10°

20°

cinema

"Love" secondo Noè, l'importante è esagerare

Lo "scandalo annunciato" lascia fuori dalla sala 3mila persone, ma finisce tra i fischi. Sesso esplicito in 3d nel film dell'argentino che "fa vedere tutto" ma racconta ben poco

"Love" secondo Noè, l'importante è esagerare
1

Come riempire una sala da 2.400 posti a mezzanotte lasciando fuori, deluse, altre 3.000 persone? Facile. Prendete il film di un autore (per alcuni) di culto, incollategli addosso l'etichetta di scandalo annunciato e condite il tutto con una quindicina di scene (ma vado a memoria e arrotondo per difetto) di sesso esplicito di vario genere e posizioni: aggiungendo - ciliegina sulla torta - l'eccitante promessa del 3D, tanto per indugiare un po' sui particolari...
E dire che c'è chi lo chiama amore: o, perlomeno, «Love». Così come l'ultimo, languido, orgiastico, flippatissimo ed estetizzante film dell'argentino Gaspar Noè, abituato sin dai tempi di «Irréversible» (dove fece scalpore la sequenza in cui veniva stuprata Monica Bellucci), a fare parlare (e non solo per la sua improponibile giacca color senape) di sè. Qui, nonostante una certa (auto)ironia, si permette anche il lusso di esagerare, tra gran mostra di genitali maschili e femminili, scambisti, rapporti a tre, sesso di gruppo, trans, droga, alcol e immagini plastiche: senza dimenticare il «momento clou» in cui inquadra in primissimo piano l'eiaculazione del protagonista... Sì insomma, Gaspar va preso così, senza troppi moralismi: con il suo stile personalissimo e delirante fatto di felici geometrie e provocazioni narrative. Certo, poi, finisce come l'ultima volta (quando sulla Croisette arrivò con «Enter the void»): tra i fischi. Ed è un po' inevitabile visto che «Love» (fuori concorso) non comincia nemmeno male ma si perde nella sua stessa voglia di fare, di mostrare tutto e in tutti i modi. Perché se i bianchi e i rossi della fotografia accecano e la partitura musicale (che mischia classica e elettronica) sta al film come un vestito (quello che di solito i protagonisti non hanno mai indosso), la storia è zero o poco più. Avvolto e riavvolto il nastro dei ricordi, Noè infatti incrocia i flashback (e gli spunti autobiografici) per raccontare, in modo non cronologico, la travolgente storia d'amore che lega Murphy, un aspirante regista (che in camera ha il poster di «Salò», ma anche quello di «Taxi driver») a Electra, una giovane artista. All'inizio è passione vera, poi cominciano le «sperimentazioni»: con la vicina, con gli sconosciuti, con gli ex di turno. E il film (in sala ieri anche Benicio Del Toro), come i sempre più depressi protagonisti (interpretati da attori e attrici alle prime armi), si perde nell'impero (decadente) dei sensi. Il sesso deborda e i dialoghi (risate quando il protagonista spiega tra le lacrime al figlio di 2 anni che «la vita non è facile»...) non aiutano; come Murphy, probabilmente, anche Noè (che usa bene il 3D) vuole fare un cinema di «sangue, sperma e lacrime»: ma la combinazione tra passione, dolore e nostalgia risulta ai più deludente e faticosa come un letto sfatto.  F.Mol. 

Le foto del film

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • parmigianodelsasso

    22 Maggio @ 23.25

    un porno camuffato da film, mi sembra di capire

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Sorbolo: i vini della Botte Gaia

PGN FESTE

Sorbolo: i vini della Botte Gaia Foto

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

2commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

1commento

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

BORETTO

Sfilano i cavi di un edificio in disuso per rubare il rame: denunciati un parmigiano e un complice Foto

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

1commento

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Alitalia, un tormentone durato anche troppo

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit, sondaggio: per la prima volta c'è un ripensamento

Francia

Esplosione al McDonald's a Grenoble. Si segue la pista criminale

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

astronomia

Scoperto pianeta "palla di neve", come Terra ma freddissimo

SPORT

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

RACING

Mini Challenge, parte la stagione 2017! Foto

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling