-4°

CINEMA

«Nymphomaniac» di von Trier: se è pornografia non fa scandalo

E il regista, in polemica con Cannes, esibisce la scritta «Persona non grata»

«Nymphomaniac» di von Trier: se è pornografia non fa scandalo

Lars von Trier (in esplicita maglietta) con Uma Thurman, Christian Slater e Stellan Skarsgård.

0

 

Piangendo quelle lacrime riarse, Charlotte Gainsbourg confessa la sete della carne. La sua vita sessuale è divisa in capitoli, ognuno con un tema umano e uno stile cinematografico differenti. Alcuni magnifici (la polifonia sinfonica data dal carattere dei diversi amanti), altri più noiosi (la sfuriata tragicomica della moglie abbandonata Uma Thurman). Che è poi il segno del cinema di Lars von Trier, mistificatore per eccellenza del proprio talento visivo e di un'inquietudine ben studiata.
Bandito da Cannes per le incaute dichiarazioni sul nazismo alla presentazione di «Melancholia», il regista danese trova rifugio alla Berlinale per la prima parte di «Nymphomaniac». Sulla carta è il suo film più scandaloso - cinque ore divise in due parti, che perdono un'ora circa nella versione censurata dai dettagli sessuali - di fatto ben meno radicale del salto stilistico dalla trilogia dell'Europa al Dogma 95. Per non peggiorare le cose questa volta salta l'incontro con i giornalisti, indossa una maglietta con il logo di Cannes sopra la scritta «Persona non grata» (locuzione latina diventata internazionale) e lascia la parola al cast, che lo supporta con entusiasmo.
Uma Thurman lo definisce il film più divertente che abbia mai fatto: «Una lunga ripresa in cui ho interpretato il mio personaggio furioso come se mi trovassi a teatro». Christian Slater dice di adorare von Trier perché «girare con lui è sorprendente dato che è una persona autentica, molto sensibile, che ti capisce profondamente». Qualche indizio in più sull'anima del film lo offre Stellan Skarsgård: «incontriamo due personaggi - spiega l'attore svedese - il primo è quello disinibito interpretato da Charlotte, il secondo è quello più filosofico con cui lei si confida, affidato a me. Credo che rappresentino le due personalità di Lars».
Poi c'è la giovanissima Stacy Martin, esordiente in un ruolo davvero pericoloso (è la Gainsburg da adolescente), per niente intimorita dalla sceneggiatura: «Non mi hanno spaventato le scene di sesso. Arriva il momento in cui devi semplicemente lasciarti andare e mi sono fidata completamente di Lars. Si è creato un dibattito per il tabù sul sesso, eppure credo che tutti possano vedere il film».
Definire «Nymohomaniac» pornografico - anche nella versione integrale vista a Berlino, con una ventina di minuti rispetto a quella uscita in Francia e Danimarca - non sarebbe nemmeno corretto, perché dai tanti rapporti sessuali mostrati nel film non si estrae desiderio ma, via via che incontriamo questi gesti, un misto di timore, noia, curiosità, frustrazione, tenerezza e repulsione. Aggettivi che potremmo posare anche sui vari «Antichrist», «Dancer in the Dark» o «Le onde del destino». Certo, non ci vengono risparmiati i genitali maschili (anche se in queste scene a fare da controfigure sono attori presi dal porno), ma le sequenze più azzardate colpiscono per l'invadenza psicologica ben più che per la questione del pudore.
In Italia il film ha saltato la data d'uscita dello scorso Natale e, dopo una raccolta di firme, è stato acquistato dalla Good Films, che ne porterà in sala a marzo entrambe le versioni, per la verità non molto differenti. La struttura resta infatti la stessa, si aggiungono solo un paio di monologhi di Skarsgaard e 5' d'inquadrature sforbiciate dai rapporti sessuali. In una di queste si vede qualcosa di più del protagonista maschile Shia LaBeouf, presente - si fa per dire - alla conferenza stampa. Alla prima domanda - non importa quale - ha risposto: «Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che verranno gettate in mare le sardine», citazione di Eric Cantona. Poi se n'è andato. E per una volta il cattivo non è Lars.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

musica

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

11commenti

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

Parma

Legionella: la causa del contagio resta incerta 

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Mercato

Guazzo, niente Modena

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

1commento

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

PGN

Tutti i concerti del 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta