18°

32°

sicurezza

Il ministero dice «stop» ai militari in città

Nessuna proroga dal Viminale: dopo quattro anni uscita (in sordina) dell'esercito

Esercito a Parma per tutelare la sicurezza
Ricevi gratis le news
16

 

Un ingresso in pompa magna, un’uscita (quasi) in sordina: addio ai soldati a Parma.

Si è conclusola settimana scorsa il servizio dei militari in città, una parentesi durata poco meno di quattro anni. Lo «stop» è arrivato direttamente da Roma: il ministero dell'Interno, che ogni anno fa il censimento delle risorse da destinare in tutto il Paese, non ha adottato nessun provvedimento di proroga.

Niente decreto, niente «divise» dunque a Parma come diverse città del Belpaese, a cominciare da Brescia.............................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 16.01

    CHE IL PROBLEMA DELLA DILAGANTE CRIMINALITA' SIA SERIO NON C' E' DUBBIO , ma non diciamo spropositi !

    Rispondi

  • Biffo

    23 Gennaio @ 12.18

    I signori di sinistra, che temono l'instaurazione di dittature militari, non si sono accorti, però, anzi, fingono di non farlo, che esiste, a Parma, ma non solo, la dittatura dei micro e macro-criminali immigrati, in competizione o in accordo con quelli nostrani, appartenenti alle varie mafie, che condizionano la vita politica, sociale ed economica del nostro paese. Franco Bifani

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 12.03

    LE FORZE ARMATE ITALIANE SONO COMPOSTE DA QUATTRO "ARMI" : L' ESERCITO, LA MARINA , L' AERONAUTICA , E ................L' ARMA DEI CARABINIERI . Come si vede c' è un' intera Arma con funzioni di Polizia , che peraltro , l' Unione Europea vuole abolire , riassorbendola parte nell' Esercito e parte nella Polizia di Stato. L' ESERCITO ASSUME FUNZIONI DI POLIZIA NEI REGIMI DITTATORIALI , OPPURE QUANDO IL CAPO DELLO STATO DICHIARI LO "STATO D' ASSEDIO" come avvenne ( ma non fu l' unica volta ) nel 1898 , a Milano , quando la Città fu sconvolta da gravi disordini per l' aumento del prezzo del pane , il cibo dei poveri. il Re Umberto I dichiarò lo "stato d' assedio" , affidando la responsabilità dell' Ordine Pubblico al Generale Fiorenzo Bava Beccaris, il quale schierò in Città l' artiglieria e fece sparare ad "alzo zero" contro i manifestanti , provocando un numero imprecisato di morti ( si dice un centinaio) e circa cinquecento feriti. Per questo fu decorato e nominato Senatore dal Re. Per vendicare la strage di Milano l' anarchico Bresci uccise il Re Umberto I a Monza il 29 Luglio 1900.

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Gennaio @ 21.06

    kaldor ha ragione nel suo commento, il problema a Parma non è stata la presenza dei militari ma come venivano impegnati e cosa toglievano alla sicurezza della città ,infatti vi era più percezione visto che si vedevano due militari girare per la città (in tutta la città, soprattutto in via Palermo, Trento e vie limitrofe nonostante qualcuno continui a raccontare la storiella che andavano a ganciare le ragzze alla movida e in piazza...) ma bisogna tenere presente che questi due militari in caso di bisogno non potevano intervenire e insieme a loro doveva esserci sempre un agente di polizia, a conti fatti quindi un poliziotto in meno che avrebbe potuto fare altro e due militari a fare solo percezione di sicurezza. Naturalmente la cosa giusta sarebbe stata quella di dare poteri di intervento ai militari in modo da essere autonomi ma purtroppo siamo in Italia ed è meglio farsi belli davanti ai cittadini di Parma per magari essere rieletto alle elezioni ben sapendo che una cosa inutile male pubblicizzata rende più che una cosa utile passata sotto silenzio

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Gennaio @ 21.04

    kaldor ha ragione nel suo commento, il problema a Parma non è stata la presenza dei militari ma come venivano impegnati e cosa toglievano alla sicurezza della città ,infatti vi era più percezione visto che si vedevano due militari girare per la città (in tutta la città, soprattutto in via Palermo, Trento e vie limitrofe nonostante qualcuno continui a raccontare la storiella che andavano a ganciare le ragzze alla movida e in piazza...) ma bisogna tenere presente che questi due militari in caso di bisogno non potevano intervenire e insieme a loro doveva esserci sempre un agente di polizia, a conti fatti quindi un poliziotto in meno che avrebbe potuto fare altro e due militari a fare solo percezione di sicurezza. Naturalmente la cosa giusta sarebbe stata quella di dare poteri di intervento ai militari in modo da essere autonomi ma purtroppo siamo in Italia ed è meglio farsi belli davanti ai cittadini di Parma per magari essere rieletto alle elezioni ben sapendo che una cosa inutile male pubblicizzata rende più che una cosa utile passata sotto silenzio

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

La relazione

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

Lutto

La morte di Igino Lemoigne, una vita nelle assicurazioni

Il caso Turco

«Il suicidio? Impossibile prevederlo»

L'intervista

Insinna: «Vi racconto la verità sui fuori-onda»

IL PERSONAGGIO

Torrechiara, Alberto Angela «gira» nel castello

BORGOTARO

La medicina del Santa Maria, untutti i dati del 2016

IL CASO

Colorno, «portoghesi» del bagno in piscina. Ora le denunce

Fidenza

Roslyn, campionessa di nuoto a 74 anni

delitto s.prospero

Omicidio all' "Angelica club": Samuele Turco suicida in carcere Video

1commento

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

1commento

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

22commenti

economia

Pomodoro, oltre 1000 assunti per la campagna Mutti

Nei 3 stabilimenti di Parma, Collecchio e Salerno, oltre ai fissi

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

22commenti

ITALIA/MONDO

operazione

Milano, stazione Centrale invasa dai migranti: nuovo blitz della polizia

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

SPORT

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

nuoto

Italia show ai mondiali: Detti oro e Paltrinieri bronzo negli 800 sl

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita