-6°

il caso

«Aida» al maschile, perché no?

Bianchi del Club dei 27: «Non vedo la necessità ma può starci». Masiero a favore, Cabassi contro

Stefano Bianchi (Aida nel Club dei 27)

Stefano Bianchi (Aida nel Club dei 27)

0

 

Chissà cosa ne avrebbe pensato Giuseppe Verdi di un’Aida e un’Amneris interpretate da uomini. I ruoli «en travesti» sono sempre esistiti nell’opera, dall’epoca barocca sino a Richard Strauss. Lo stesso Verdi scelse un soprano per interpretare Oscar, in Un ballo in maschera, e Tebaldo, in Don Carlo, limitando però il ruolo «en travesti» a personaggi marginali. È destinata quindi a far discutere la scelta di Roberta Torre, regista teatrale e cinematografica (suo il film «Tano da morire») che debutta il 19 febbraio al Biondo di Palermo con una rilettura tutta al maschile di «Aida». A interpretare la protagonista sarà l’attore, cabarettista e cantante Ernesto Tomasini. «Mi piaceva l’idea di ribaltare i generi. - ha spiegato la regista in un’intervista a Repubblica – Da un lato i generi musicali: il mio non è un musical, né lirica, ma semmai teatro musicale. E dall’altro le identità di genere, per lavorare, lontano dagli stereotipi maschile o femminile, sugli archetipi, amore, morte, tradimento, ma anche Patria, Stato...».
Diversi i commenti nel mondo della lirica di Parma. «I sentimenti che Verdi esprime nelle sue opere non hanno confini territoriali né di genere - osserva Stefano Bianchi, che nel Club dei 27 porta proprio il nome di Aida - ma credo che questo si capisca già, senza bisogno di ribaltare i ruoli. È un’operazione che forse ci può stare, ma a mio parere non necessaria». A favore dell’esperimento Daria Masiero, soprano residente a Parma che ci ha risposto dall’Australia, dove sta cantando Carmen e dove, nel 2013, aveva vestito i panni della principessa etiope: «Non conoscendo a fondo il progetto non posso esprimere giudizi, però vorrei premiare, a prescindere dal risultato, la volontà della regista di presentare al pubblico qualcosa di diverso che faccia discutere e aprire la mente. Aida è un’opera dai contenuti attualissimi: patria, potere dell’uomo sulla donna, schiavitù (parola ancora in uso, purtroppo) invidia, odio, amore, non avrebbe potuto far migliore scelta».
Di parere diverso Artemio Cabassi, regista, scenografo e costumista, artefice di un’Aida andata in scena al Magnani di Fidenza nel 2012: «Mi sembra una novità molto 'voluta': la regista si arrovella tra concetti e idee senza spiegare veramente il perché della scelta di quest’opera. Certo, in questo momento, in cui si parla molto di omosessualità, può essere interessante affrontare l’argomento ma credo che Aida non sia l’opera giusta, perché in questo modo s’invertono ruoli che sono molto precisi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Benedizione degli animali
SANT'ANTONIO ABATE

Benedizione degli animali

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

DOPPIO ENRICO VIII

Sorpresa al Regio: Spotti recita "muto", Zanellato canta

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

14commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

4commenti

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

19commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

14commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video