11°

Cronaca nera

Due rapine in banca in poco più di un'ora: tre in carcere

Nel 2012 tre catanesi avevano preso di mira le filiali Montepaschi di Colorno e Corcagnano

Due rapine in banca in poco più di un'ora: tre in carcere

Le immagini della videosorveglianza diffuse dalle forze dell'ordine

Ricevi gratis le news
0
Hanno raggiunto il Parmense da Catania per rapinare due filiali del Monte dei Paschi di Siena, l'undici settembre 2012: alle 11,15 hanno preso di mira quella di Colorno, alle 12,40 quella di Corcagnano. In tutto, un bottino di più di 31mila euro. Uno dei malviventi era a volto scoperto, l'altro aveva un berretto: armati di cutter, hanno minacciato gli impiegati e i clienti e si sono fatti consegnare il denaro. Ora sono agli arresti. In seguito alle indagini della Mobile e dei carabinieri di Colornoi sono stati identificati Mauro Panè, classe 1975, e Mario Cavallaro, nato nel 1974. Dalle indagini è emerso che hanno agito con la complicità di Ignazio Giuseppe Grasso, classe 1965, già noto alle forze dell'ordine come "manager dei rapinatori". Il gip Cristina Sarli ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. I tre sono in carcere a Catania, Caltagirone e Vicenza, dove erano già reclusi per analoghi episodi. 
Entrando nella filiale di Colorno, uno dei rapinatori aveva messo il dito nel lettore "biodigit", che aveva rilevato l'impronta digitale. Fino a quel momento, però, l'uomo non era schedato e i primi controlli non hanno portato a risultati. Una svolta alle indagini è avvenuta il 29 settembre 2012, quando la Squadra Mobile di Vibo Valentia ha fatto sapere alla questura di Parma che i carabinieri della località calabrese avevano fermato quattro persone (di cui due donne) sospettati di rapine in tre agenzie del Monte dei Paschi di Siena e in una gioielleria. Si trattava di Panè e Cavallaro, poi riconosciuti in foto dai testimoni delle rapine di Colorno e Corcagnano e dagli inquirenti, che avevano analizzato le immagini della videosorveglianza. 
Le indagini non si sono fermate lì. Essendo passata poco più di un'ora fra una rapina e l'altra, nel settembre 2012, appariva logico che i due malviventi avessero usato un'auto. Non quella usata per la rapina di Colorno (la vettura di un cittadino di Sissa, rubata la stessa mattina del "colpo" e ritrovata poco dopo dai carabinieri a Colorno): doveva trattarsi di una macchina "pulita", guidata da un complice. La sezione antirapine della Mobile è risalita a Ignazio Giuseppe Grasso, già definito "manager dei rapinatori": aveva il ruolo di individuare gli obiettivi e fare i sopralluoghi, per poi tornare a Catania. Da lì ripartiva in auto con i complici, in varie occasioni incensurati, che entravano in banca e commettevano le rapine. I tabulati telefonici hanno rivelato che il 10 settembre 2012 Grasso partì da Catania e si recò nell'area delle due banche rapinate, per poi rientrare in Sicilia. Inizialmente i tre uomini sono stati denunciati. Il pubblico ministero Lucia Russo ha chiesto un provvedimento cautelare, emesso nei giorni scorsi dal gip Cristina Sarli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

 Mangiamusica, gran finale  con le Sorelle Marinetti

Fidenza

Mangiamusica, gran finale con le Sorelle Marinetti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Sciame sismico in Appennino, 17 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non segnalati danni

5commenti

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

Le reazioni

La sindaca di Fornovo: "Tanta paura, ma niente danni"

Il sindaco Pizzarotti "La scossa è stata sentita a Parma, ma non è di particolare rilievo"

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Incidente

Carambola fra tre auto in via Mantova, due feriti

Indaga la Polizia municipale

WEEKEND

Il Mercato del Forte, la torta di verze, November Porc a Zibello: l'agenda di domenica

Salso

Sfondano la vetrina e rubano capi firmati

Polizia

Raffica di furti negli appartamenti

Bici rubate e in attesa dei proprietari

Eccellenze

Il Parmigiano trionfa agli "Oscar del formaggio" a Londra

Risultato stellare: porta a casa 38 medaglie

1commento

POESIA

Zucchi tradotto da un giurato del Nobel

calcio

Parma, poker e primato

Lutto

L'addio di Rubbiano a Fabrizio Aguzzoli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

4commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Ris di Parma

Scomparse due mogli di un allevatore: trovate ossa nella stalla

3commenti

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

SPORT

SERIE A

Crolla la Juve, l'Inter batte l'Atalanta ed è seconda

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

1commento

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto