21°

la storia

Il muro di...Colorno

Dal marzo del 2013 una casa è circondata da puntelli per sorreggere la recinzione del parco. Bassa Siberia, si aprono le buste. Presto il via al ripristino del muro
1
 

La lunga attesa dovrebbe essere finita. Nel giro di una decina di giorni dovrebbero iniziare i lavori di sistemazione del muro perimetrale del parco ducale della Reggia in via Bassa Siberia a Colorno. Il condizionale resta d’obbligo sino all’ultimo passaggio tecnico, ma oggi in Provincia dovrebbe essere il giorno dell’apertura delle buste delle ditte che hanno partecipato al bando di gara. Poi servirà la determina esecutiva e in una decina di giorni i lavori dovrebbero, finalmente, iniziare.

L’intervento riguarda la messa in sicurezza e il rifacimento del muro perimetrale settecentesco del parco ducale di Colorno, crollato per una sezione di una ventina di metri in corrispondenza di via Bassa Siberia nel marzo del 2013. Una situazione che ha creato non pochi disagi ai residenti della via e, in particolare, ad un’abitazione che da due anni e mezzo è circondata dai puntelli che sorreggono una parte di muro danneggiata, ma non crollata.

«Nel giro di una decina di giorni i lavori dovrebbero avere inizio – conferma il sindaco di Colorno e consigliere provinciale con delega al Patrimonio Michela Canova -. Resta la variabile climatica legata non tanto alle precipitazioni ma al fatto che le malte che saranno utilizzate non legano bene al di sotto dei cinque gradi, una situazione che pensiamo possa essere scongiurata ancora per qualche settimana».

L’intervento richiede 90mila euro: 60mila frutto di una copertura assicurativa e 30mila messi a disposizione dalla Provincia, ente proprietario di tutto il patrimonio della Reggia e del parco ducale.

Il percorso per arrivare alla sistemazione del muro di via Bassa Siberia è stato tutt’altro che semplice. A dicembre 2014 arrivò la dichiarazione dell’assicurazione per la liquidazione dei 60mila euro, poi ad aprile 2015 il via libera ai 30mila euro mancanti a carico della Provincia. Seguirono una serie di passaggi tecnici come la relazione del dirigente responsabile per documentare la necessità di intervenire per evitare danni per l’ente, il parere favorevole dell’organo di revisione e l’approvazione di un decreto del presidente della Provincia per variare il bilancio provvisorio.

«Il troppo tempo resosi necessario per attuare il lavoro – commenta il sindaco – vanifica quasi del tutto la soddisfazione del poter finalmente intervenire. È servita davvero tanta fatica ed è stato impiegato tanto tempo, con continue telefonate e richieste via mail, per ricostruire una parte di muro crollata e non certo il duomo di Milano. Nessuno ha responsabilità precise per tutto questo se non il fatto di essere prigionieri di una riforma delle province che mette di fronte ad una situazione folle. Il complesso Reggia avrebbe il reddito per l’ordinaria amministrazione, anche per intervenire sul parco, ma non è spendibile perché entra in un bilancio, quello della Provincia, che fa uscire risorse solo per pagare gli stipendi e le somme destinate ad interventi urgenti. Dispiace per i disagi che i cittadini hanno dovuto sopportare per così tanto tempo, ma in tanti anni di pubblica amministrazione non mi sono mai imbattuta in un iter così complicato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Remo

    18 Ottobre @ 16.34

    continuiamo così..facciamoci del male! (riferito alla così detta "abolizione delle province", ente considerato dal governo nazionale inutile, ed invece più vicino alle vere esigenze dei cittadini rispetto alle regioni ed al governo "nazionale"!) ci vorrebbe un referendum per ripristinare il potere ed i fondi delle province, togliendoli alle regioni, che solitamente investono molto sul capoluogo regionale, ed il resto sui territori dei potentati politici, vedi in Emilia-Romagna su Bologna e ReggioEmilia...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

E' morto Thomas Milian

Tomas Milian aveva 84 anni

Lutto

Addio a "Er monnezza": è morto Tomas Milian Gallery Video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi nell'area cani Foto

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

4commenti

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

PONTETARO

I ladri svaligiano l'auto in pochi minuti con la chiave clonata

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

Milano

Il convivente spegne la tv in camera, lei tenta di ucciderlo

3commenti

WEEKEND

ELEONORA RUBALTELLI

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery