FILM RECENSIONI

Trash

Tre ragazzi emarginati. Avventura tinta di giallo

Trash
Ricevi gratis le news
0

«Perché fai tutto questo?». «Perché è giusto».
E’ un tipo bizzarro e interessante, Stephen Daldry, inglese del Dorset, gay dichiarato, felicemente sposato con una donna pur di avere un figlio, produttore teatrale di successo, oltre che detentore di un record invidiabile: tutti le pellicole che ha girato, 4 finora, hanno ottenuto la nomination all’Oscar come miglior film... Adesso, dopo avere sbancato Broadway con «Billy Elliot the musical», va nel Brasile pre olimopico per celebrare in «Trash», un film-fiaba coinvolgente e libertario, la rivoluzione fatta dai ragazzini, lasciando che il thriller e l’avventura si rimodellino volentieri per contemplare le esigenze della denuncia (e della rivalsa) sociale. Idealista e spettacolare, con un occhio a «The millionaire» e l’altro a «City of God» e a «Salaam Bombay», «Trash» ci trascina nella case spazzatura della favela per raccontare la guerra dei piccoli angeli dell’immondizia alla corruzione dilagante del potere.
Tratto dal romanzo di Andy Mulligan, il film – che ha vinto tra gli applausi l’ultimo Festival di Roma - racconta di tre ragazzini che vivono nella discarica di Rio, dove un giorno trovano un portafoglio. Un oggetto che anche la polizia sta cercando disperatamente: perché contiene le prove che possono inchiodare un importante politico locale...
Spettacolare, sin dall’inizio - bello tosto -, montato in modo energico, il film di Daldry si schiera, cristianamente, dalla parte degli ultimi, arrampicandosi nella sua caccia al tesoro su una montagna di rifiuti per rivestire i generi con un ottimismo morale tipico della favola, usando un cinema per tutti (o che comunque arrivi a tanti) per divulgare il più possibile i temi forti e fondanti (l’assurda sperequazione tra le classi, le barbare condizioni di vita di milioni di adolescenti, la tangentopoli globale...) che rappresentano il motore della sua storia.
Un film che va di corsa, «Trash», che si muove, costantemente in fuga e tra colori accesi (gialli ocra ma anche rossi fuoco), nella grande città labirinto, brulicante di anime salve e dannate; Daldry, sempre bravo a raccontare i ragazzi, gira in maniera vitale e sa dove mettere la macchina: ma pecca un po’ nella caratterizzazione - sempre unidimensionale - dei personaggi, tra buoni-buoni e cattivi-perfidi, preferendo, per comodità, non usare troppe sfumature, non guardare alle zone grigie che attraversano il bianco e il nero. Ma il film ha un suo carattere, e i tre giovanissimi protagonisti gli donano un «mood» coinvolgente.
Giudizio: 3 / 5

SCHEDA
REGIA: STEPHEN DALDRY
SCENEGGIATURA: RICHARD CURTIS E FELIPE BRAGA DALL’OMONIMO ROMANZO DI ANDY MULLIGAN
INTERPRETI: RICKSON TEVEZ, GABRIEL WEINSTEIN, MARTIN SHEEN, ROONEY MARA, WAGNER MOURA, SELTON MELLO
Gb/Bra 2014, colore, 1 h e 54’
GENERE: AVVENTURA/DRAMMATICO
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Via Ugolotti: i compleanni del Bang

PGN FESTE

Via Ugolotti: i compleanni del Bang Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Neve: centinaia di turisti bloccati in Val Senales, situazione critica in Alto Adige

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova