11°

29°

sicurezza

Il ministero dice «stop» ai militari in città

Nessuna proroga dal Viminale: dopo quattro anni uscita (in sordina) dell'esercito

Esercito a Parma per tutelare la sicurezza
16

 

Un ingresso in pompa magna, un’uscita (quasi) in sordina: addio ai soldati a Parma.

Si è conclusola settimana scorsa il servizio dei militari in città, una parentesi durata poco meno di quattro anni. Lo «stop» è arrivato direttamente da Roma: il ministero dell'Interno, che ogni anno fa il censimento delle risorse da destinare in tutto il Paese, non ha adottato nessun provvedimento di proroga.

Niente decreto, niente «divise» dunque a Parma come diverse città del Belpaese, a cominciare da Brescia.............................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 16.01

    CHE IL PROBLEMA DELLA DILAGANTE CRIMINALITA' SIA SERIO NON C' E' DUBBIO , ma non diciamo spropositi !

    Rispondi

  • Biffo

    23 Gennaio @ 12.18

    I signori di sinistra, che temono l'instaurazione di dittature militari, non si sono accorti, però, anzi, fingono di non farlo, che esiste, a Parma, ma non solo, la dittatura dei micro e macro-criminali immigrati, in competizione o in accordo con quelli nostrani, appartenenti alle varie mafie, che condizionano la vita politica, sociale ed economica del nostro paese. Franco Bifani

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 12.03

    LE FORZE ARMATE ITALIANE SONO COMPOSTE DA QUATTRO "ARMI" : L' ESERCITO, LA MARINA , L' AERONAUTICA , E ................L' ARMA DEI CARABINIERI . Come si vede c' è un' intera Arma con funzioni di Polizia , che peraltro , l' Unione Europea vuole abolire , riassorbendola parte nell' Esercito e parte nella Polizia di Stato. L' ESERCITO ASSUME FUNZIONI DI POLIZIA NEI REGIMI DITTATORIALI , OPPURE QUANDO IL CAPO DELLO STATO DICHIARI LO "STATO D' ASSEDIO" come avvenne ( ma non fu l' unica volta ) nel 1898 , a Milano , quando la Città fu sconvolta da gravi disordini per l' aumento del prezzo del pane , il cibo dei poveri. il Re Umberto I dichiarò lo "stato d' assedio" , affidando la responsabilità dell' Ordine Pubblico al Generale Fiorenzo Bava Beccaris, il quale schierò in Città l' artiglieria e fece sparare ad "alzo zero" contro i manifestanti , provocando un numero imprecisato di morti ( si dice un centinaio) e circa cinquecento feriti. Per questo fu decorato e nominato Senatore dal Re. Per vendicare la strage di Milano l' anarchico Bresci uccise il Re Umberto I a Monza il 29 Luglio 1900.

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Gennaio @ 21.06

    kaldor ha ragione nel suo commento, il problema a Parma non è stata la presenza dei militari ma come venivano impegnati e cosa toglievano alla sicurezza della città ,infatti vi era più percezione visto che si vedevano due militari girare per la città (in tutta la città, soprattutto in via Palermo, Trento e vie limitrofe nonostante qualcuno continui a raccontare la storiella che andavano a ganciare le ragzze alla movida e in piazza...) ma bisogna tenere presente che questi due militari in caso di bisogno non potevano intervenire e insieme a loro doveva esserci sempre un agente di polizia, a conti fatti quindi un poliziotto in meno che avrebbe potuto fare altro e due militari a fare solo percezione di sicurezza. Naturalmente la cosa giusta sarebbe stata quella di dare poteri di intervento ai militari in modo da essere autonomi ma purtroppo siamo in Italia ed è meglio farsi belli davanti ai cittadini di Parma per magari essere rieletto alle elezioni ben sapendo che una cosa inutile male pubblicizzata rende più che una cosa utile passata sotto silenzio

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Gennaio @ 21.04

    kaldor ha ragione nel suo commento, il problema a Parma non è stata la presenza dei militari ma come venivano impegnati e cosa toglievano alla sicurezza della città ,infatti vi era più percezione visto che si vedevano due militari girare per la città (in tutta la città, soprattutto in via Palermo, Trento e vie limitrofe nonostante qualcuno continui a raccontare la storiella che andavano a ganciare le ragzze alla movida e in piazza...) ma bisogna tenere presente che questi due militari in caso di bisogno non potevano intervenire e insieme a loro doveva esserci sempre un agente di polizia, a conti fatti quindi un poliziotto in meno che avrebbe potuto fare altro e due militari a fare solo percezione di sicurezza. Naturalmente la cosa giusta sarebbe stata quella di dare poteri di intervento ai militari in modo da essere autonomi ma purtroppo siamo in Italia ed è meglio farsi belli davanti ai cittadini di Parma per magari essere rieletto alle elezioni ben sapendo che una cosa inutile male pubblicizzata rende più che una cosa utile passata sotto silenzio

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

ARRABBIATO

Risate

Si infuria con l'autista...poi succede l'istant karma Video

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

1commento

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

traffico

Gli autovelox della prossima settimana

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

PARMA CALCIO

Intenso allenamento senza Lucarelli e Munari: video-commento di Piovani

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

3commenti

tg parma

Pasimafi, il tribunale del riesame revoca i domiciliari: Grondelli è libero

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

1commento

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

evento

Gay Pride a Reggio, Anche Parma ci sarà "con entusiasmo"

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

TORINO

Rally, auto fuori strada travolge il pubblico: muore un bimbo

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

CICLISMO

Giro: Pinot trionfa ad Asiago, Quintana sempre in rosa

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover