17°

30°

Doping

L'accusa di Armstrong: "I vertici Uci mi coprivano"

Le ultime rivelazioni dell’ex campione di ciclismo: "Verbruggen sapeva tutto"

Lance Armstrong

Lance Armstrong

0

 

 Lorenzo Amuso)
LONDRA, 18 NOV – Giura di non volere più mentire, nè coprire chi per anni lo ha aiutato a farla franca: con le sue ultime rivelazioni Lance Armstrong alza il tiro e accusa l’ex presidente dell’Uci Hein Verbruggen di complicità.
In cerca di una difficile riabilitazione che gli garantisca uno sconto della pena, il ciclista texano sembra intenzionato a voler rivelare ogni dettaglio delle sue pratiche dopanti, elencando nomi, date e circostanze. Come richiesto d’altronde dalla federazione internazionale di ciclismo, che ha istituito una commissione indipendente proprio per fare luce su quegli anni. Una nuova inchiesta che dovrà accertare le responsabilità dei vertici del ciclismo mondiale, dai dirigenti ai team manager. A cominciare da Verbruggen, che – nell’accusa di Armstrong – risulta aver accettato il doping senza combatterlo. Non solo. Forse anche incoraggiandolo. Come in una specifica occasione, durante il Tour de France 1999, quando lo stesso Verbruggen sarebbe intervenuto per coprire la positività del texano, consentendogli così di trionfare per la prima volta a Parigi. Il primo dei sette successi di Armstrong alla Grande Boucle. Tutti cancellati dagli annali dopo la condanna per doping che gli è costata la squalifica a vita.
"Verbruggen sapeva che facevo uso di sostanze dopanti e mi aiutava a nasconderlo – ha raccontato Armstrong in un’intervista esclusiva al britannico Daily Mail -. Durante il Tour del 1999
risultai positivo ad un test e lui era tra le persone che mi permisero di portare a termine la corsa". Il nuovo presidente dell’Uci, Brian Cookson, ha lasciato intendere che di fronte ad una piena confessione Armstrong potrebbe vedere la sua squalifica ridotta a otto anni. Un’occasione che l’americano sembra voler sfruttare. Come dimostrato nell’intervista, nella quale ha anche spiegato il meccanismo delle prescrizioni retrodatate che gli permettevano di sfuggire alle eventuali sanzioni.
"E' ridicolo pensare che io voglia proteggere queste persone dopo tutto quello che mi hanno fatto – le parole di Armstrong -. Io non sto proteggendo proprio nessuno. Non provo nessun senso di lealtà verso di loro. Anzi li odio proprio. Mi hanno gettato sotto un bus in corsa. Con me hanno chiuso". Contattato dal Daily Mail, Verbruggen non ha voluto rilasciare commenti. 
Lorenzo Amuso
LONDRA – Giura di non volere più mentire, nè coprire chi per anni lo ha aiutato a farla franca: con le sue ultime rivelazioni Lance Armstrong alza il tiro e accusa l’ex presidente dell’Uci Hein Verbruggen di complicità.
In cerca di una difficile riabilitazione che gli garantisca uno sconto della pena, il ciclista texano sembra intenzionato a voler rivelare ogni dettaglio delle sue pratiche dopanti, elencando nomi, date e circostanze. Come richiesto d’altronde dalla federazione internazionale di ciclismo, che ha istituito una commissione indipendente proprio per fare luce su quegli anni. Una nuova inchiesta che dovrà accertare le responsabilità dei vertici del ciclismo mondiale, dai dirigenti ai team manager. A cominciare da Verbruggen, che – nell’accusa di Armstrong – risulta aver accettato il doping senza combatterlo. Non solo.
Forse anche incoraggiandolo. Come in una specifica occasione, durante il Tour de France 1999, quando lo stesso Verbruggen sarebbe intervenuto per coprire la positività del texano, consentendogli così di trionfare per la prima volta a Parigi. Il primo dei sette successi di Armstrong alla Grande Boucle. Tutti cancellati dagli annali dopo la condanna per doping che gli è costata la squalifica a vita.
"Verbruggen sapeva che facevo uso di sostanze dopanti e mi aiutava a nasconderlo – ha raccontato Armstrong in un’intervista esclusiva al britannico Daily Mail -. Durante il Tour del 1999risultai positivo ad un test e lui era tra le persone che mi permisero di portare a termine la corsa". Il nuovo presidente dell’Uci, Brian Cookson, ha lasciato intendere che di fronte ad una piena confessione Armstrong potrebbe vedere la sua squalifica ridotta a otto anni. Un’occasione che l’americano sembra voler sfruttare. Come dimostrato nell’intervista, nella quale ha anche spiegato il meccanismo delle prescrizioni retrodatate che gli permettevano di sfuggire alle eventuali sanzioni.
"E' ridicolo pensare che io voglia proteggere queste persone dopo tutto quello che mi hanno fatto – le parole di Armstrong -. Io non sto proteggendo proprio nessuno. Non provo nessun senso di lealtà verso di loro. Anzi li odio proprio. Mi hanno gettato sotto un bus in corsa. Con me hanno chiuso". Contattato dal Daily Mail, Verbruggen non ha voluto rilasciare commenti. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Cena romana per Ivanka a base di gnocchi cacio e pepe

LA VISITA

Cena romana per Ivanka a base di gnocchi cacio e pepe

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I due gatti

CHICHIBIO

"I due Gatti": qui è nata la pizza gourmet... E non solo

di Chichibio

Lealtrenotizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

COMO

False abilitazioni per autotrasportatori: un impiegato Parmalat fra i 12 arrestati

Coinvolti anche 73 autisti legati alla multinazionale. La Parmalat: "Sono collaboratori esterni, siamo parte lesa"

IL FATTO DEL GIORNO

I terroristi sono criminali paranoici ma noi siamo troppo deboli e divisi Video

CALCIO

Parma-Piacenza: ecco le modifiche alla viabilità. Vietata la vendita di alcolici

2commenti

Tg Parma

Cerca di rubare una bici: fermato in via Cavour da un agente fuori servizio Video

Inchiesta sanità

Interrogato De Luca, manager del colosso Angelini: "Ogni risposta è stata documentata" Video

Il manager è difeso da Giulia Bongiorno

CALCIO

Parma-Piacenza, contrattura per Lucarelli. Venduti più di 6mila biglietti

Problemi tecnici: posticipata la chiusura della prevendita per il settore Ospiti

San Leonardo

Ennesima rissa tra pusher

38commenti

novità

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

Medesano

Incidente e incendio in zona Carnevala: code per un'ora verso Ramiola

corecom

"Campagna elettorale scorretta": esposto di Ghiretti contro Pizzarotti

6commenti

incendio

Via Farini, fiamme su un balcone: allarme rientrato Foto

Fidenza Salso

Addio a Monia Lusignani, l'angelo dei cani abbandonati

Oltretorrente

Si infila nel letto della ex ma trova la madre: arrestato 32enne Video

Nella fuga, l'uomo ha rubato un cellulare ma ha perso il suo: rintracciato e fermato dai carabinieri

2commenti

'NDRANGHETA

Il pentito contro Bernini: «Soldi in cambio di una sanatoria edilizia». La replica: "Bufala colossale"

1commento

Aveva 79 anni

Schianto di Ostia, il ritratto di Maria Dellasavina

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La forza di saper dire "scusate, ho sbagliato"

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

Napoli

Accoltella un compagno in classe per "provare la lama"

Manchester

Kamikaze al concerto: 22 morti e 12 dispersi. L'Isis rivendica Foto

3commenti

SOCIETA'

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

2commenti

salute

Morbillo, tre fratellini ricoverati ad Arezzo con loro mamma

3commenti

SPORT

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

GENOVA

E' morto Stefano Farina, designatore degli arbitri di serie B

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare