-2°

Collecchio

"Tanti bambini a Collecchio. E' un segno di speranza"

Il parroco don Guido Brizzi Albertelli guida la comunità da 4 anni. "L'anno pastorale ci invita ad andare verso tutti, anche nelle periferie"

"Tanti bambini a Collecchio. E' un segno di speranza"

Don Guido Brizzi Albertelli

0

Giovani, famiglia e Nuova Parrocchia di Collecchio, San Martino Sinzano, Madregolo e Lemignano. Il parroco, don Guido Brizzi Albertelli ne parla a quattro anni dal suo insediamento a Colleccchio.
Don Guido è, dal 17 ottobre 2010, alla guida della parrocchia di Collecchio e San Martino Sinzano a cui si sono aggiunte, dopo la scomparsa di don Sergio Bellini, le comunità di Madregolo e Lemignano che hanno formato, così la Nuova Parrocchia. Ordinato sacerdote nel 1985, don Guido ha trascorso quattro anni nella parrocchia di Santa Maria del Rosario a Parma; per 12 anni rettore del seminario minore, è stato per otto anni parroco di Langhirano, prima di arrivare a Collecchio, una comunità viva in cui sono numerose le attività e le iniziative che vengono portate avanti durante l’anno pastorale.
Quattro anni intensi, segnati da diversi cambiamenti, primo fra tutti la costituzione della Nuova Parrocchia, ma anche segnati dall’elezione al soglio pontificio del nuovo papa Francesco.
La Nuova Parrocchia comprende quattro comunità, cosa cambia?
«Si tratta di una realtà con 12.500 abitanti. La Nuova Parrocchia permette di sviluppare una nuova mentalità non più incentrata solo sulle singole realtà, ma che guarda ad un territorio più grande in un’ottica che esige prima di tutto il rispetto reciproco da parte delle diverse comunità che la compongono e soprattutto della comunità più numerosa, Collecchio, nei confronti di Madregolo, San Martino e Lemignano».
Hanno preso avvio il nuovo anno pastorale e il nuovo anno catechistico, come rispondono i giovani al messaggio della Chiesa?
«Il nuovo anno pastorale porta a compimento un percorso iniziato tre anni fa con “Credere ci unisce”, proseguito con “Credere ci impegna” e che si conclude quest’anno con “Credere ci manda”. Ci sentiamo in sintonia con l’invito che papa Francesco ha voluto trasmettere alla Chiesa: “di andare verso tutti, di raggiungere le “periferie” dove vive l’uomo di oggi per potare a tutti la speranza del Vangelo. E i giovani sono i principali destinatari di questo annuncio. Come Nuova Parrocchia vogliamo coinvolgere la maggior parte dei giovani del territorio attraverso occasioni di incontro e di riflessione sui temi legati al loro cammino di crescita».
Negli ultimi anni Collecchio ha conosciuto un significativo incremento demografico. Vi sono stati dei riflessi nella vita della comunità parrocchiale?
«A Collecchio certamente i bambini non mancano. Si tratta di un segno di speranza e incoraggiamento per un lavoro sempre più intenso. Il mondo degli adulti si sente, viene coinvolto nello spendersi nell’educazione dei ragazzi».
Il vescovo Solmi ha partecipato al sinodo sul tema della famiglia. A Collecchio la famiglia che ruolo ricopre?
«Da tanti anni la parrocchia di Collecchio ha posto la realtà della famiglia al centro della propria attività. Ci sono diversi gruppi famiglia e giornate dedicate durante l’anno alla famiglia stessa. Cerchiamo di avere quell’attenzione nei suoi confronti e anche quell’incoraggiamento di cui oggi c’è particolarmente bisogno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto via Doberdò

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

3commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

12commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

9commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria