto male...

    Rispondi

    • MarcoBruni

      21 Febbraio @ 23.18

      Il Vangelo, che mi è stato insegnato a scrivere in maiuscolo, lo spiegano in tutte le chiese; l'esempio di Luciano difficilmente si trova in giro .... don Gallo, Luigi Ciotti, e quanti altri ?

      Rispondi

  • alberto

    21 Febbraio @ 09.05

    Non frequenterò più Santa Cristina che tornerà ad essere una chiesa ingessata vincolata agli schemi,agli ordini dall'alto,una chiesa che non fa per me. Grazie a Luciano che mi ha fatto capire la parola di Dio, mi ha fatto incontrare poveri,emarginati,scartati dalla società e mi ha insegnato ad amare incondizionatamente il prossimo.

    Rispondi

  • MarcoBruni

    21 Febbraio @ 08.33

    oggi non verrò a messa in Santa Cristina: non sento nessun trasporto nè empatia per chi celebrerà quella messa e non voglio essere presente alla ratifica della fine di un periodo difficilmente ripetibile. La mia Chiesa è rappresentata da Luciano; dal suo modo di essere, vivere e pensare così diverso da quello di tutti i preti che ho conosciuto ma così prossimo alla mia essenza spirituale, al difficoltoso ma caparbio cammino di ricerca che da un po' di anni ho intrapreso. Luciano, così lontano da non poter essere punto di confronto e dibattito ma così dentro al cuore di frequenta le sue messe e ritrova nelle sue parole il messaggio di Cristo. Chi è Gesù se non l'incontro che ci segna, che ci ispira, nel quale troviamo motivo di credere e voglia di fare? Ogni parrocchia ha le sue attività, il suo impegno caritatevole, i suoi gruppi presenti nelle attività pastorali. Quello che caratterizzava Santa Cristina non era la casa di accoglienza nè il padre nostro con la catena delle mani: ciò che ha reso unica Santa Cristina era Luciano. La sua forza, le sue parole, il suo coraggio, il suo esempio. Non sarò ancora in quei banchi a chiedere di continuare a tenerci per mano, o a intingere il pane nel vino. Non lo chiederò a questo vescovo, non lo chiederò al nuovo parroco. Vorrei invece un sacerdote che ci parlasse, amici miei, con le parole della verità, nello spirito del Vangelo, scevro da perbenismi e formalismi, aperto al diverso (che diverso non è) e vicino agli ultimi, portando a tutti il vero messaggio di Gesù senza pregiudizi e preclusioni e la Comunione a tutti coloro che vogliono avvicinarsi all'altare, perchè tutti abbiamo bisogno del sostegno e dell'amore di Dio. E se Dio facesse tutte le distinzioni e avesse tutte le pregiudiziali che tanti esponenti di un miope clericalismo hanno, beh, semplicemente, non sarebbe il mio Dio. Non sarò a messa a Santa Cristina anche perchè ero in centro e con mia moglie siamo entrati in chiesa per pregare per Luciano, per la sua serenità che ci sta molto a cuore. E che effetto vedere l'altare senza più le immagini dei martiri sudamericani, senza la grande tovaglia con il Cristo e con Romero; che tristezza non aver più davanti i mappamondi insanguinati e il minareto della moschea in miniatura! Certo! Luciano ha lasciato e già si sono affrettati a nascondere quelle che per la chiesa paludata e benpensante erano solo orribili vergogne .Un augurio di Pace a tutti e le nostre preghiere per la serenita di Luciano

    Rispondi

  • Massimiliano

    21 Febbraio @ 07.28

    @redazione, il mio "bene, meno male...." sicuramente non era riferito ai gravi motivi di salute che hanno portato don Scaccaglia al ritiro, ci mancherebbe. Era invece riferito al fatto che, a mio personale pensiero, finalmente la Chiesa di Santa Cristina, ritornerà ad essere una chiesa, un luogo di culto, e non un centro sociale dove si fa politica, dove si accolgono clandestini ( cronaca nota di qualche anno fa), dove, invece che la parola di Dio, viene divulgata la parola della sinistra politica. Tutto questo, non per il mio essere apertamente di destra, chi mi conosce sa che non ne ho mai fatto segreto, avrei criticato allo stesso modo un prete "fascista". Quindi, al Sig. Luciano Scaccaglia, va tutta la mia solidarietà e i migliori auguri di una rapida guarigione, chiedo scusa per il fraintendimento.... Rimango fermo sull 'opinione che quella portata avanti dal DON Luciano, è una chiesa che non vorrei mai più rivedere.

    Rispondi

    • paolo

      21 Febbraio @ 11.53

      @Massimiliano:come dovrebbe essere la chiesa che vorresti?quella di pio xii?quella che ha sempre protetto i preti pedofili?quella dello scandalo IOR?quella del cardinale BERTONE?vedo che difetti di memoria,caro Massimiliano,capisco che non hai in simpatia don luciano scaccaglia pero' potevi evitare di scrivere il sig. scaccaglia non ti pare?ps: chi ti scrive e'un non credente,pero'rispetto la persona(don scaccaglia)per il quale ho un massimo rispetto,cosa che a te' evidentemente manca.

      Rispondi

  • Maurizio

    20 Febbraio @ 20.30

    Luciano oltre che aprire gli occhi a tanta gente ha dimostrato cosa vuol dire fare il prete, quello che mi dispiace è il fatto che tanti preti non hanno mai potuto vedere e forse avrebbero dovuto aprire gli occhi, purtroppo nella chiesa ci sono tanti Don Abbondio. In bocca al lupo a Don Luciano che non conosco personalmente ma che ho sempre ammirato, speriamo possa tornare tra la sua gente

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

4commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

tg parma

Parma, Germoni: "Ottimo ritiro, devo conquistarmi il posto" Video

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

gazzareporter

"Via Liani, cartoline da un giorno normale (tra i rifiuti)"

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Turku

Attacco in Finlandia, in tre accoltellano diverse persone

barcellona

Nuovo attacco con un'auto a Cambrils: uccisi cinque kamikaze. "Tre italiani feriti"

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti