CINEMA

«Nymphomaniac» di von Trier: se è pornografia non fa scandalo

E il regista, in polemica con Cannes, esibisce la scritta «Persona non grata»

«Nymphomaniac» di von Trier: se è pornografia non fa scandalo

Lars von Trier (in esplicita maglietta) con Uma Thurman, Christian Slater e Stellan Skarsgård.

Ricevi gratis le news
0

 

Piangendo quelle lacrime riarse, Charlotte Gainsbourg confessa la sete della carne. La sua vita sessuale è divisa in capitoli, ognuno con un tema umano e uno stile cinematografico differenti. Alcuni magnifici (la polifonia sinfonica data dal carattere dei diversi amanti), altri più noiosi (la sfuriata tragicomica della moglie abbandonata Uma Thurman). Che è poi il segno del cinema di Lars von Trier, mistificatore per eccellenza del proprio talento visivo e di un'inquietudine ben studiata.
Bandito da Cannes per le incaute dichiarazioni sul nazismo alla presentazione di «Melancholia», il regista danese trova rifugio alla Berlinale per la prima parte di «Nymphomaniac». Sulla carta è il suo film più scandaloso - cinque ore divise in due parti, che perdono un'ora circa nella versione censurata dai dettagli sessuali - di fatto ben meno radicale del salto stilistico dalla trilogia dell'Europa al Dogma 95. Per non peggiorare le cose questa volta salta l'incontro con i giornalisti, indossa una maglietta con il logo di Cannes sopra la scritta «Persona non grata» (locuzione latina diventata internazionale) e lascia la parola al cast, che lo supporta con entusiasmo.
Uma Thurman lo definisce il film più divertente che abbia mai fatto: «Una lunga ripresa in cui ho interpretato il mio personaggio furioso come se mi trovassi a teatro». Christian Slater dice di adorare von Trier perché «girare con lui è sorprendente dato che è una persona autentica, molto sensibile, che ti capisce profondamente». Qualche indizio in più sull'anima del film lo offre Stellan Skarsgård: «incontriamo due personaggi - spiega l'attore svedese - il primo è quello disinibito interpretato da Charlotte, il secondo è quello più filosofico con cui lei si confida, affidato a me. Credo che rappresentino le due personalità di Lars».
Poi c'è la giovanissima Stacy Martin, esordiente in un ruolo davvero pericoloso (è la Gainsburg da adolescente), per niente intimorita dalla sceneggiatura: «Non mi hanno spaventato le scene di sesso. Arriva il momento in cui devi semplicemente lasciarti andare e mi sono fidata completamente di Lars. Si è creato un dibattito per il tabù sul sesso, eppure credo che tutti possano vedere il film».
Definire «Nymohomaniac» pornografico - anche nella versione integrale vista a Berlino, con una ventina di minuti rispetto a quella uscita in Francia e Danimarca - non sarebbe nemmeno corretto, perché dai tanti rapporti sessuali mostrati nel film non si estrae desiderio ma, via via che incontriamo questi gesti, un misto di timore, noia, curiosità, frustrazione, tenerezza e repulsione. Aggettivi che potremmo posare anche sui vari «Antichrist», «Dancer in the Dark» o «Le onde del destino». Certo, non ci vengono risparmiati i genitali maschili (anche se in queste scene a fare da controfigure sono attori presi dal porno), ma le sequenze più azzardate colpiscono per l'invadenza psicologica ben più che per la questione del pudore.
In Italia il film ha saltato la data d'uscita dello scorso Natale e, dopo una raccolta di firme, è stato acquistato dalla Good Films, che ne porterà in sala a marzo entrambe le versioni, per la verità non molto differenti. La struttura resta infatti la stessa, si aggiungono solo un paio di monologhi di Skarsgaard e 5' d'inquadrature sforbiciate dai rapporti sessuali. In una di queste si vede qualcosa di più del protagonista maschile Shia LaBeouf, presente - si fa per dire - alla conferenza stampa. Alla prima domanda - non importa quale - ha risposto: «Quando i gabbiani seguono il peschereccio è perché pensano che verranno gettate in mare le sardine», citazione di Eric Cantona. Poi se n'è andato. E per una volta il cattivo non è Lars.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS