14°

31°

MISSIONARIE

Ancora impunito il delitto delle tre suore saveriane

Teresina Caffi, autrice del libro sulla vicenda: «Troppo buio su gran parte dei fatti di sangue nella regione dei Grandi Laghi»

Ancora impunito il delitto   delle tre suore saveriane
Ricevi gratis le news
0
 

Il 7 e l’8 settembre del 2014 le Missionarie Saveriane Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian venivano barbaramente uccise nella loro casa a Kamenge, in Burundi, oggi diventata una casa di preghiera.

Sabato pomeriggio – a due anni da quel terribile martirio - al Centro pastorale diocesano «Anna Truffelli» si è svolta la presentazione del libro «Va’, dona la tua vita. Storia, parole, morte di tre missionarie saveriane in Burundi», a cura di Teresina Caffi (Editrice Missionaria Italiana).

Il volume - partendo dai loro scritti e riflessioni - ripercorre le vite delle tre religiose. Per l’occasione sono intervenuti, tra gli altri, Jean-Claude Midende, economista del Burundi, l’autrice e il vescovo Enrico Solmi. Ha coordinato i lavori suor Alba Nani, direttrice del Centro missionario diocesano. Il volume si apre con la prefazione di monsignor Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, per tanti anni impegnato nella Comunità di Sant’Egidio per costruire ponti di pace nei paesi dell’Africa centrale. Segue la presentazione, scritta dalla direttrice generale delle Missionarie di Maria (saveriane) Giordana Bertacchini.

Il primo dei cinque capitoli ripercorre quanto accadde il 7 e 8 settembre 2014 e nei giorni successivi. «Una cronaca - sottolinea l’autrice - in cui non è stato possibile mettere in luce la natura, gli autori immediati e i possibili mandanti dei fatti. Un velo che desideriamo sia sollevato anche per mettere fine all’impunità che copre la maggior parte dei fatti di sangue nei Paesi della Regione dei Grandi Laghi».

I tre capitoli che seguono sono dedicati a ognuna delle tre sorelle. La conclusione vuol essere uno sguardo d’insieme sulla storia e un tentativo di lettura. «Una missionaria - diceva Olga Raschietti - muore volentieri nella sua terra di missione. E poi a me basta esserci, anche se non potrò fare tante cose». «Per la mia vita non temo – - scriveva Lucia Pulici - Ho già avvisato: se muoio lasciatemi là. Ho sempre desiderato morire in Africa per risorgere il giorno ultimo col popolo africano». Una sorta di testamento e di dichiarazione d'amore per il Burundi, Paese simbolo dell’Africa piagata dalla violenza ma anche terra di vitalità e speranza, patria di un popolo indomito in cerca di pace.

Gli scritti di Olga, Lucia e Bernardetta mostrano una vita come cammino, come ricerca, come continuo dialogo interiore con Dio nel desiderio di compiere i suoi voleri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

1commento

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

LA PERIZIA

Il massacro di Gabriela e Kelly, Turco e il figlio sani di mente

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

1commento

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

PARMA

Insigne jr: «Lorenzo è il mio modello»

Comune

Presto al Duc la «Fontana delle religioni»

2commenti

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E oggi seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

16commenti

ITALIA/MONDO

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

parigi

Gas al peperoncino contro i migranti di Calais

SPORT

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

4commenti

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video