21°

35°

Jonah Lomu

Una «leggenda» fra i ragazzi di Colorno

Una «leggenda» fra i ragazzi di  Colorno

Jonah Lomu circondato dai ragazzi di Colorno in occasione della sua visita nel 2011

0
 

Un velo di tristezza ha avvolto il mondo intero alla notizia della morte, a soli 40 anni, di Jonah Lomu, il gigante buono della palla ovale.

A maggior ragione la sua scomparsa, avvenuta ieri, ha colpito chi ha avuto l’opportunità di vederlo, conoscerlo, parlargli. Come avvenne a Colorno, dove il fuoriclasse degli All Blacks onorò la nostra provincia con la sua presenza, nel giugno del 2011.

Il 22 di quel mese la sua presenza fu infatti occasione di grande emozione, per centinaia di persone, soprattutto giovani rugbysti che ebbero l’occasione di poter giocare, scherzare, parlare, farsi foto con lui, e farsi fare l’autografo, sul terreno del «Maini».

«Ci fece molto piacere averlo fra noi, fu un grande onore. Si è dimostrato una grande persona. Al rugby mancherà tanto» ricorda l’allora presidente colornese Mario Padovani.

Con famiglia al seguito, Lomu stava girando il mondo in veste di testimonial per la campagna solidale «Friends for Japan» sorta in seguito ai tragici eventi di Fukushima, e Lomu si dimostrò interprete di uno dei principi base del rugby: il sostegno, che si dà e si riceve in campo così come fuori.

Lu ne è stato interprete a tutto tondo: «Era una persona molto affabile, solidale, ha sempre dato spazio e amicizia alle persone e trovato tempo per loro» conferma un «tutto nero» d’eccezione come l’estremo delle Zebre, Mils Muliaina. Che ricorda anche un momento particolare: «La prima volta che l’ho incontrato è stato nel 1999 o 2000 a un Torneo Seven: mi ha preso sotto la sua ala e mi ha dato l’ispirazione per essere un vero All Black. da giocatore ha veramente cambiato il rugby, con la sua potenza e velocità».

Gli altri due neozelandesi delle Zebre, Dion Berryman e Kelly Haimona, sono concordi nell’affermare che «Lomu è un’icona, una leggenda e per quelli della nostra generazione era un idolo: tutti volevano diventare, giocare come Jonah Lomu».

Un pizzico di emozione in più la mostra Haimona nel ricordare un aneddoto che lo riguarda: «Avevo 10 o 12 anni: gli All Blacks vennero a Rotorua, la mia città e io feci una foto assieme questo gigante».

Un gigante dai numeri fisici e tecnici impressionanti, difficilissimo da placcare (come sa bene il nazionale inglese Mike Catt, sul quale Lomu «passeggiò» letteralmente in occasione della sua prima meta all’Inghilterra nel corso dei mondiali del 1995, una delle più famose della storia ovale).

«Bisognava essere in due o tre per fermarlo. Potevi provare a placcarlo da dietro, ma dovevi essere almeno veloce quanto lui... - ricorda l'ex azzurro Massimo Giovanelli -. Personalmente ho il ricordo di un giocatore fortissimo in campo quanto estremamente leale e sempre molto disponibile; quando giocammo contro gli All Blacks a Bologna, nel ‘95, venne a sedersi al nostro tavolo al terzo tempo». «Nonostante la fama è sempre rimasto se stesso, e questa era la sua grande forza» chiosa l’ex capitano azzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

Clooney vende il marchio della sua tequila per un miliardo di dollari

Clooney con la moglie Amal. (foto d'archivio)

Il caso

Clooney vende il marchio della sua tequila per un miliardo di dollari

elefantino che rincorre gli uccelli

natura

L'elefantino che rincorre gli uccelli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Rapina in stazione con sequestro, identificati i tre responsabili

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

GUARDIA DI FINANZA

Guardia di finanza: in 5 mesi scoperti 20 evasori totali. Tutti i numeri della Gdf

Durante la cerimonia del 240° della fondazione del Corpo 

polizia

Ladri scatenati, doppio colpo: presi di mira una tabaccheria e una ditta

sorbolo levante

Folla e commozione per i funerali di Matteo

Il 42 enne stroncato da un malore martedì dopo il calcetto

emergenza

Via Giovenale, via Muratori, piazzale Erodoto in balia dei vandali/ladri di automobili

Incendio

«La mia casa a un passo dal rogo»

Piazza Garibaldi

Pizzarotti-Scarpa, incontro/scontro, scintille e...immagini - Gallery (e battute)

VERSO IL VOTO

Sicurezza, rispondono Pizzarotti e Scarpa

3commenti

paura

Rotatoria strada Argini/via Pastrengo, incidente: code e traffico a rilento

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

calcio

Un altro (grande) ex si fa avanti, Marchionni: "Parma, perchè no"

1commento

Il caso

Cassano fa sempre discutere

1commento

Noceto

Ha un malore mentre guida, esce di strada e muore

TRAVERSETOLO

Operazione mercato pulito: sei ambulanti multati

1commento

MAGGIORANZA SPACCATA

Il sindaco di Pellegrino: «Potrei dimettermi»

CONSERVATORIO

Pietro Magnani, alla Camera

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

modena

Uccide a coltellate il compagno e chiama la polizia

sanità

Bimbo di 6 anni muore per le complicanze del morbillo

SOCIETA'

GUSTO

I tortelli diversi: ecco le ricette

1commento

la ricetta

La ricéta p'r i tordéj d'arbètta in djalètt Pramzàn

SPORT

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

calcio

Rivoluzione: la U20 cinese giocherà la serie D tedesca

MOTORI

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...

novità

Volkswagen Arteon, salutate l'ammiraglia