15°

29°

comune auser

"Nessuna retromarcia": riecco i nonni vigile

Nonni vigili dirigono il traffico

Nonni vigili dirigono il traffico

Ricevi gratis le news
10

Comune e Auser hanno spiegato i dettagli della convenzione che li unisce per la gestione dei "nonni vigile", affidata all'associazione di volomntariato. Ritornano i nonni vigile davanti alle scuole dopo 2 anni di sospensione del servizio per le verifiche sui rimborsi chiesti dai volontari e condotte dalla Provincia su mandato della Regione. Il servizio andrà da settembre a luglio. L'assessore Casa ha commentato: "Nessuno ha fatto nessuna retromarcia, abbiamo solo cercato di rispettare le norme; è curioso che qualcuno si debba giustificare per aver fatto rispettare la legge". Il servizio coprirà 17 plessi, soprattutto scuole elementari, per un totale di 26 volontari.

Il servizio del Tg Parma

Il comunicato del Comune

L'iter volto all'assegnazione del bando per i nonni vigile ad Auser rappresenta un motivo di soddisfazione per l'Amministrazione che, per quanto riguarda questa vicenda, ha agito secondo la legge ed in base alle prescrizioni ricevute in un primo tempo dalla Regione Emilia Romagna e dalla Provincia. La necessità di fare chiarezza su questo argomento sono state suffragate dalle richieste di verifica sia di Regione che Provincia che hanno dato avvio ad un iter con cui si è giunti alla positiva conclusione di una vicenda che aveva bisogno di essere inquadrata sia in termini normativi che di legittimità, per evitare inconvenienti futuri. Saranno 17 i plessi scolastici in cui interverranno 26 volontari di Auser, con l'avvio del nuovo anno scolastico.

Ne hanno parlato, questa mattina, durante una conferenza stampa l'assessore alla sicurezza Cristiano Casa, il presidente di Auser Parma Arnaldo Ziveri e l'ispettore della Polizia Municipale Massimo Marchinetti.

“Riparte, dopo le verifiche di Regione e Provincia – ha spiegato l'assessore Cristiano Casa – un servizio utile alla città. Si è chiusa una fase ed è questa l'occasione per guardare avanti con fiducia”. L'assessore ha ripercorso i termini della vicenda che ha portato all'interruzione della collaborazione con Auser a partire dal settembre 2013 con la richiesta di chiarimenti alla Regione in merito a rimborsi Auser, il successivo avvio dell'iter di verifica da parte della Provincia e la nota della Regione del giungo 2015 con cui, a seguito dell'iscrizione di Auser Parma al registro delle Associazioni, il Comune ha dato via libera alla pubblicazione del bando.

“Riprende la collaborazione con Auser – ha concluso l'assessore Casa – e con essa il lavoro dei volontari, un lavoro utile e importante per la cittadinanza”.

“Siamo lieti di annunciare la ripresa dei rapporti tra Auser e Comune – ha precisato il presidente di Auser Parma Arnaldo Ziveri”. Ziveri ha ripercorso la storia dei nonni vigile a partire dal 1979 quando questo servizio fu istituito a Parma, prendendo spunto da un'esperienza analoga portata avanti nel Comune di Torino.

“La nostra attività quotidiana – ha proseguito Ziveri – è sostenuta da 1.580 volontari attivi, di cui 827 uomini e 753 donne, che hanno operato nei vari territori della Provincia nel 2014, per un totale di 369.294 prestazioni, attraverso l'attuazione di 92 convenzioni con 43 Comuni della Provincia e con vari enti come Ausl e Ospedale”.

Ziveri ha anche ricordato l'importanza dei nonni vigile chiamati non solo ad effettuare servizi di controllo della viabilità, ma anche di presidio del territorio e di impegno e crescita personali.

L'ispettore Massimo Marchinetti ha rilevato l'importanza del ruolo svolto dai volontari Auser in stretta collaborazione con la Municipale ed ha ricordato che rimarranno in campo al controllo degli agenti alcuni plessi che presentano particolari caratteristiche e problematiche come in via Casa Bianca per la Newton e viale Maria Luigia.


La necessità di fare chiarezza ha mosso l'Amministrazione e l'assessore Cristiano Casa lo aveva sottolineato, già nel momento in cui si erano aperte alcune polemiche a riguardo spiegando che , in merito alle modalità e le tempistiche del bando, l'operato dell'Amministrazione Comunale è stato ispirato dal presidio dell'interesse generale, nel pieno rispetto delle norme vigenti. L'avviso, infatti, è stato proposto in scrupolosa ottemperanza di quanto disposto dalla Regione Emilia Romagna, cosa che, due anni fa, non sarebbe stata possibile. E ci tiene a ribadire che non c'è stata nessuna retromarcia da parte del Comune.

Infatti, nel 2013, la Regione aveva risposto al Comune che il sistema in uso per i rimborsi spese non appariva conforme alla normativa sul volontariato, quindi ha aperto la sua istruttoria avvalendosi della Provincia, dovendo tener conto anche delle modifiche introdotte nel frattanto da Auser al proprio regolamento. Di seguito viene riportata la cronistoria della vicenda.

La convenzione per la gestione della sorveglianza davanti alle scuole da settembre 2015 a luglio 2016, per la quale il Comune di Parma, tramite la Polizia Municipale, ha bandito un avviso pubblico rivolto alle associazioni di volontariato che abbiano le caratteristiche adeguate a svolgere tale attività, prevede un rimborso verso l'associazione aggiudicataria di 4,15 euro per ogni presidio, per un massimo di 40.000 euro per l'intero anno scolastico. Tale cifra è comprensiva di tutte le spese assicurative e organizzative, nonché del rimborso documentato per le spese affrontate dai volontari.

E' datata 8 novembre 2013 la risposta della Regione Emilia Romagna alla richiesta del Comando di Polizia Municipale, dove si legge testualmente “... a parere di questa Regione, la documentazione trasmessa in copia fa riferimento a spese che in massima parte sono difficilmente accertabili come relative all'espletamento delle attività di cui alla convenzione in essere...”. E si conclude: “...questa Regione valuta l'opportunità di attivare a carico di AUSER un procedimento di verifica del permanere dei requisiti di iscrizione, coinvolgendo la Provincia di Parma”.

Ed è quanto è poi avvenuto. La Provincia, di conseguenza, ha comunicato il 9 aprile 2014 ad Auser l'avvio della procedura di verifica, concludendola positivamente il 28 luglio 2014,  e la Regione ha confermato, poi, la regolarità della procedura, successivamente all'introduzione di qualche modifica al regolamento di Auser, avvenuta nel frattempo.


Solo dopo il definitivo assenso della Regione stessa, che fa chiarezza sulla materia, è stato possibile, quindi, pubblicare il bando. Tanto che l'emissione del bando nella forma prevista dal Comune è stata resa possibile grazie alla conclusione della “procedura di verifica” certificata dalla Regione Emilia Romagna il 4 giugno scorso, che ha approvato, di fatto, la conferma dell'iscrizione di AUSER Volontariato Parma nel registro regionale delle organizzazioni di volontariato.

Una sola offerta, di Auser, nelle buste: tornano i nonni vigile (leggi l'articolo e guarda il video

Una questione "lunga" due anni: il botta e risposta mamma-assessore di due anni fa (Leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Miky

    27 Agosto @ 00.09

    Leggo (articolo della gazzetta) che 2 anni fa Auser per lo stesso servizio 90.000 Euro/anno. Leggo (articolo della gazzetta) che oraAuser per lo stesso servizio prende 40.000 Euro/anno. O le cifre non sono vere oppure bene hanno fatto a controllare, ballano 50.000 Euro!!!! Poi fate voi le vs. considerazioni. Certo e' che regione e provincia potevano rispondere prima.. ma forse hanno volutamente dato ad AUSER tempo per mettersi in regola... si puo' vedere anche cosi!!!

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      27 Agosto @ 17.53

      Se non sbaglio, con la cifra messa a disposizione dal Comune, non si poteva coprire lo stesso numero di scuole coperto due anni fa: questo sarebbe il motivo.

      Rispondi

  • Maurizio

    26 Agosto @ 22.41

    Quà ci sono i documenti pubblicati http://www.comune.parma.it/notizie/news/SICUREZZA+E+QUALIT%C3%80+URBANA/2015-08-26/Bando-per-i-nonni-vigili-1.aspx quindi i casi sono due, o l'amministrazione 5 stelle hanno falsificato dei decumenti (cosa grave), o qualcuno ha mentito in passato, spiace constatare che ci sono persone sempre pronte a dare la colpa a prescindere all'amministrazione comunale..... Se era tutto regolare perchè la regione ha mosso dei rilievi e come mai se la metodologia in uso da auser era limpida e conforme, la metodologia è stata cambiata?

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      27 Agosto @ 17.54

      Pensa che c'è chi la difende a prescindere...

      Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    26 Agosto @ 21.07

    Esilarante... Un vero barzellettiere... Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere: per chi non è ottenebrato dal proprio ottuso burocratismo, questa vicenda si potrebbe sintetizzare con "tanto rumore per nulla".

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    26 Agosto @ 17.59

    la rivolta di atlante

    Due anni per dare un parere legale.... Alla faccia del mondo sembriamo un popolo di dinosauri fossili. Fa ridere e anche un po' pena....

    Rispondi

  • Maurizio

    26 Agosto @ 16.52

    A questo link http://www.comune.parma.it/notizie/news/SICUREZZA+E+QUALIT%C3%80+URBANA/2015-08-26/Bando-per-i-nonni-vigili-1.aspx ci sono anche i documenti ufficiali, quindi si presume, a meno di falisficazioni da parte dei grillini, che le colpe non siano tutte del comune anzi.... Ma nessuno deve chiedere scusa per aver detto falsità, parlamentari compresi?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

CALCIO

D'Aversa si racconta

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti