10°

20°

4 agosto

25 anni fa il giallo dei Carretta

Un mistero svelato, ma solo in parte...

25 anni fa il giallo dei Carretta
Ricevi gratis le news
4

Era il 4 agosto di 25 anni fa, e Parma viveva - ignara - una drammatica tragedia familiare.

Ignara perchè il primo allarme (come si vede nella riproduzione della pagina della Gazzetta che diede la notizia) arrivò in realtà solo a inizio settembre, quando i parenti di Giuseppe Carretta, che sarebbe dovuto rientrare al lavoro il 28 agosto, presentarono denuncia ai carabinieri, allarmati dal protrarsi di quella assenza senza giustificazioni.

Giuseppe, la moglie Marta e il figlio Nicola avevano preannunciato un viaggio in camper con destinazione Tunisia. E con loro era scomparso senza lasciare traccia anche l'altro figlio Ferdinando.

Il mistero sarebbe andato avanti per anni, tra le supposizoni più tragiche (l'allora pm milanese Di Pietro si espresse subito per l'ipotesi dell'omicidio) e romanzeschi scenari di paradisi caraibici nei quali la famiglia Carretta sarebbe approdata con i soldi della cassa dell'azienda nella quale Giuseppe era contabile.

La realtà, o almeno quella fin qui assodata a livello giudiziario, sarebbe emersa quasi casualmente solo 9 anni dopo. Una banale multa ad un pony express per divieto di sosta a Londra, un confronto con il database della polizia londinese e la scoperta che quel pony express - Ferdinando Carretta - è stato segnalato all'Interpol perchè fa parte di una famiglia misteriosamente scomparsa. La clamorosa notizia arriva ai parmigiani con una edizione straordinaria della Gazzetta con l'intervista dell'inviato Matteo Montan a Ferdinando. Ma per lui, oltre ai giornalisti, sono ormai in moto gli inquirenti, che hanno pronto un mandato di cattura internazionale. Una ipotesi che diventa drammaticamente realtà nelle raggelanti parole dello stesso Ferdinando che la trasmissione Rai "Chi l'ha visto?" fa entrare in milioni di case: "Il 4 agosto  ho impugnato quell'arma da fuoco e ho sparato ai miei genitori e a mio fratello." E' la confessione choc raccolta da Giuseppe Rinaldi, mentre Ferdinando è ormai in viaggio verso l'Italia e verso la caserma dei carabinieri di San Pancrazio.

Le verifiche di quella confessione arriveranno attraverso il Luminol dei Ris nella casa di via Rimini, ma non saranno mai definitivamente avallate dal ritrovamento dei tre cadaveri, che Ferdinando racconta di avere trasportato e seppellito nella discarica di Viarolo. Un appiglio per chi ancor oggi, 25 anni dopo, ritiene che la verità sul giallo Carretta non sia ancora venuta a galla...

IL CASO CARRETTA

Tutte le news di gazzettadiparma.it

Documento Tg Parma: quando fu ritrovato Ferdinando

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Medioman

    04 Agosto @ 18.07

    Altro piccolo dettaglio: in quel periodo, l'azienda di cui il Carretta era contabile e cassiere stava trattando per un significativo investimento immobiliare; quando, dopo le "ferie", non si presentò al lavoro, pare che alcuni dirigenti si siano recati in quell'appartamento per una "verifica" alla cassaforte....

    Rispondi

  • Vercingetorige

    04 Agosto @ 12.29

    E LARGA PARTE della "verità giudiziaria" sancita dai processi , ormai definitivamente passati "in giudicato" , NON CONVINCE TANTI PARMIGIANI . Non convince che Ferdinando abbia ammazzato in casa , l' un dopo l' altro , padre , madre e fratello , senza che nessun vicino sentisse gli spari , con una pistola vecchia , comprata usata , che gli esperti dicono essere stata poco più di un catenaccio . Non convince che abbia tenuto i tre cadaveri nella vasca da bagno per tre giorni in agosto. Non convince che li abbia portati giù per le scale in spalla per andare in macchina a buttarli nella discarica di Viarolo , che è stata dissodata trovando solo qualche osso di cane. Ferdinando che, dopo un decennio di latitanza , salta fuori a Londra poco prima che scadessero i termini per la dichiarazione di morte presunta dei genitori , assicurandosi così una rilevante eredità , e pochi mesi dopo la pubblicazione di un libro scritto da un giornalista di "Repubblica" di Bologna che, sia pur in forma romanzata , adombrava intriganti retroscena della vicenda . Una storia che ,più ci si pensa , meno convince.

    Rispondi

  • LaMicky

    04 Agosto @ 12.10

    io sono convinta che i Carretta siano ancora ai caraibi.......

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro