-2°

Mostra

Bertolucci, il profumo dei luoghi

Una giornata di studio dell'Università di Parma dedicata ad Attilio, Bernardo e Giuseppe. Il loro rapporto con la loro terra e con i posti in cui hanno ambientato le proprie opere

Bertolucci, il profumo dei luoghi
0

«Ciò che lega questi film è il profumo dei luoghi». La frase è di Bernardo Bertolucci e si riferisce ai suoi lungometraggi ambientati in Emilia. È proprio il profumo dei luoghi il filo conduttore della giornata di studi tenutasi ieri al Palazzo del Governatore, dedicata al celebre regista parmigiano e alla sua famiglia. Una giornata all’insegna dell’interdisciplinarietà, dal titolo «A proposito di Attilio, Bernardo e Giuseppe Bertolucci. Il linguaggio dei luoghi - Poesia, pittura, cinema e architettura», organizzata dall’Università di Parma nell’ambito del Festival dell’architettura e inserita in «Parma per Bernardo Bertolucci», serie d’iniziative che preludono al conferimento della laurea honoris causa in «Storia e critica delle arti e dello spettacolo» al regista (la cerimonia si terrà nel Teatro Regio, il 16 dicembre).
I lavori si sono aperti con l’analisi di Carlo Quintelli, prorettore dell’Ateneo, che ha mostrato come Parma sia uno dei personaggi del film «Prima della rivoluzione», simbolo del mondo borghese da cui il protagonista, Fabrizio, vuole emanciparsi. La nascita della vocazione di raccontare storie per immagini in un Bernardo Bertolucci ancora adolescente, è stata ricostruita da Michele Guerra (Università di Parma), attraverso due filmati girati dal regista a soli 15 anni. Ad Attilio Bertolucci, storico e critico dell’arte negli articoli pubblicati sulla rivista «Il gatto selvatico», era dedicato l’intervento di Federico Bucci (Politecnico di Milano). La mattina si è conclusa con la relazione di Paolo Noto (Università di Bologna) sul film diretto da Giuseppe Bertolucci, «Berlinguer ti voglio bene», ricordato oggi da appassionati e cultori proprio attraverso i luoghi in cui è stato girato.
La sessione pomeridiana si è aperta con l’intervento di Paolo Briganti (Università di Parma), che ha analizzato, attraverso le poesie di Attilio Bertolucci, i luoghi delle sue vacanze negli anni Venti e Trenta, che hanno visto nascere l’amore con Ninetta. Aurelio Cortesi e Stefano Cusatelli si sono occupati de «Le case di Bernardo: i segni tra noi». Tempo lineare e tempo circolare si fondono in film come «Prima della rivoluzione», argomento sviscerato da Marco Vallora (Università di Parma). Il rapporto tra spazio architettonico e cinema era al centro dell’intervento di Enrico Prandi, mentre il critico letterario Paolo Lagazzi si è concentrato sul rapporto tra Bernardo e Attilio Bertolucci in qualità di autori, tra debiti e ricerca di emancipazione del figlio dalla poetica del padre. Roberto Campari ha parlato del cinema di Bernardo Bertolucci tra ritorno ai luoghi paterni e fuga verso mondi lontani, come Cina, India e Marocco, in cerca di una libertà sempre irraggiungibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

2commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»