-4°

Reggio Emilia

Una calamita da mezzo chilo per rimuovere l'antitaccheggio: arrestato

Il 30enne ha colpito anche a Parma

Una calamita da mezzo chilo per rimuovere l'antitaccheggio: arrestato
3

 

Quando hanno esaminato il costoso giubbotto rubato dall’interno di un negozio del centro commerciale I Petali di Reggio Emilia, i Carabinieri si sono chiesti come mai il capo non fosse stato danneggiato sebbene privato dell’antitaccheggio. Per questo i Carabinieri della Stazione di Reggio Emilia Santa Croce si sono soffermati all’interno del negozio ispezionando il punto dove il ragazzo è stato notato armeggiare furtivamente. Un’ispezione attenta che ha portato alla risposta: sotto uno scafale i Carabinieri rinvenivano una potente calamita del peso di circa mezzo chilo idonea alla rimozione dei dispositivi antitaccheggio. Non un tentato furto semplice che lo avrebbe visto essere denunciato a piede libero ma un tentativo di furto aggravato dall’utilizzo del mezzo fraudolento che ha visto i Carabinieri di Reggio Emilia Santa Croce arrestare un 30enne domiciliato a Reggio Emilia. Una scaltra e grave condotta delittuosa recepita anche dal Tribunale di Reggio Emilia che dopo la convalida dell’arresto ha disposto la carcerazione del giovane in attesa del processo fissato il prossimo 6 dicembre. Il giubbotto, del valore di 350 euro, essendo rimasto intatto è quindi tornato negli scafali per essere venduto. I Carabinieri di Via Adua sono convinti di essersi imbattuti in un vero e proprio professionista dell’antitaccheggio: oltre alla “novità” del magnete i precedenti specifici depongono a suo sfavore: con una serie numerosa di alias risulta infatti essere stato denunciato ed arrestato per tale commissione di furti in varie città del’Emilia tra cui Parma, Modena e Reggio Emilia dove ha colpito probabilmente con il magnete che però è sempre riuscito a nascondere.
 
I carabinieri di Reggio Emilia hanno arrestato un 30enne che ha cercato di rubare un giubbotto rimuovendo il dispositivo antitaccheggio con l'aiuto di una potente calamita "installata" di nascosto nel negozio preso di mira. Una tecnica che potrebbe aver impiegato anche in altri furti per i quali è accusato, commessi anche a Parma. 

Quando hanno esaminato il costoso giubbotto rubato dall’interno di un negozio del centro commerciale I Petali di Reggio Emilia, i carabinieri si sono chiesti come mai il capo non fosse stato danneggiato sebbene privato del dispositivo antitaccheggio. Per questo i militari della stazione di Reggio Emilia Santa Croce si sono soffermati nel negozio ispezionando il punto dove il ragazzo è stato notato armeggiare furtivamente. Sotto a uno scaffale hanno trovato una potente calamita, del peso di circa mezzo chilo, idonea alla rimozione dei dispositivi antitaccheggio. Non un tentato furto semplice, che lo avrebbe visto essere denunciato a piede libero, ma un tentativo di furto aggravato dall’utilizzo del mezzo fraudolento: così i carabinieri hanno arrestato un 30enne domiciliato a Reggio Emilia. 

Dopo la convalida dell’arresto, il tribunale ha disposto la carcerazione in attesa del processo, fissato per il prossimo 6 dicembre.
Il giubbotto, del valore di 350 euro, essendo rimasto intatto è quindi tornato negli scaffali per essere venduto.
I carabinieri di via Adua sono convinti di essersi imbattuti in un vero e proprio professionista dell’antitaccheggio. Oltre alla “novità” del magnete i precedenti specifici depongono a suo sfavore: con una serie numerosa di alias risulta infatti essere stato denunciato e arrestato per furti commessi in varie città dell’Emilia, tra cui Parma, Modena e Reggio Emilia, dove ha colpito probabilmente con il magnete, che però è sempre riuscito a nascondere.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    29 Novembre @ 15.47

    Grazie

    Rispondi

  • Stefano

    29 Novembre @ 13.19

    il furto ha visto i carabinieri arrestare un 30enne?????

    Rispondi

    • 29 Novembre @ 15.18

      In realtà ci si riferiva al "tentativo di furto". La frase però era effettivamente un po' contorta: abbiamo sistemato.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

musica

Paul McCartney contro la Sony: "Rivoglio i diritti dei Beatles"

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

7commenti

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Il Soccorso Alpino di Parma opera sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

6commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

PGN

Tutti i concerti del 2017

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

4commenti

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta