21°

Jonah Lomu

Una «leggenda» fra i ragazzi di Colorno

Una «leggenda» fra i ragazzi di  Colorno

Jonah Lomu circondato dai ragazzi di Colorno in occasione della sua visita nel 2011

0
 

Un velo di tristezza ha avvolto il mondo intero alla notizia della morte, a soli 40 anni, di Jonah Lomu, il gigante buono della palla ovale.

A maggior ragione la sua scomparsa, avvenuta ieri, ha colpito chi ha avuto l’opportunità di vederlo, conoscerlo, parlargli. Come avvenne a Colorno, dove il fuoriclasse degli All Blacks onorò la nostra provincia con la sua presenza, nel giugno del 2011.

Il 22 di quel mese la sua presenza fu infatti occasione di grande emozione, per centinaia di persone, soprattutto giovani rugbysti che ebbero l’occasione di poter giocare, scherzare, parlare, farsi foto con lui, e farsi fare l’autografo, sul terreno del «Maini».

«Ci fece molto piacere averlo fra noi, fu un grande onore. Si è dimostrato una grande persona. Al rugby mancherà tanto» ricorda l’allora presidente colornese Mario Padovani.

Con famiglia al seguito, Lomu stava girando il mondo in veste di testimonial per la campagna solidale «Friends for Japan» sorta in seguito ai tragici eventi di Fukushima, e Lomu si dimostrò interprete di uno dei principi base del rugby: il sostegno, che si dà e si riceve in campo così come fuori.

Lu ne è stato interprete a tutto tondo: «Era una persona molto affabile, solidale, ha sempre dato spazio e amicizia alle persone e trovato tempo per loro» conferma un «tutto nero» d’eccezione come l’estremo delle Zebre, Mils Muliaina. Che ricorda anche un momento particolare: «La prima volta che l’ho incontrato è stato nel 1999 o 2000 a un Torneo Seven: mi ha preso sotto la sua ala e mi ha dato l’ispirazione per essere un vero All Black. da giocatore ha veramente cambiato il rugby, con la sua potenza e velocità».

Gli altri due neozelandesi delle Zebre, Dion Berryman e Kelly Haimona, sono concordi nell’affermare che «Lomu è un’icona, una leggenda e per quelli della nostra generazione era un idolo: tutti volevano diventare, giocare come Jonah Lomu».

Un pizzico di emozione in più la mostra Haimona nel ricordare un aneddoto che lo riguarda: «Avevo 10 o 12 anni: gli All Blacks vennero a Rotorua, la mia città e io feci una foto assieme questo gigante».

Un gigante dai numeri fisici e tecnici impressionanti, difficilissimo da placcare (come sa bene il nazionale inglese Mike Catt, sul quale Lomu «passeggiò» letteralmente in occasione della sua prima meta all’Inghilterra nel corso dei mondiali del 1995, una delle più famose della storia ovale).

«Bisognava essere in due o tre per fermarlo. Potevi provare a placcarlo da dietro, ma dovevi essere almeno veloce quanto lui... - ricorda l'ex azzurro Massimo Giovanelli -. Personalmente ho il ricordo di un giocatore fortissimo in campo quanto estremamente leale e sempre molto disponibile; quando giocammo contro gli All Blacks a Bologna, nel ‘95, venne a sedersi al nostro tavolo al terzo tempo». «Nonostante la fama è sempre rimasto se stesso, e questa era la sua grande forza» chiosa l’ex capitano azzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cuoco perfetto, chiuse le iscrizioni

tg parma

"Cuoco perfetto", boom di richieste: chiuse in anticipo le iscrizioni Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

11commenti

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

3commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Formaggio

La grana del grana

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% della donne in età fertile

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

4commenti

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

Formula 1

Ferrari in prima fila, ma la pole è di Hamilton

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»