-4°

Cinema

Astra, Ozpetek fa il pieno con "Allacciate le cinture"

Gremita l'arena estiva per l'incontro con il regista italo-turco. "E' un film che emoziona, perciò non è piaciuto agli intellettuali"

Astra, Ozpetek fa il pieno con "Allacciate le cinture"

Il regista Ozpetek all'Astra

0

Se c’era bisogno di conferme sulla «popolarità» di Ferzan Ozpetek, sul suo essere amatissimo dal pubblico, col quale riesce a stabilire un’empatia tutta speciale, bastava passare l’altra sera poco dopo le 21 davanti all’Astra. La lunga fila di persone che aspettavano di entrare per vedere «Allacciate le cinture», e per incontrare il regista italo-turco, ne era testimonianza eloquente. Alle 21,30, ora d’inizio ufficiale della serata, la fila davanti alla cassa non s’era ancora esaurita, e alla fine non tutti sono riusciti a entrare: parecchi, anzi, sono rimasti fuori. Arena estiva strapiena, dunque, per il regista di «Le fate ignoranti» e «La finestra di fronte», di «Mine vaganti» e «Saturno contro», che si è concesso con generosità al pubblico firmando autografi e posando per tante foto.
«A tutti, nella vita, capita almeno una volta di dover allacciare le cinture, quando arriva la turbolenza», ha detto Ozpetek nell’incontro col pubblico, condotto dal critico della «Gazzetta» Filiberto Molossi, facendo riferimento al titolo. «Un film che ha fatto discutere. Più gradito dal pubblico, meno dagli intellettuali. Mi accorgo sempre di più che quando ci sono parecchie emozioni in un film - ha osservato - qualcuno guarda la cosa con sospetto, ma il mio modo di fare cinema è questo: è quello di emozionare, e io per primo devo emozionarmi. Non è che rinunci a questo per fare qualcosa di più gradito agli intellettuali».
Film agrodolce («Mi piace molto che, come nella vita, si rida e si pianga») che l’autore ha detto di sentire «molto mio», «Allacciate le cinture» è stato girato in due momenti diversi, separati da una pausa che ha permesso agli attori di ingrassare o dimagrire. «Francesco Arca è ingrassato 12 chili, Kasia Smutniak ne ha persi 6. Per mostrare il tempo che passa - ha raccontato Ozpetek - ho voluto puntare sui chili invece che mettere le rughe». Bravi, gli attori. Con i quali il regista ha confermato un lavoro intenso e meticoloso. «Su Arca - ha detto - sono stato molto criticato: anche l’ambiente del cinema non me l’ha ancora perdonata. Tu osi prendere uno che non fa l’attore, e ha un passato da tronista, e ti giudicano malissimo. Io non lo conoscevo, e quando è venuto in ufficio mi è sembrato molto interessante. Siccome c’era già qualcuno che diceva di no, io - che di solito non faccio provini - questa volta ho fatto i provini, con tre attori importanti, uno davvero molto famoso, ma quello giusto restava lui. Lo sceglierei ancora. Quanto a Kasia, è stata straordinaria. Ha vinto il Nastro d’argento ma per me doveva vincere tutto quello che c’era in giro. Ha fatto un lavoro di preparazione al ruolo che nessuna attrice quest’anno ha fatto». Non solo cinema, comunque, per Ozpetek. Nel suo carnet recente anche il grande successo di «Traviata», al Petruzzelli di Bari: «È andata benissimo e mi ha dato grandi soddisfazioni. Trovo che l’opera - ha spiegato - sia il massimo dell’espressione dello spettacolo; non puoi cambiare né le battute né la musica, ma mi attira molto. A inizio 2015 ne farò un’altra, molto importante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery