-2°

volanti

Patenti fasulle: cresce l'esercito dei pericoli pubblici

Spesso sono nigeriani, clandestini e pregiudicati. La polizia intensifica i controlli: decine di denunce

Il controllo di una patente

Il controllo di una patente

Ricevi gratis le news
4

 

Laura Frugoni 
E' un esercito di pericoli pubblici in crescita costante: abituati a girare per le nostre strade con una patente falsa nel portafogli. Quando li beccano, sfoderano la miglior faccia tosta cercando di far fesso il poliziotto (o il carabiniere, o il vigile) allungandogli la patacca. 
Ultimamente, tuttavia, pare che all'esercito sia stata drasticamente ridotta la capacità di manovra: la polizia gli sta addosso, gli ultimi di una lunghissima lista li ha fermati una pattuglia delle Volanti giovedì sera in viale Caprera. Due nigeriani a bordo di un'Honda Civic, 26 e 32 anni, regolari. Quello che guidava ha sfoderato addirittura tre tesserini, una patente e due permessi internazionali: tutti falsi. Idem per il compagno di viaggio: permesso internazionale, taroccato pure quello. Denunciati per falso materiale in concorso, il guidatore anche per guida senza patente, la Honda Civic in stato di fermo amministrativo per un mese. 
Dalla questura confermano: il fenomeno va monitorato attentamente e non solo perché questa gente spesso non conosce le più elementari regole della circolazione, diventando un pericolo per sè e soprattutto per chi ha la sfortuna di incrociarli. Non è raro che nel curriculum ci sia anche dell'altro (spaccio di droga o altre attività illegali). 
Negli ultimi quattro-cinque mesi la Squadra volanti ha intensificato i controlli e i risultati stanno arrivando: se quest'estate si ammucchiavano fino a quindici denunce in un mese, ultimamente la media è scesa sugli otto-dieci.  Tutti delinquenti? Non è detto: assodato che il fenomeno riguarda quasi esclusivamente gli stranieri (che in Italia possono guidare con la patente del Paese d'origine purché sia valida e solo per un anno), c'è chi si procura un documento fasullo essendo clandestino oppure perché ne ha bisogno per lavorare, a casa sua non aveva mai preso la patente e in Italia non ci prova neppure. Soluzione? Se la compra per una modica cifra, in giro ce n'è per tutti i gusti, dai documenti fotocopiati ai tesserini inventati di sana pianta. Chi si butta sul fai da te: i facsimile li scovano su Internet, basta uno scanner e il gioco è fatto.
Per rendere meglio l'idea di quello che ultimamente succede per le strade, basta pensare alla scena surreale di inizio ottobre. Incrocio tra via Palermo e via Cuneo, due auto distrutte dopo il «ciocco», ma nessuno a bordo: scappati tutti onde evitare grane.  
Probabile che da qualche parte ci siano schiere di falsari di patenti pronti a soddisfare la clientela. Ovviamente chi viene sgamato dalle forze dell'ordine resta sempre più che vago sulla provenienza del falso. 
A Parma quasi tutti i detentori di patenti fasulle pizzicati in questi mesi dai poliziotti sono nigeriani. E non è raro che pure il tagliando dell'assicurazione sia contraffatto o comunque scaduto. Altro fenomeno in voga: quando acquistano un'auto sottoscrivono il relativo contratto con l'assicurazione, pagano sei mesi di rata e poi stop. 
Ma come si fa a riconoscere a occhio nudo una patente contraffatta? Di fronte a certe imitazioni grossolane (o addirittura tesserini variopinti mai visti prima) è un gioco da ragazzi, ma può rivelarsi una faccenda più complicata. In alcune città, sono stati istituiti appositi corsi per istruire le forze dell'ordine, ma anche on-line si può trovare una gran mole di informazioni utili per sgamare un tesserino tarocco in un batter di ciglia. E i poliziotti di di casa nostra? Assicurano di essere ormai ben  allenati.
Laura Frugoni 

E' un esercito di pericoli pubblici in crescita costante: abituati a girare per le nostre strade con una patente falsa nel portafogli. 
Quando li beccano, sfoderano la miglior faccia tosta cercando di far fesso il poliziotto (o il carabiniere, o il vigile) allungandogli la patacca. 
Ultimamente, tuttavia, pare che all'esercito sia stata drasticamente ridotta la capacità di manovra: la polizia gli sta addosso, gli ultimi di una lunghissima lista li ha fermati una pattuglia delle Volanti giovedì sera in viale Caprera. Due nigeriani a bordo di un'Honda Civic, 26 e 32 anni, regolari. Quello che guidava ha sfoderato addirittura tre tesserini, una patente e due permessi internazionali: tutti falsi....................................................................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    30 Novembre @ 19.02

    Appunto, abbiamo già s sufficienza criminali e truffatori nostrani, perché mai incrementarne il numero con apporti africani e dell'Est Europa? Franco Bifani

    Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Novembre @ 12.11

    LUNGI DA ME L' INTENZIONE DI DIFENDERE STRANIERI CLANDESTINI E DELINQUENTI , PER CARITA' ! PERO' guardate che , CI SONO ANCHE UN SACCO DI ITALIANI che guidano senza patente, con patente scaduta , con patente revocata o sospesa . Si dice che , nel meridione , possa capitare di trovare sedicenni e diciassettenni che guidano l' automobile. Ciò è possibile perchè sono decine d' anni che non c' è più nessun controllo di Polizia sulle strade. Quarant' anni fa capitava relativamente spesso di imbattersi in un posto di blocco di Polizia Stradale , o Carabinieri , o Vigili Urbani , che , con la loro brava paletta , vi fermavano chiedendovi "patente e libretto di circolazione". Oggi si potrebbe girare tranquillamente senza. Non ve li chiede più nessuno , a meno che non abbiate un incidente. Sono ripresi i controlli ? Bene ! Era ora ! Ma non controllate solo i neri !

    Rispondi

  • xxl

    30 Novembre @ 10.47

    nilus75

    Per fortuna questi clandestini, pregiudicati sono considerati risorse altrimenti ci toccherebbe rispedirli a casa loro! Qualcuno dice che ci arricchiscono e che noi abbiamo tanto da imparare da loro... boh credo che qualche italiano usi troppa droga!!!

    Rispondi

  • Francesco

    30 Novembre @ 10.30

    brundofrancesco@libero.it

    Sarà un modo per integrarsi, chiedetelo alla Kyenge che oggi è a Parma a dire cose inverosimili.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5