11°

26°

lagdei / lago santo

Seggiovia aperta: operatori soddisfatti a metà

I commenti di chi lavora in zona: «E' stato raggiunto un obiettivo importante ma mezza stagione è ormai persa»

Seggiovia aperta: operatori soddisfatti a metà
1

La riapertura dei giorni scorsi della Seggiovia Lagdei - Lago Santo è stata accolta con piacere e soddisfazione da tutti: turisti, appassionati, amministratori, ma anche dagli operatori che lavorano in zona.
Sono 2 i rifugi che lavorano nelle immediate vicinanze della seggiovia, più la seggiovia stessa, e il rifugio in zona Lagoni che, seppur in misura minore, risente comunque dell’aumento di flusso di turisti grazie a questa struttura che rende più attrattiva tutta la zona appenninica.
Gestore storico della seggiovia è Claudio Valenti, con la sua società «La Genziana».
«Siamo soddisfatti dell’ottenimento di questa proroga e non possiamo non ringraziare di ciò chi si è impegnato per raggiungere l’obiettivo». Queste le sue parole mentre, nonostante il meteo non favorevole, i seggiolini della struttura hanno già iniziato a trasportare gente e materiale da e per il Rifugio Mariotti al Lago Santo. «La stagione buona, basandosi sugli anni passati, inizia adesso - aggiunge - ma se fosse stata aperta prima si sarebbe potuto lavorare sicuramente di più».
A fianco della seggiovia sorge lo storico Rifugio Lagdei, anch’esso condizionato dal funzionamento o meno della seggiovia. «Tutti i giorni riceviamo telefonate di persone che chiamano per sapere se la seggiovia è funzionante o no, e quasi tutte sentendosi dire che era spenta sceglievano di non salire fino a qui - racconta Paolo Bianchi, fra i soci gestori del rifugio -. Sono persone che hanno difficoltà a camminare o che hanno bambini, e che senza la seggiovia sono limitati nelle possibilità in questa zona». Poi riferendosi alla riapertura: «Siamo naturalmente soddisfatti, ma mezza stagione ormai è persa, e per di più questa riapertura durerà solo 2 mesi».
Nessuno lo dice, ma per questo motivo per tutti è una gioia temporanea con un retrogusto fortemente amaro. «Speriamo solo sia stia lavorando con una vera meta che possa essere duratura». Il principale protagonista dalla questione seggiovia è sicuramente il Rifugio Mariotti del Cai al Lago Santo, gestito da Marcello Montagna.
«Sono naturalmente soddisfatto perché così si ridà l’opportunità a chi non poteva salire di salire, e soprattutto perché così si è risolto il problema dell’approvvigionamento del rifugio». Danno di affluenza certo per lui, ma ancor più danno nella gestione del rifugio, che lo si può raggiungere e quindi rifornire solo tramite seggiovia o trasportando il materiale a piedi.
«A settembre, prima che la seggiovia venisse spenta, avevo fatto una buona scorta - racconta -, con la quale siamo arrivati fino a marzo. Da quel momento ogni cosa veniva trasportata da e per il rifugio a spalla. Lo facevamo noi, il personale e gli amici abituali frequentatori. Una situazione insostenibile. Se nulla fosse cambiato avrei di certo abbandonato». Quella di abbandonare è un eventualità molto vicina, soprattutto se a settembre dovesse ripresentarsi la stessa situazione. «Non potendo utilizzare la seggiovia neanche come teleferica per il solo utilizzo di trasporto di materiale, sarei costretto a trovare mezzi alternativi e l’unico sarebbe l’utilizzo dell’elicottero, che comporterebbe costi elevatissimi, con conseguente ed inevitabile aumento dei prezzi per i clienti del rifugio e crollo della qualità. Cosa che non accetterò mai di fare».
Montagna ha una visione anche più larga: «Una cosa che credo che gli enti e le istituzioni in causa abbiano sempre sottovalutato sono i posti di lavoro. La seggiovia, tra tutti gli operatori che ci sono qui, in un anno permette di far funzionare almeno una decina di posti di lavoro, ed in zone come queste sono tanti. Senza poi contare il rifugio Lagdei e l’indotto in zone vicine, come possa essere ad esempio a Bosco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • the mari

    21 Luglio @ 11.11

    GAZZETTA, sarebbe interessante conoscere i motivi dello spegnimento della seggiovia, i costi che la seggiovia comporta e soprattutto chi li paga....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

2commenti

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

3commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

3commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Alimentare

Parmacotto rilancia il brand sui canali digitali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium