19°

29°

Cinema

Woody Allen: "Faccio i film per non annoiarmi"

Prossimo al traguardo degli 80 anni, il regista di New York presenta fuori gara "Irrational man"

Woody Allen: "Faccio i film per non annoiarmi"

Woody Allen tra Emma Stone e Parker Posey

Ricevi gratis le news
0

E' un mondo sin troppo dilaniato dall'incertezza (arriveremo sani e salvi alla pensione? Riusciremo a trovare un idraulico di sabato?), ma per fortuna ci sono ancora dei punti fermi: che ne so, il fatto ad esempio che i francesi, nonostante si mettano d'impegno, non riescono mai a fare un buon caffè o che Messi, se parte in velocità, devi stenderlo per fermarlo. E, naturalmente, che mister Woody Allen non sbaglia un film. Che in fondo è quello che ha sempre voluto fare: «La vita reale è troppo noiosa, non solo la vostra, ma anche la mia: fare cinema per me è una fantastica distrazione». Un po' come stare ai festival senza l'angoscia della gara: «Il pubblico è così emozionato, la gente è come impazzita: da quando sono qui non faccio che incontrare persone che parlano solo di film. E' come partecipare a una convention di avvocati o medici, solo più divertente».
Pronto a tagliare il traguardo degli 80 (anni), l'intramontabile regista newyorchese, non prima di avere scomodato Dostoevskij e Kierkegaard (due vecchi amici di costruttive letture), mette in scena fuori concorso sull'amata Croisette il delitto (im)perfetto, tornando su uno dei suoi territori di caccia preferiti (da «Crimini e misfatti» a «Match point», da «Scoop» a «Sogni e delitti»), il thriller morale. Riflessione colta sui limiti di una filosofia che non riesce realmente a sovvertire o almeno a spiegare, a contatto con la vita vissuta (e il suo soggettivismo), l'ordine delle cose, «Irrational man» parte piano piano, indossando la maschera della commedia sentimentale, raffinata ma già molto vista, per poi però svoltare bruscamente (cogliendo di sorpresa anche lo spettatore) nel vicolo cieco dell'ego e della presunzione, impervia zona d'ombra dove è possibile persino illudersi che anche il peggiore dei crimini possa essere giustificato.
Abe (Joaquin Phoenix, con pancetta), un affascinante docente universitario che ha perso il gusto per la vita, va a letto con una collega e flirta con una studentessa: ma niente sembra più davvero interessarlo. Fino a quando non pensa di potere finalmente essere utile a qualcuno, aiutando una sconosciuta a non perdere i suoi figli. Come? Pianificando di uccidere il giudice che vuole toglierle l'affidamento...
La crisi (creativa e personale) dell'intellettuale, la mancanza di senso, il caso, l'impunità, la giustizia, la colpa, la banalità del male, l'umana debolezza, il libero arbitrio (e la sua vertigine): rivisitati alcuni dei temi portanti del suo cinema, Woody costruisce una commedia nera dove, tra Kant e Sartre (perché «l'inferno sono gli altri», anzi siamo noi...), porta alle estreme conseguenze un provocatorio dibattito morale (può davvero un omicidio rendere il mondo un posto migliore?), chiudendo tra gli applausi con un colpo di scena (e di genio) degno di Hitchcock.
«Il mio film? Parla dell'importanza di credere in qualcosa per poter vivere - ha detto Allen, accompagnato al Festival dalle sue attrici (Emma Stone, l'ultima musa dagli occhioni blu, e Parker Posey) -: il problema è che qualche volta quello in cui crediamo è totalmente irrazionale come nel caso del personaggio di Joaquin Phoenix, ma di sicuro non è più irrazionale di quello che le varie religioni sostengono. Non è irrazionale pensare che se vivi bene la tua vita vai in paradiso e tutto sarà meraviglioso? Quello che sostiene Joaquin Phoenix - ha aggiunto polemicamente - è più pericoloso, ma non è certo più folle della religione ebraica che dice che Mosé ha separato le acque o quella cristiana che sostiene che Gesù abbia camminato sul mare. E alla fine hanno fatto molto più danni le religioni che hanno causato la sofferenza di molti piuttosto che il personaggio di Joaquin che si è concentrato su uno solo. Le religioni invece hanno massacrato milioni di persone».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti