21°

CINEMA

D'Azeglio, addio alle pizze Il cinema diventa digitale

Rivoluzione tecnologica nella sala d'essai che per essere al passo dei tempi abbandona la vecchia pellicola

Cinema D'Azeglio

Cinema D'Azeglio

0

 

Niente più «pizze» al cineclub D’Azeglio. Con il digitale si proietta pensando al futuro nel Cinema d’essai dell’ Oltretorrente.
La distribuzione ha deciso infatti che, anche in Italia, siano progressivamente abolite le pellicole per abbattere i costi di stampa delle copie, avere immagini assolutamente perfette e più sicurezza nei confronti della pirateria cinematografica. Una scelta che ha obbligato i cinema italiani ad adeguamenti tecnologici. Un passaggio epocale che ha reso necessari investimenti così onerosi che potevano far cessare o mettere in crisi le piccole sale, i cinema d’essai monoschermo indipendenti: come lo storico cinema D’Azeglio caro a generazioni di parmigiani. «Una rivoluzione come quella dal muto al parlato, o dal bianco e nero al colore visto che si tratta di sostituire parchi proiettori e relativi supporti facendo della cabina di proiezione una postazione audio video di elevatissima tecnologia - spiega Luigi Lagrasta, presidente dello storico Cineclub D’Azeglio, costituito nel lontano 1977, e oggi gestito della recente Cooperativa omonima. - E’ cambiato tutto, si guarda al futuro perché il D’Azeglio deve andare avanti meglio di prima. Da novembre abbiamo iniziato, primi a Parma, a proiettare in digitale anche se l’investimento per noi, piccole sale, è stato tremendo».
«L’approdo al digitale favorisce la reperibilità dei film e la programmazione multipla; pertanto con il cinema Astra, mettiamo a disposizione nuove formule di abbonamenti molto convenienti e dedicate a chi non vuole che le due sale monoschermo d’essai rimaste in Città cessano di esistere». Lagrasta, però, ammette che a fronte dell’investimento notevole, soprattutto in un momento economicamente non facile, c’è stato un provvidenziale sostegno arrivato da più parti. «La Regione  e lo Stato sono intervenuti con aiuti e agevolazioni significative, con l’impegno delle sale a funzionare per prossimo quinquennio, e il Comune di Parma ha, come sempre, riservato grande attenzione e costante supporto alla nostra sala. Per il resto ci siamo autofinanziati perché la cooperativa e il Cineclub non hanno scopo di lucro. La nostra attività può contare anche su illuminati sponsor locali a cui va profonda gratitudine.
La cooperativa del Cineclub D’Azeglio è composta da un un gruppo di amici: Giovanni Cossio , Riccardo Buttafava , Annalisa Chiesi, Ivan De Pietri che instancabili, appunto dal 1977, si sono dati l’obiettivo quello di tenere accesa la luce in Oltretorrente, sette giorni su sette, rilevando la sala, ormai in disuso, e facendola diventare attraverso tanti anni e centinaia di rassegne e iniziative punto di riferimento per gli appassionati e per la città, in particolare per l’Oltretorrente. Il Cinema D’Azeglio rappresenta oggi un polo di aggregazione sociale e culturale con una programmazione continua di prime visioni, proiezioni per le scuole, per i bambini, per gli anziani.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

American Airlines

rissa sfiorata

Steward colpisce con un passeggino una donna con il bimbo

1commento

Aktion T4: dal 25 aprile Lenz racconta l'olocausto dei piu' deboli

tg parma

Aktion T4: Lenz racconta l'olocausto dei più deboli Video

La verticale (e la vacanza) in topless di Lindsey Vonn seduce il web

caraibi

La verticale (e la vacanza) in topless di Lindsey Vonn seduce il web Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

NOSTRE INIZIATIVE

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

Lealtrenotizie

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

1commento

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

Lega Pro

Parma, tre partite per rilanciarsi

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

5commenti

verso il 25 Aprile

"Bella ciao!": in centinaia a celebrare la Resistenza delle donne Foto

unione parmense

Il wifi copre la Pedemontana

fidenza

Positivo all'alcotest, aggredisce i carabinieri insieme all'amico: arrestati

2commenti

spacciatori

Uno smerciava a casa, l'altro è sceso dal treno con 3,5 kg di droga: arrestati

Ricostruite le "vendite" di un pusher parmigiano: centinaia in pochi mesi

3commenti

restyling

Parma cambia volto: ecco come rinasceranno Cittadella e p.le della Pace Guarda i progetti

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

francia nel terrore

Panico a Parigi per un uomo con un coltello

WEEKEND

la peppa propone

Ricetta della domenica - Tortino tricolore: uno spuntino patriottico

il disco della settimana

“Samarcanda”, magnifica quarantenne Video

SPORT

Ciclismo

Michele Scarponi è morto, post toccante della moglie

lega pro

Verso il Sudtirol (lunedì 20.45): Parma in ritiro anticipato. I convocati Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"