15°

29°

Ciclismo

Aru re del Sestriere, paura Contador

La maglia rosa si impianta sulla Cima Coppi (in sterrato), ma resiste. Il sardo fa doppietta dopo la vittoria di Cervinia.

Aru re del Sestriere, paura Contador
Ricevi gratis le news
0

Al Sestriere la folla è in tripudio per Fabio Aru (Astana): dopo la brillante vittoria di venerdì, a Cervinia, il sardo idolo delle folle trionfa sul Sestriere, dopo aver affrontato la Cima Coppi, fissata sul Colle delle Finestre, con tanto di sterrato. Contador resiste, si tiene la maglia rosa perdendo però la bellezza di 2’25’’, ma il ‘Pistolero’ teme per la classifica generale quando va in crisi proprio sulla Cima Coppi, abbandonato dai compagni di squadra, salvo rimettersi in sesto dopo aver scollinato.

Alberto Contador, dunque, ha vinto il Giro d'Italia 2015. L'ultima tappa di Milano sarà solamente una passerella, dove battaglieranno solo i velocisti.


LA CRONACA DELLA TAPPA

C’è la Cima Coppi fissata sul Colle delle Finestre, la cima più alta del Giro d’Italia 2015, con tanto di 7,8 km di sterrato non battuto che dona quel tocco di eroismo ai corridori. La salita (18,45 km/7,8 sterrato al 9,2%, 14%/11% sterr. max) parte al 155esimo chilometro e un manipolo di ciclisti parte subito all’attacco, ma alla lunga del gruppetto rimane solo il russo Ilnur Zakarin (Katusha), che inizia in solitaria la scalata.

Dietro gli uomini più quotati rimangono vicini, con Aru e Landa (Astana) e la maglia rosa Contador (Tinkoff) inizialmente spalleggiati dai rispettivi gregari (buon lavoro di un ritrovato Basso) e Uran (Etixx) da solo. Con loro l’olandese Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) e il canadese Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin).

Mikel Landa (Astana) si lancia all’inseguimento solitario, raggiunge Zakarin e passa per primo sulla Cima Coppi, ma la notizia è che Alberto Contador va in crisi, si impianta sullo sterrato e perde terreno anche da Fabio Aru (Astana). I suoi compagni, deludenti al Giro, hanno ceduto: di Basso, Rogers e Kreuziger neanche l’ombra. Si inizia a temere addirittura per la maglia rosa.

Nella discesa che porta al Sestriere (GPM 3° categoria, 9,2 km al 5,4%, 9% max) il ‘Pistolero’ recupera terreno, intanto Landa e Zakarin vengono raggiunti da Aru, Kruijswijk, Uran ed Hesjedal e quando si comincia a salire verso il traguardo, Contador è a 1’. Zakarin ‘finisce la benzina’ e si impianta. Ai 2 km all’arrivo Landa smette di trascinare Aru e il sardo attacca, seguito dal solo Uran. Ma al secondo allungo di Aru, il colombiano non riesce a stargli dietro.

Fabio Aru trionfa in solitaria al Sestriere, salita che conosce benissimo, visto che ci si è allenato per mesi, e conquista anche l’abbuono di 10’’. Secondo arriva il canadese Hesjedal, terzo il colombiano Uran. Contador taglia il traguardo in sesta posizione.


ORDINE D’ARRIVO

1. Fabio Aru (Astana) in 5h12’25’’
2. Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin) a 18’
3. Rigoberto Uran (Etixx-QuickStep) a 24’
4. Mikel Landa (Astana) a 24’
5. Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) a 34’
6. Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) a 2’25’’
7. Tanel Kangert (Astana) a 2’28’’
8. Franco Pellizotti (Androni Giocattoli) a 2’28’’
9. Leopold Konig (Team Sky) a 2’28’’
10. Diego Rosa (Astana) a 2’28’’

Aru re del Sestriere, paura Contador

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

2commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

Ritira 250 euro dal bancomat: un giovane la minaccia, le prende i soldi e scappa

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

18commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti